Il tuo browser non supporta JavaScript!

Sport e vita all'aperto

I miei giochi. Da LA '84 a Rio 2016

Dario Torromeo

Libro: Copertina morbida

editore: ABSOLUTELY FREE

anno edizione: 2021

pagine: 392

Los Angeles '84. Sfido Damiani nella palestra di Rocky. In spiaggia con Maurizio Stecca: oro al collo e sella da monta in spalla. La prima Olimpiade da inviato, ne seguiranno altre nove. Stranezze ai confini della realtà, ma anche ritratti di personaggi che hanno scritto la storia dello sport. Seul '88. Le Luis Vuitton imitazioni originali, l'alba di Ben Johnson. Le tapas boquerones en vinagre nelle notti di Barcellona 92, la tragedia di Ron Karnaugh. Atlanta '96. La casa di Martin Luther King. Entusiasmo per Michael "Bip Bip" Johnson. Sydney 2000 e i surfisti di Bondi Beach. Fioravanti e Rosolino ci fanno sentire grandi. Atene '04. Le ragazze del windsurf pompano come canottieri nella passata in acqua. L'allegro VDH porta in tasca la foto di un ragazzo gonfio di birra e di peccati. Pechino '08. Ferragosto sulla Grande Muraglia, al mercato del cibo tra grilli e scarafaggi. Michael Phelps, l'alieno. Cammarelle, gigante che odia il ko. Federica Pellegrini, lacrime e gioia. Londra '12, il talento di Mangiacapre, la guasconeria di Russo. E poi i Giochi invernali: Il mistero di Nagano '98 con la strana coppia del bob e Torino '06 dove vince Giorgio, l'altro Di Centa.
15,00

Paolo Maldini, 1041

Diego Guido

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2021

pagine: 256

Pare che a Maldini lo abbia raccontato un suo ex compagno. In una lezione al corso allenatori di Coverciano, un docente aveva spiegato alcuni fondamentali: «Su un lancio lungo avversario, il terzino che difende deve correre verso la propria porta tenendo avversario e pallone tra sé e il fallo laterale. E per minimizzare i rischi, deve compiere l'intervento voltandosi verso l'esterno del campo». Poi aveva aggiunto: «A meno che tu non sia Maldini». Nella storia del calcio sono pochissimi i giocatori che nel corso di una carriera vissuta sempre nella stessa squadra hanno vinto tutto e insieme hanno ridefinito quello che si può fare in campo. Paolo Maldini è uno di loro. Col Milan ha conquistato la sua prima Coppa dei Campioni a vent'anni e l'ultima solo un mese prima di compierne trentanove. Nelle sue 1041 presenze ufficiali ha trasformato il ruolo del difensore, appropriandosi dell'enfasi e dell'estetica del gioco come se fosse un fantasista, caricando alcuni suoi recuperi in scivolata con lo stesso peso emotivo di un gol. Ma il racconto idealizzato e addomesticato di Paolo Maldini ha finito spesso per nascondere la ricchezza di una figura molto più complessa. In questo libro Diego Guido non si è fermato alla superficie. Ha intervistato i protagonisti - Maldini naturalmente, e poi Sacchi, Ambrosini, Prandelli - e ha scelto di raccontare tutte le sfaccettature di un mito del calcio moderno che non ha mai fatto pace con alcuni aspetti di quel mondo.
18,00

