Narrativa di argomento mitologico

Passavamo sulla terra leggeri

Sergio Atzeni

Libro: Copertina morbida

editore: Sellerio Editore Palermo

anno edizione: 2023

pagine: 272

«Non sapevo nulla della vita. Antonio Setzu raccontò la storia e quel che seppi era troppo. Dimenticai per trentaquattro anni. Ora ricordo, parola per parola». Questo romanzo epico e visionario che vuole perpetuare in modo figurato la storia dei Sardi ha due protagonisti: colui che racconta a voce tramandando una tradizione orale, e il narratore che trascrive le parole e riflette contemporaneamente la propria formazione, l'acquisizione di una personale identità come plasmata dall'epopea del suo popolo. S'ard nell'antica lingua significa «danzatori e lettori delle stelle». Un popolo pacifico, la sua origine si situa in una lingua di terra tra due fiumi (allusione, mitica e interpretativa, alla Mesopotamia). Poi la deportazione da parte di «barbari» popoli del mare, la schiavitù, la rivolta e la fuga avventurosa, e l'approdo nell'isola, a cui è dato per la prima volta il nome. Da qui inizia la costruzione della sua civiltà originale. La vicenda generale, «dei millenni di isolamento tra bronzetti e nuraghe», è tramandata intessendola senza sosta di peripezie di donne uomini ed eroi, di cronache di fatti quotidiani, di passaggi di stranieri e stranezze, di battesimi di luoghi e di oggetti, di nascite di riti e arti, di cose memorabili e miti suggestivi. Un'età felice culminante nell'era dei «giudici», i sovrani ereditari - fin dal primo di essi, una donna - dell'autonomia della Sardegna caratterizzata da forme di partecipazione popolare. E una data segna il termine della storia maggiore e delle vicissitudini qui raccontate: il 1409, la fine dell'indipendenza dell'Isola e la conquista aragonese. L'ambizione di Sergio Atzeni, amatissimo scrittore morto ancora giovane (e antropologo, storico delle culture, aedo, cacciatore di storie inattuali), era di raccontare tutta la sua Sardegna e la sua storia millenaria, non attraverso un romanzo storico, ma in una narrazione che fosse eco della sua storia, come appunto nella tradizione orale. Così questo suo ultimo libro ha la singolarità di essere una storia della autocoscienza di un popolo, che «ha la presa di un romanzo d'avventura» (Marcello Fois nell'Introduzione).
14,00

Arianna

Jennifer Saint

Libro: Copertina morbida

editore: Marsilio

anno edizione: 2023

pagine: 368

Arianna e la sorella Fedra, principesse di Creta e figlie del temuto re Minosse, crescono ascoltando riecheggiare il rumore degli zoccoli del fratello, il Minotauro, nel labirinto costruito sotto il palazzo. Ogni anno, quattordici giovani ateniesi vengono sacrificati per placare la fame del mostro. Quando il principe Teseo giunge a Creta per immolarsi alla creatura, Arianna si perde nei suoi occhi verdi e se ne innamora follemente. Ma aiutarlo a scappare dal labirinto significherebbe tradire la famiglia e il regno, e la ragazza conosce fin troppo bene le implicazioni di un gesto simile. Assillata dai dubbi ma determinata a farsi valere, Arianna prenderà una decisione che ribalterà tanto la sua sorte quanto il destino di Fedra. Entrambe dovranno affrontare le conseguenze di una scelta coraggiosa e sovversiva, che le spingerà a mettere in discussione il proprio ruolo in quanto figlie, mogli e madri in un mondo in cui le donne non sono altro che pedine su una scacchiera dominata dagli uomini e dagli dèi. Con uno stile vibrante e ipnotico, Jennifer Saint reinventa con originalità la famosa storia del Minotauro, della fuga di Teseo, dell'incontro con Dioniso e degli amori tormentati di Fedra e Arianna, dando vita a un'eroina indimenticabile e sfaccettata che saprà commuovere e incantare i lettori e le donne di oggi.
13,00
C'era una volta Jaga

C'era una volta Jaga

Marina Visneveckaja

Libro: Copertina morbida

editore: Di Renzo Editore

anno edizione: 2022

pagine: 360

In un mondo antico e lontano, la piccola principessa Jagda s'innamora di Kascej, il Guerriero dello Steppe venuto a conquistare il Villaggio e destinato a grandi cose. Ma la loro storia d'amore non piace né agli uomini né agli dei: i dueragazzi dovranno affrontare dure prove e incredibili avventure, e nemmeno l'aiuto di un dio potrà impedire loro di fare passi falsi, né li potrà salvare dal loro destino. L'adolescenza della strega Baba Jaga, uno dei personaggi più conosciuti del folclore russo, viene qui narrata in un racconto mitologico, a tratti allegorico. Una storia d'amore, un'avventura fantastica, un mondo ricco di simboli che affascina i ragazzi che amano il fantasy e le saghe.
16,00
Cofanetto Mythos ed Eroi

