Il tuo browser non supporta JavaScript!

La memoria del criceto. Viaggio nelle amnesie italiane

sconto
15%
La memoria del criceto. Viaggio nelle amnesie italiane
titolo La memoria del criceto. Viaggio nelle amnesie italiane
autore
argomenti Società, scienze sociali e politica Società e cultura: argomenti d'interesse generale
Società, scienze sociali e politica Politica e governo
collana Serie bianca
editore FELTRINELLI
formato Libro: Copertina morbida
pagine 192
pubblicazione 09/2019
ISBN 9788807173639
 
Promozione valida fino al 25/11/2019
16,00 13,60
 
risparmi: € 2,40
5 copie disponibili
presso L' Ippogrifo Bookstore (C.so Nizza, 1)
3 copie disponibili
presso Libreria L'ippogrifo (Piazza Europa, 3)

Informazioni importanti

Dal bravo editorialista di "Repubblica" un saggio leggero ma rigoroso sui nostri peggiori difetti come italiani. Agli abitanti dello stivale infatti non mancano l'astuzia, l'intelligenza, la capacità di adattamento; sicuramente, secondo la tesi di Rizzo, però la memoria è una pecca piuttosto determinante. E sfogliando il libro ciascuno si ritrova in questo o quel contesto pieno di amnesie diffuse.

Francesca
Non è vero che i criceti sono poco intelligenti. Il loro problema è un altro: hanno una pessima memoria. Se uno stimolo non viene ripetuto moltissime volte, se ne dimenticano. Ma non sono i soli: questo problema lo hanno anche interi Paesi. Paesi come l'Italia. Da più di un secolo diciamo di voler combattere la corruzione, ma non riconosciamo le sue radici e creiamo leggi che la incentivano. Per non parlare delle grandi opere: dalle Autostrade alla Tav, ci lamentiamo che non si riescono a costruire o a completare. Però facciamo di tutto perché finisca sempre così. O della guerra ai privilegi del Palazzo: un ritornello che ci accompagna da decenni. Senza che la guerra si riesca mai a vincere. La storia del potere e delle sue appendici si ripete sempre uguale a se stessa. Sergio Rizzo ci presenta un catalogo esilarante e al tempo stesso desolante di vicende e lotte che appartengono al nostro passato e si ripetono tragicamente oggi senza soluzione di continuità. Così scopriamo la catena italiana di intrecci ricorrenti, di tira e molla e di leggi rimandate, approvate, blindate e poi mai veramente applicate. Una galleria di storie sotterranee che denuncia l'eterna ripetizione delle promesse e delle menzogne con cui siamo stati felicemente ingannati e continuiamo a ingannare noi stessi. Dalla privatizzazione della Rai al salvataggio dell'Alitalia, sino alla lotta alla burocrazia: in Italia tutto ci è sempre già stato promesso dalla politica. Solo che lo abbiamo dimenticato, e così continuiamo a ripetere sempre gli stessi errori. A chi conviene un'Italia senza memoria?
 

Libri dello stesso autore

Chi ha cercato questo ha cercato anche...

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.