Campionissimi. Un giorno nella vita di trenta grandi ciclisti

Maurizio Crosetti

Libro: Copertina morbida

editore: Baldini + Castoldi

anno edizione: 2021

pagine: 256

Ogni uomo nella propria vita attraversa un giorno che non dimenticherà più, quello che segnerà la svolta del proprio destino o più semplicemente gli rimarrà indelebilmente scolpito nella memoria. Trenta leggende del ciclismo, ventiquattro ore metafora della loro esistenza: un sogno che si realizza, un sogno che svanisce, il campione solare e quello introverso, la vittoria attesa dalle prime pedalate della tenera adolescenza, o il re che improvvisamente si trova nudo, alle prese con la crisi che ne chiude la carriera. In Campionissimi. Un giorno nella vita di trenta grandi ciclisti, Maurizio Crosetti attraversa un secolo di ciclismo. Da Maurice Garin - lo spazzacamino valdostano che vinse il primo Tour de France nel 1903 - a Marco Pantani, passando per Coppi, Bartali, Magni, van Looy, Merckx, Hinault, Moser, Indurain, Armstrong e tanti altri. Ripercorrendo i destini dei protagonisti di uno degli sport più amati, Crosetti ne ha narrato l'epopea: grandi imprese e dolorose sconfitte, coraggio e viltà, bagni di folla e solitudini impenetrabili, fatica e sofferenza. Un libro i cui capitoli si incalzano come tappe di una corsa d'altri tempi, uno struggente racconto in equilibrio tra passione e nostalgia.
16,00

Tardi sulla palla

Gerald Marzorati

Libro: Copertina morbida

editore: ADD Editore

anno edizione: 2021

pagine: 283

Quando non si è più "ragazzini", si può ancora giocare a tennis con l'entusiasmo di un adolescente? E perché è così bello farlo? È quello che si chiede Gerald Marzorati, editor del «New York Times Magazine» che, non più giovanissimo, ha deciso di dedicarsi anima e corpo alla sua passione: il tennis, cominciando a prenderlo molto, molto sul serio. Si parte da una premessa: non è mai tardi per imparare, né lo è per scrivere la propria "storia sportiva", e se non c'è più lo scatto di un tempo e si arriva tardi sulla palla, sarà ancora più bello essere guidati da un maestro a costruire la propria battuta o un rovescio come si è sempre sognato, in cerca del gesto perfetto e della soddisfazione personale. Proprio come succede in queste pagine fatte di allenamenti, tornei, piccole rivalità e grandi amicizie in cui il tennis diventa una vera ragione di vita. Ricco di aneddoti, consigli tecnici e personaggi carismatici come ex campioni e guru, "Tardi sulla palla" è un omaggio al tennis e a chi non ha perso la voglia di migliorarsi, perché giocare meglio di ieri è divertente a qualsiasi età. È stato scritto che "proprio come il suo libro (riflessivo, saggio e intelligente), Marzorati è il tipo di persona e di tennista con cui si è felici di condividere prima una partita e dopo una birra." E alla fine di una giornata passata a sudare su un campo di terra rossa, cosa si può volere di meglio?
16,00

Sulle vette più alte. Cesare Maestri. Il ragno delle Dolomiti

Lorenzo Carpanè

Libro: Copertina morbida

editore: Alpine Studio

anno edizione: 2021

pagine: 180

Cesare Maestri è stato uno dei più straordinari arrampicatori del mondo. Il suo soprannome di "Ragno delle Dolomiti" già anticipa quella che è la sua folgorante carriera di rocciatore. Precursore nell'apertura di vie ardite con l'utilizzo di mezzi artificiali ai tempi delle Direttissime, è però anche noto come il più prolifico arrampicatore solitario della storia dell'alpinismo internazionale. Sono centinaia le sue ascensioni solitarie nelle Dolomiti, come sono parecchie decine le vie nuove aperte sulle pareti verticali dei Monti Pallidi. Tutti i libri di Alpinismo che parlano di Cesare Maestri si soffermano principalmente sulla vicenda del Cerro Torre, il quale è solo la cruna dell'ago di una vita vissuta tra le grandi pareti. Questo libro racconta in una biografia autorizzata dalla famiglia e da Maestri stesso, tutto quello che sta dietro al nome "Ragno delle Dolomiti", e cioè una serie infinita di arrampicate solitarie e vie nuove compiute nelle Alpi.
19,80

Ti racconto i campioni della Juventus. I fuoriclasse che hanno fatto la storia del club bianconero