Cofanetto Mythos ed Eroi

Stephen Fry

Libro

editore: Salani

anno edizione: 2022

pagine: 1000

Due grandi successi in un elegante cofanetto. Un racconto nuovo di storie antiche che pensavamo di conoscere, riscritte per la nostra epoca tragica, comica e fatale da Stephen Fry, un'icona vivente, definito come 'un moderno Oscar Wilde' per il suo tagliente umorismo e 'un uomo rinascimentale' per la sua incredibile poliedricità. Un libro intelligente, ma soprattutto divertente, che coglie tutta la ricchezza e la profondità dei miti e li trasforma, con sguardo lucido e ironico, in abili narratori del nostro presente e della nostra umanità.
29,80
Intorno al fuoco. Fiabe e storie della terra dei sami

Intorno al fuoco. Fiabe e storie della terra dei sami

Libro: Copertina morbida

editore: Iperborea

anno edizione: 2022

pagine: 149

Renne e fuoco, per i sami le due cose più preziose. Le renne domestiche li occupano di giorno, sono una risorsa preziosa ma al prezzo di lavoro e fatica. Il fuoco è l'amico che al calar del buio li riunisce nella tenda, al riparo da tenebre, animali selvatici e pensieri maligni. È calore dell'intimità intorno al quale vecchi e giovani si siedono al sicuro ad ascoltare le storie della loro tradizione. Così ogni sera la renna, il cane, la volpe e perfino la zanzara e il pidocchio tornano ad assumere un significato mitico, le malattie parlano e hanno sembianze umane, i bambini morti tornano in vita. Onnipresente è la figura sciamanica del noaide, uomo o donna che sia, mentre a dar corpo alle paure dei sami del Nord compaiono i Ciudi russi, terribili briganti loro nemici storici, e a spaventare i sami del Sud ci sono i contadini, gli stanziali assetati di terra in antico conflitto con i migranti. Nemico è anche Stallo, ma l'ingenuità e la goffaggine di quest'orco malvagio venano d'ironia le storie di cui è protagonista. Emilie Demant, artista danese affascinata dal folklore dei sami, durante i suoi lunghi soggiorni nelle loro regioni raccolse le narrazioni di "Intorno al fuoco" direttamente dalla voce di coloro che tramandavano questo sapere ancestrale. Erano gli anni tra il 1907 e il 1916, prima che la vita e l'economia dei sami subissero le profonde trasformazioni del secondo dopoguerra, e questo resoconto del viaggio nel loro immaginario collettivo conserva tutto il sapore dell'immediatezza e della verità che hanno le trascrizioni dal vivo.
16,00
Fiabe boeme

Fiabe boeme

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2022

pagine: 108

Si narra che Maestro Pich, il sarto, volendo diventare re sol perché era stato capace di uccidere sette mosche in un colpo solo, riuscì nel suo intento grazie all'astuzia. Questo e altri personaggi animano l'universo magico delle fiabe popolari boeme: sono storie dal sapore antico, in cui personaggi della quotidianità convivono accanto a esseri fantastici, dando vita a imprese memorabili che si giocano sul filo della scaltrezza e della determinazione. Ognuna di queste fiabe racconta di avventure imprevedibili nelle quali, il più delle volte, gli anziani sono più furbi dei diavoli.
14,00
Fiabe ungheresi

Fiabe ungheresi

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2022

pagine: 132

Le fiabe ungheresi affrontano in campo aperto questioni pedagogiche di alto profilo, con l'obiettivo di contribuire al consolidarsi di una società democratica che faccia del dialogo la sua dimensione fondativa. Sono fiabe, queste, che stimolano all'impegno e alla continua ricerca di significato sia rispetto alla realtà esterna, sia in riferimento a quella interiore, personale. Lo fanno preparando alla vita i piccoli lettori (ma anche gli adulti) attraverso mille temi, svariati personaggi, infinite avventure, multiformi situazioni. Il tutto condito da una buona dose di magia.
14,00
I divini dell'Olimpo. Quattro incontri con gli dèi

I divini dell'Olimpo. Quattro incontri con gli dèi

Oliva Marilù

Libro: Copertina rigida

editore: Solferino

anno edizione: 2022

pagine: 208

Dèi come noi: è proprio il caso di dirlo, parlando degli appassionati e litigiosi abitanti dell'Olimpo. I miti e le storie legati a ognuno di loro sono innumerevoli e coprono l'intera gamma dei sentimenti umani: l'amore e il desiderio, innanzitutto, ma anche la collera, l'amicizia, l'offesa, il dolore. In questo libro incontriamo quattro vere e proprie celebrities. Il primo è Zeus, padre di tutti gli dèi, nonché di molti figli illegittimi nati dai suoi continui tradimenti e da avventure erotiche letteralmente leggendarie. Poi ci sono due delle sue predilette, la combattiva Atena e la frivola Afrodite, diversissime tra loro ma entrambe con il vizio di intervenire nelle vicende umane, in soccorso ai loro protetti, portando quasi sempre lo scompiglio. E infine c'è un dio ombroso, a cui spesso non si rende giustizia: Ade dal fascino discreto, sovrano del regno dei defunti ma anche marito fedele e innamorato. Attorno a loro si intrecciano le storie della complessa e decisamente disfunzionale «famiglia» olimpica: dalle vicende più note, come il famoso aneddoto della mela di Paride che contrappose tre dee di primo piano, a quelle meno ricordate, come la fanciullezza di Atena in Libia. La Grecia antica non è mai stata così moderna: con una narrazione colta e accattivante, ricca di fonti e ricostruzioni, Marilù Oliva apre per noi il tesoro di ricchezze simboliche e interpretative che fanno dell'Olimpo una inesauribile fonte di rivelazioni: su noi stessi, sui nostri comportamenti, sulle relazioni che viviamo e sulle debolezze che possiamo superare.
17,00
Medea, la donna prima del mito

