Il tuo browser non supporta JavaScript!

Sport e vita all'aperto

L'allenatore ad Auschwitz. Árpád Weisz: dai campi di calcio italiani al lager

Giovanni A. Cerutti

Libro: Copertina morbida

editore: Interlinea

anno edizione: 2021

pagine: 112

L'ungherese Árpád Weisz, tra i più grandi allenatori degli anni trenta, colui che introdusse per primo gli schemi nel campionato italiano, fu commissario tecnico dell'Inter (dove scoprì Giuseppe Meazza) ma anche del Novara e del Bologna, fino all'espulsione dall'Italia, in seguito alle leggi razziali, e alla tragica fine nel lager di Auschwitz. La sua vicenda ha tratti non comuni che meritano di essere approfonditi. Queste pagine illuminano il periodo italiano ricostruendo con precisione il ruolo che ebbe Weisz nello sviluppo del "sistema", che in quegli anni stava mutando definitivamente la fisionomia del calcio sullo sfondo dell'affermazione del professionismo. Una testimonianza e una riflessione sull'eredità della shoah e sull'importanza della memoria, che coinvolge nel dramma anche lo sport.
12,00

Franco Fassi. Come ho inventato il fitness

Alessandra Corti

Libro: Copertina morbida

editore: BOLIS

anno edizione: 2020

pagine: 171

Franco Fassi è stato uno dei precursori, degli inventori e dei padri del bodybuilding e del fitness. Ha infatti saputo creare un organismo, la FIACF, punto di svolta per le discipline legate alla cultura fisica, capace di unire gli atleti, definire le norme e dare riferimenti. Guidato dalla competenza, ma anche dalla passione, ha stravolto i canoni dello Sport, sviluppando la cultura fisica come preparazione base di tutte le discipline e costruendo e migliorando gli attrezzi per le palestre. Lavorando vivendo la sua passione, Franco Fassi ha codificato un nuovo modo di intendere il fitness e lo sport in generale, non solo per gli atleti, ma per tutti noi oggi "protagonisti" nelle palestre.
18,00

La Juve nuoce alla salute

Achilleugenio Lauro

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2020

pagine: 161

Il libro è un panorama sulla frustrazione del mondo antijuventino, da cui sono esclusi correttezza e sportività. I dati e le informazioni sono autentici, ma tutti riletti e interpretati in tono volutamente provocatorio. Qui si narra il conflitto storico tra juventinità e antijuventinità, vissuto da un tifoso del Napoli (per molti versi particolare) che sa da che parte schierarsi. Ma non c'è solo Napoli. Ogni tifoseria ha vissuto i suoi casi di frustrazione da Juve. L'autore si insinua anche nella psicologia fragile del tifoso, nella sua emotività, nella sua incapacità di ragionare. Perché un tifoso non puoi capirlo, ma va capito. Napoli è città e pubblico calcistico che sanno bene cosa sia il razzismo negli stadi. Anche questo tema, oggi attualissimo e drammatico, viene affrontato in modo serio ma con tono leggero e profondo.
16,00

Dell'andare in bicicletta e altre divagazioni. Antologia per ciclisti e sognatori

Libro: Copertina morbida

editore: EDICICLO

anno edizione: 2020

In quanti modi si può andare in bicicletta? Se pensate che la risposta sia una sola vi sbagliate, e i racconti di questa raccolta ve lo dimostreranno. Qui troverete i ciclisti di Alfred Jarry che si nutrono di pastiglie a base di concentrato di alcol e raggiungono velocità impensate correndo contro un treno, così come la divertente fuga onirica a due ruote di Olindo Guerrini e i "biciclettisti" di Emilio Salgari che con il loro mezzo pedalano nientemeno che sui ghiacci del Polo. E non solo i modi di andare in bicicletta sono impensati, ma anche i motivi per cui lo si fa: Frances Willard, suffragetta americana, impara a pedalare per sentirsi più libera, mentre il protagonista del racconto di Jerome K. Jerome lo fa per riparare guasti inesistenti e i soggetti analizzati da Cesare Lombroso per commettere rapine... Tante bici per tanti grandissimi autori, alcuni con testi ancora inediti in Italia. Testi di: Edmondo De Amicis, Olindo Guerrini, Alfred Jarry, Jerome K. Jerome, Vernon Lee, Cesare Lombroso, Alfredo Panzini, Emilio Salgari, Octave Thanet, H.G. Wells, Vamba, Frances Willard. Prefazione di Marco Pastonesi.
22,00