Antonio Cabrini

Libro: Copertina rigida

editore: GRIBAUDO

anno edizione: 2021

pagine: 240

"Volevo solo giocare a calcio... e vincere, ovviamente. Poterlo fare nella Juventus è stato un privilegio assoluto. Tredici anni intensi, fatti di battaglie e di gol. Di trofei prestigiosi. Di corse sulla fascia sinistra e di cross. Di trasferte infinite e di uno spogliatoio che ho sempre considerato come una seconda famiglia. Di Torino che mi ha accolto come un figlio. Di una squadra che mi ha permesso di raggiungere il sogno di ogni bambino: vincere i Mondiali. La Juve mi ha preso per mano e mi ha fatto scoprire il mondo. Mi ha dato l'opportunità di conoscere persone eccezionali: compagni con cui ho condiviso anni indimenticabili, campioni di altre epoche, allenatori e dirigenti che sono stati un esempio in campo e fuori. Ve li racconto in queste pagine, insieme a tanti aneddoti, curiosità e ricordi personali. La lezione è che se vuoi ottenere dei risultati servono impegno, lavoro, sacrificio. Mantenendo però sempre un certo stile. Perché, in fondo, siamo pagati per fare il mestiere più bello del mondo: giocare a calcio." (Antonio Cabrini). Età di lettura: da 7 anni.
18,50

Sugli spalti. In viaggio negli stadi del mondo: storie di sport, popoli e ribelli

Andrea Ferreri

Libro: Copertina morbida

editore: Meltemi

anno edizione: 2021

Se unissimo i fedeli delle tre principali religioni monoteiste, probabilmente non raggiungeremmo il numero delle persone che seguono assiduamente il calcio. Ecco perché il calcio non è solo un gioco e gli stadi non sono solo dei campi sportivi. Essi sono lo specchio della realtà in cui sorgono, il termometro culturale della società che li popola e riflettono il contesto storico, sociale e antropologico cui appartengono. Sugli spalti raccoglie venticinque storie che, a partire da uno stadio di calcio e spesso debordando dal suo perimetro, raccontano, oltre lo sport, dei popoli e delle vicissitudini che animano questo ambiente. Come se ogni stadio fosse la pagina di un libro che custodisce una memoria umana fatta di epopee, non solo sportive, che si conservano nell'immaginario collettivo.
18,00

Grivola e valle di Cogne

AAVV

Libro

editore: Editoriale Domus

anno edizione: 2021

pagine: 150

Dal 2002 Meridiani Montagne è la rivista leader di settore dedicata ai territori montani di alta e bassa quota, dalle Alpi, agli Appennini, alle cime extraeuropee. Meridiani Montagne presenta in modo esaustivo la meta trattata affrontandone tutti gli aspetti con articoli di ampio respiro, inchieste, reportage approfondendo la cultura, la storia, l'alpinismo, l'escursionismo. Ogni numero è corredato dalla guida con tutte le notizie e le informazioni pratiche relative all'ospitalità e alle strutture di ciascun territorio e dalla cartina inedita realizzata dai cartografi di Meridiani Montagne.
7,50

Spostare le montagne. Come si affrontano le sfide superando i propri limiti

Reinhold Messner

Libro: Copertina morbida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2021

pagine: 211

Questo libro nasce con l'obiettivo di estendere le esperienze dell'alpinismo estremo a un ambito più vasto, in quanto ogni spedizione rappresenta un ottimo esempio di come ognuno di noi può imparare ad affrontare le sfide, non solo nel campo del lavoro, andando oltre i propri limiti. Tutte le memorabili avventure di Messner, infatti, sono state realizzate grazie alla sua eccezionale concentrazione, resa incrollabile da una filosofia di vita prima ancora che da una tecnica agonistica. L'allenamento mentale, la capacità di scoprire e sviluppare le proprie risorse, la saggezza di capire che non esiste coraggio senza paura, il fallimento considerato come punto di partenza per nuove conquiste, l'importanza della motivazione per riuscire a superare i propri limiti sono solo alcuni dei moltissimi spunti di riflessione trattati nei capitoli del libro. E i paralleli con l'esperienza di ogni giorno sono evidenti: la vetta come successo professionale, la cordata intesa come team alla guida di un'azienda, gli "sherpa" come simbolo dell'aiuto insostituibile dei collaboratori, la tecnica di arrampicata come metodologia di lavoro. Ogni impresa narrata diventa così il paradigma di come affrontare e risolvere i problemi in ogni occasione della vita privata e professionale, con la forza e l'entusiasmo necessari per raggiungere la meta. Riflessioni, approfondimenti, consigli arricchiscono il volume di un valore in più e rappresentano un contributo prezioso per capire, prima di tutto, noi stessi.
29,90