Medea, la donna prima del mito

Libro

editore: Tomolo

anno edizione: 2022

pagine: 24

La figura di Medea è spesso stata associata alla tragedia di Euripide, che fa di lei un'infanticida. Ma questa è solo una delle tante versioni... e poi, chi era Medea prima che il tragico mito s'imponesse? Questo testo trascina il lettore nell'antica Colchide prima e in Grecia poi, coinvolgendolo, tramite le delicate illustrazioni ad acquerello e la traduzione al Georgiano e al Greco antico, nella vita di Medea, maga e guaritrice.
20,00
Lo sguardo di Medusa

Lo sguardo di Medusa

Natalie Haynes

Libro: Copertina morbida

editore: Sonzogno

anno edizione: 2022

pagine: 336

Medusa è l'unica mortale in una famiglia di dèi. Crescendo insieme alle sorelle, Steno ed Euriale, presto si rende conto che è la sola a essere vulnerabile, accudita proprio per via della sua fragilità e della sua straordinaria bellezza. Questo la rende sensibile, piena di una compassione che gli immortali faticano a comprendere e desiderano annientare. Quando la bramosia spinge Poseidone a commettere un atto imperdonabile, la vita di Medusa viene sconvolta per sempre: Atena, oltraggiata e gelosa, scaglia la sua vendetta sull'innocente ragazza, trasformandola in una Gorgone con i capelli di serpente e uno sguardo che tramuta in pietra chiunque osi incrociarlo. Inorridita dai propri poteri, Medusa non può più guardare le persone che ama senza distruggerle - proprio lei che invece avrebbe voluto proteggerle -, e si condanna a una vita di solitudine ed esilio. Almeno fino a quando Perseo, il figlio di Zeus e Danae, non si imbarca in un'eroica impresa per aggiudicarsi la sua testa. Ma chi dei due può chiamarsi eroe? Chi dei due è realmente il mostro? E soprattutto, cosa significa essere un mostro? Unendo l'arguzia a un'approfondita conoscenza dei classici, Natalie Haynes ci racconta la storia di Medusa da un punto di vista originale e sfaccettato, inducendoci a chiederci se la bellezza appartenga solo al corpo o se, piuttosto, non vada ricercata nell'anima. Alternando la sua voce a quella di divinità capricciose e volubili, l'autrice rende finalmente giustizia a un personaggio tanto affascinante quanto controverso, restituendone un ritratto raffinato e sorprendente.
19,90
Fiabe cretesi

Fiabe cretesi

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2022

pagine: 104

A Creta, isola micenea di mare e fantasmagorici palazzi, del Minotauro e di una misteriosa dea, si conserva un singolare patrimonio di fiabe che, se da un lato può essere ricondotto a quello greco tout court, dall'altro ha suoi precisi elementi distintivi: le fiabe cretesi sono fiabe di mare e di relazioni difficili con i potenti, narrazioni di viaggi e di improvvise soluzioni ai casi umani, con una grande apertura al fantastico e soprattutto con una forte connotazione identitaria. Allo strapotere turco il popolo cretese risponde con l'arguzia e lo sberleffo, in sostanza con un sentimento di superiorità intellettuale. Le "Fiabe cretesi" qui raccolte in un'edizione a cura di Daniele Giancane sono dunque fiabe spesso ironiche, che mirano a raccontare lasciando un messaggio per gli ascoltatori e per i posteri. Storie che vogliono aiutare a districarsi nell'esistenza umana, attingendo al potere dell'immaginazione.
14,00
Fiabe greche

Fiabe greche

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2022

pagine: 88

Da "Il vecchio boscaiolo e il leone" a "La lepre e le rane", da "Il re e gli insetti" a "Il cestaio intelligente", le fiabe popolari della Grecia raccolgono motivi ed elementi della favolistica di Esopo, raccontando un mondo popolato da uomini astuti e animali saggi. Una civiltà spesso povera e contadina si muove sullo sfondo di paesaggi campestri e marini carichi di suggestioni, alla ricerca di un riscatto o semplicemente di un po' di felicità. Nelle storie di questa raccolta, tutto è regolato dal sentimento di giustizia, che ha a che fare sì con gli uomini, ma soprattutto con le misteriose energie dell'universo.
14,00