Una volta nella vita. 90 esperienze estreme (quasi) per tutti

Nicolas Gardon

Libro: Copertina morbida

editore: Touring

anno edizione: 2020

Guardare negli occhi un coccodrillo o dare da mangiare a uno squalo gigante affamato? Sfrecciare nel vuoto con una tuta alare o passeggiare all'aria aperta su una torre a oltre 350 metri di altezza? E perché non scendere in kayak lungo le rapide impetuose di un torrente o affrontare la "Strada della morte" in mountain bike... Per gli amanti dell'adrenalina c'è solo l'imbarazzo della scelta. Emozioni e brividi da provare almeno una volta nella vita!
14,90

La mia vita in bianco e rosso. Le mie passioni, il mio calcio

Arsene Wenger

Libro: Copertina morbida

editore: Baldini + Castoldi

anno edizione: 2020

pagine: 224

Per il suo approccio al gioco e al lavoro di squadra, per il suo rigore e le sue idee innovative in materia di dieta e di benessere, Arsène Wenger, soprannominato "Il Professore", ha lasciato il segno nel mondo del calcio, trasformando il mestiere di allenatore in pura arte. In questo libro decide di raccontarsi per la prima volta in assoluto. Come ha fatto il bambino di Duttlenheim, un piccolo paesino in Alsazia, che non sembrava affatto destinato al successo, a entrare nella leggenda? Come ha costruito la favolosa squadra degli "Invincibili", quell'Arsenal che per una stagione intera non ha mai subìto sconfitte? Come è riuscito a rivoluzionare quel club tutto sommato conservatore, facendolo passare da 70 a 700 dipendenti? Arsène Wenger ricorda qui ogni partita decisiva, ogni squadra che ha allenato, i giocatori che ha scoperto, formato, guidato e fatto crescere. Condivide con il lettore i momenti più importanti, le vittorie più celebri e le sconfitte più dure, e parla del suo mondo, dei valori che lo hanno sempre guidato: il rigore, la giustizia, il senso del dovere di fronte a un mondo, quello del calcio, che ha conosciuto eccessi e periodi bui. Ci offre così il racconto di una vita caratterizzata da un grandissimo amore per questo sport, per la sua grazia e la sua bellezza. Una lezione di vita: occorre assumersi il rischio delle proprie idee, crederci, lavorare sodo, guidare la propria squadra e non arrendersi mai.
18,00

Storia popolare del calcio. Uno sport di esuli, immigrati e lavoratori

Valerio Moggia

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 240

Si sente dire spesso che calcio e politica sono due cose separate ed è meglio non mischiarle. Lo affermano soprattutto le grandi istituzioni del calcio internazionale, che da parte loro, però, non si fanno problemi a mescolare a piacere sport, business e politica. Il loro interesse sembra essere piuttosto quello di tenere saldamente nelle proprie mani il monopolio del discorso politico-sportivo. La continua tensione sociale tra una classe dominante e una subalterna, popolare e lavoratrice segna anche la storia dello sport più diffuso al mondo, anche se è un aspetto che solitamente viene ignorato o mistificato. Questo libro vuole affrontarlo e raccontarlo, partendo dagli albori del football e arrivando fino ai giorni nostri, svelando angoli rimasti in ombra e illuminando di una luce diversa vicende celebri e personaggi noti. Il riferimento principale, fin dal titolo, va a Storia del popolo americano, il magistrale saggio in cui Howard Zinn ha ricontestualizzato la storia americana come storia di una lotta di classe. Il viaggio inizia nel XIX secolo con la battaglia per il professionismo e procede attraverso l'Europa, analizzando gli ostacoli che tennero lontani dal calcio le minoranze di colore e le donne. Spaziando poi dalla Spagna all'Algeria, dagli Stati uniti al Sudafrica, dal Sudamerica all'Iran, tocca temi come l'antisemitismo, il colonialismo, il nazifascismo e l'immigrazione. Un racconto universale che ci spiega come lo sport possa essere molto più di uno spettacolo di massa, rappresentando il tessuto stesso di cui è composta la nostra società.
17,50