I silenzi di Alfredo Martini

Franco Quercioli

Libro: Copertina morbida

editore: EDICICLO

anno edizione: 2021

pagine: 96

I silenzi di Alfredo Martini, pieni di rispetto e di significato, erano talvolta più efficaci delle parole. Pedalando a fianco di Coppi e Bartali e poi, come Commissario Tecnico, guidando per oltre vent'anni la Nazionale italiana di ciclismo a entusiasmanti e ripetuti successi, Martini è stato un luminoso esempio di etica del lavoro e dello sport. In questo libro Franco Quercioli racconta i suoi incontri con il grande, indimenticabile Alfredo del quale, il 18 febbraio 2021, ricorre il centenario della nascita.
10,00

L'alfabeto del corpo. Un sistema pratico di azioni mentali e fisiche per migliorare se stessi + 52 esercizi adatti a tutti

Cristiana Marengo

Libro: Copertina morbida

editore: Golem Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 144

"L'alfabeto del corpo" è un libro che rappresenta la sintesi (l'essenza, il succo) di un lungo e complesso cammino, professionale e personale, nell'esperienza corporea, condotto negli anni con passione e attenzione incessante. La semplicità degli esercizi proposti non deve ingannare, perché quella semplicità è un punto di arrivo, il risultato di un processo che partendo da una funzione corporea elementare conduce alla cosiddetta "funzionalità vitale": dal movimento alla vita, in tutte le sue estensioni. Gli esercizi prendono spunto dalle parole, in ordine alfabetico, perché noi impariamo a muoverci proprio come impariamo a scrivere. Ma non solo. La scrittura allena alla vita mentale e il movimento perfeziona il corpo. Ma occorre superare la pericolosa separazione mente-corpo e tornare all'unità. "L'alfabeto del corpo" porta le parole nel corpo e il corpo nelle parole. Per imparare a scrivere dobbiamo conoscere le lettere, capire le parole, sapere dove ci portano e dove possiamo portare gli altri, con quelle, e ricordare che le parole ci fanno volare verso la poesia e la letteratura. Allo stesso modo, gli esercizi collegati alle parole ci permettono di capire che senso dare al nostro corpo, che cosa gli piace; dove ha bisogno di diventare forte, per poter fare; dove deve essere paziente, per poter ottenere; dove delicato, per far fluire la vita. Insomma, qualunque sia la nostra storia il nostro corpo deve essere capace di scriverla.
24,00

Appunti da un'Apocalisse. Viaggio alla fine del mondo e ritorno

Mark O'Connell

Libro: Copertina morbida

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2021

L'Apocalisse non è una fantasia distopica, non è una remota possibilità. L'Apocalisse è intorno a noi: è negli aggiornamenti quotidiani sulla pandemia, è nei video YouTube sullo scioglimento dei ghiacciai, è nelle conversazioni quotidiane sul futuro. È sui giornali, sul web e sui social. Ma cosa sta facendo, concretamente, l'umanità per evitare la fine? Mark O'Connell ha intrapreso un viaggio alla ricerca di risposte. Ha visitato i bunker di lusso costruiti in Sud Dakota. Ha partecipato ai raduni dei membri della Mars Society, convinti che l'unica possibilità sia colonizzare altri pianeti. Ha visitato la Nuova Zelanda, Paese che i tycoon della Silicon Valley hanno scelto come rifugio dal collasso sociale. E infine, si è recato a Chernobyl, il luogo dove l'Apocalisse è già avvenuta, e dove l'umanità è stata spazzata via e resa irrilevante: una visione di un possibile futuro. Il risultato è un libro brillante e sarcastico, ma anche molto intimo: da padre di due bambini, l'autore si domanda in che mondo i suoi figli dovranno abitare. Raccontare l'Apocalisse significa raccontare noi e il tempo in cui viviamo, significa immergersi nell'immaginario contemporaneo e descriverne le paure e le ansie, ma anche le speranze: secondo O'Connell, potremo sfuggire alla fine del mondo non costruendo una via di fuga personale, ma solo rinforzando le comunità che già esistono.
19,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.