Architetture nerazzurre

Antonio Barillà, Mario Parodi

Libro: Copertina morbida

editore: ABSOLUTELY FREE

anno edizione: 2020

pagine: 200

Centododici anni di storia interista, rivisitati attraverso l'affascinante galleria dei suoi allenatori. Sono settantatré gli architetti che hanno progettato tattiche e regalato sogni alla Beneamata. Il libro firmato da Antonio Barillà e Mario Parodi li racconta in ogni sfaccettatura. Dentro ci sono intellettuali, arbitri, giornalisti di fama nazionale, celebrati giocatori campioni del mondo e dignitosi protagonisti della lunga favola nerazzurra. Su tutti giganteggiano due figure eccezionali per carisma e presa sul popolo interista. Il saggio Arpad Weisz, scopritore di Peppino Meazza e autore del primo trattato sul calcio, e il pirotecnico Helenio Herrera, l'artefice della straordinaria squadra di Angelo Moratti. Herrera detto ill Mago, pietra miliare dei rapporti fra il football e il mondo che gli gira attorno.
15,00

Idoli. Guida sentimentale di un calcio romantico

Diego Alverà

Libro: Copertina morbida

editore: EDIZIONI DELLA SERA

anno edizione: 2020

"Idoli" è un omaggio al pantheon calcistico di tutti i tempi. Una narrazione amarcord, lucida e coinvolgente, che fa riassaporare da un punto di vista sempre eccentrico e appassionato le gesta di calciatori del nostro passato che hanno illuminato i "momenti preziosi, in cui tante fragili e brillanti esistenze si sono confrontate con paure e debolezze, ostinazioni e dilemmi prendendo direzioni anche inattese". Personaggi del calibro di George Best, Garrincha, Gigi Riva, Gianni Rivera, Johann Cruyff - solo per citarne alcuni - diventano, nel volume, gli emblemi di un approccio alla vita sempre libero e fuori dagli schemi, un'ispirazione per la sua giovinezza ma anche per la vita adulta di tutti noi. Con la Prefazione di Bruno Pizzul e la Postfazione di Riccardo Cucchi.
14,90

PNL per lo sport. Come allenare la mente per vincere con la programmazione neuro-linguistica

Ted Garratt

Libro: Copertina morbida

editore: Unicomunicazione.it

anno edizione: 2020

pagine: 272

PNL per lo sport è la prima guida pratica all'allenamento mentale basata sui potenti strumenti della Programmazione Neuro-Linguistica. Una lettura che fa la differenza nella vita di chi ama lo sport! Scopri come: studiare e riprodurre le strategie vincenti dei grandi campioni; superare i limiti mentali per affrontare al meglio le sfide sportive; migliorare la vostra performance e quella della vostra squadra.
9,90

La partita della vita

Sinisa Mihajlovi?, Andrea Di Caro

Libro: Copertina rigida

editore: Solferino

anno edizione: 2020

pagine: 240

«Sono sempre stato un uomo difficile, che si esaltava negli scontri. Ma con certi avversari la battaglia è più dura.» A luglio del 2019 Sinisa Mihajlovi? scopre di avere la leucemia e comincia la sua lotta in ospedale: tre ricoveri e un trapianto. Ma un mese dopo è di nuovo, coraggiosamente, in panchina. L'allenatore del Bologna è fatto così, mette sempre tutto se stesso in ogni cosa che fa: «Ho affrontato ogni partita come fosse la vita e la vita come fosse una partita». E in queste pagine si racconta per la prima volta senza reticenze al vicedirettore della «Gazzetta dello Sport» Andrea Di Caro ripercorrendo le tappe di una vita. Nato a Vukovar da madre croata e padre serbo, diventa calciatore e milita nella Stella Rossa di Belgrado con cui vince ventenne una Coppa dei Campioni, distinguendosi per un sinistro micidiale sui calci piazzati. Sono anche gli anni dell'inizio delle guerre balcaniche, degli orrori e del dolore vissuti in prima persona. Dal 1992 comincia la carriera italiana - con Roma, Sampdoria, Lazio e Inter - che lo porta a vincere due scudetti, quattro Coppe Italia e quattro trofei europei. Nel 2006 si ritira e inizia la carriera di allenatore all'Inter come vice di Roberto Mancini. Proseguendo poi con Bologna, Catania, Fiorentina, Nazionale serba, Sampdoria, Milan, Torino e di nuovo Bologna. Un racconto lungo trent'anni e ricco di aneddoti, personaggi, successi, fallimenti, polemiche, rivelazioni, partite oscure, gioie e drammi personali che scorrono in queste pagine tra sport, famiglia, politica e amicizie pericolose come quella con il criminale serbo Arkan. Con un filo conduttore che è stato sempre la sua forza: l'attaccamento ai valori, ma anche il coraggio di cambiare e di riscoprire una vita diversa dopo ogni battaglia.
19,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.