Il tuo browser non supporta JavaScript!

Narrativa classica (prima del 1945)

Il poema del grande inquisitore. Fra teodicea e modernità

Fëdor Dostoevskij

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 304

Una nuova traduzione delle pagine di Dostoevskij più note e controverse: quelle del "Poema del Grande Inquisitore" narrato da Ivan all'interno dei "Fratelli Karamazov". Racconto nel racconto, la leggenda è analizzata a partire da prospettive diverse che mettono in luce la drammatica dialettica fra teodicea e modernità nell'incontro tra Cristo e il Grande Inquisitore ai tempi dei roghi di Siviglia. Con saggi critici di Gaetano Lettieri, Antonina Nocera, Mario Reale e Stefano Maria Capilupi.
22,00

Il bacio di una morta

Carolina Invernizio

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Theoria

anno edizione: 2022

pagine: 336

Pubblicato per la prima volta nel 1886, Il bacio di una morta fu il caso letterario dell'anno (oltre 500.000 copie vendute) insieme a Cuore di Edmondo De Amicis. In una Firenze notturna da romanzo dell'orrore e poi a Parigi si svolge questa celebre trama che è una sorta di summa del romanzo d'appendice pervaso da atmosfere gotiche: Alfonso arriva dalla sorella Clara che sa essere in pericolo e scopre che è già morta. Si china sulla bara per un ultimo saluto ma sente, inequivocabile, il respiro. Clara, salvata da morte orribile, inizia a raccontare al fratello la sua tormentata vicenda: dall'amore per il conte fedifrago, alle tresche della crudele danzatrice creola...
13,00

Arco di Trionfo

Erich Maria Remarque

Libro: Copertina morbida

editore: Neri Pozza

anno edizione: 2022

pagine: 512

Dietro l'Arc de Triomphe illuminato dai riflettori, un'enorme bandiera rossa, bianca e blu garrisce nel vento. Nel cielo coperto la sua ombra sbiadita e stracciata sembra un pennone a brandelli, sprofondato nelle tenebre sempre più fitte. È il 1938, e a Parigi i segni della catastrofe incombente si percepiscono ovunque, nei volti dei passanti, nei caffè, nei bordelli, nel cuore pulsante di una città che si avvia alla rovina. La Ville Lumière è l'albergo dei rifugiati di mezza Europa, spagnoli, italiani, tedeschi soprattutto. Svolgono i mestieri piú ingrati per vivere, con l'incubo sempre di essere scoperti dagli altri ospiti dell'albergo parigino, le spie dei regimi da cui sono scappati. Ravic lavora in un bordello. Cura le prostitute, ragazze che si danno al mestiere per «premunirsi contro il degrado». A volte esegue operazioni chirurgiche in un ospedale, al posto di medici francesi non in grado di farle. Ravic è infatti un bravo chirurgo tedesco sfuggito alle grinfie della Gestapo e, con l'aiuto di amici, riparato clandestinamente nella capitale francese. Trascorre le sue ore nei bordelli e nei caffè con l'animo di chi è stato privato della patria ed è alimentato soltanto dalla vendetta nei confronti del suo persecutore, Haake, l'uomo della Gestapo. Nei romanzi di Remarque le ragioni del cuore e quelle crudeli della Storia si danno sempre appuntamento, e così accade in "Arco di Trionfo". Ravic incontra Joan Madou, un'attrice dagli occhi grandi e chiari, impietriti in una cupa disperazione, una donna ferita a tal punto dalla vita da desiderare soltanto una cosa: sopravvivere. Pubblicato per la prima volta nel 1946, oggetto nel 1948 di una fortunata trasposizione cinematografica diretta da Lewis Milestone e interpretata da Charles Boyer e Ingrid Bergman, "Arco di Trionfo" è una delle opere più amate di Remarque.
18,00

Un solo sassolino

John Hersey

Libro: Copertina morbida

editore: Corbaccio

anno edizione: 2022

pagine: 224

Cina, anni Venti del secolo scorso. Un giovane ingegnere americano discende in giunca lo Yangtzee per individuare il luogo dove costruire una diga. Lo accompagnano il proprietario e comandante dell'imbarcazione, la sua giovane moglie Su-Ling, il cuoco di bordo e il capo squadra detto Old Pebble. L'ingegnere conosce un po' di mandarino, e mentre navigano con fatica tra le correnti impetuose del fiume, ascolta le leggende sulle terre che attraversano, raccontate da Su-Ling e al contempo ammira la forza e l'autorevolezza con cui Old Pebble guida la sua squadra e l'assoluto disinteresse per il denaro che sembra dimostrare. D'altro canto non riesce a non pensare come la superiorità della tecnologia occidentale faciliterebbe la navigazione, risparmiando fatica e sofferenze agli uomini che manovrano la giunca, che però dal canto loro, sembrano fieri di compiere alla perfezione gesti appresi e perfezionati in un'esperienza millenaria. Ma il fragile equilibrio che sembrava essersi creato tra i membri dell'equipaggio, viene messo a dura prova in un drammatico incidente di navigazione...
19,00

Capitan Michalis

Nikos Kazantzakis

Libro: Copertina morbida

editore: Crocetti

anno edizione: 2022

pagine: 438

Creta, 1889: a differenza della Grecia continentale che ha raggiunto l'indipendenza, l'isola è ancora sotto il dominio ottomano, ma è pervasa da continui fremiti di rivolta. Nella città di Megalo Kastro (l'attuale Iraklio) la comunità greca e turca convivono tra inevitabili tensioni, in una coralità di voci ritratta magistralmente. Su tutti si stagliano due figure maestose: Capitan Michalis, selvaggio, taciturno e solitario, che rifiuta l'amore e ogni altra gioia finché la patria non sarà libera, e Nurì-bey, il bellissimo e fiero campione dei turchi. Due personalità opposte ma garanti di un equilibrio precario, sancito da un patto di sangue e dal rispetto reciproco. Presto però sarà il sangue a prevalere e a chiamare vendetta. Da una scintilla, esplode di nuovo l'insurrezione. Passioni divoranti, sensualità, eccessi, sfide, coraggio ma anche sogni e tradizioni popolari. Un romanzo a tinte forti, un'epopea della lotta greco-turca, un omaggio d'amore a Creta e all'insopprimibile desiderio di libertà del suo popolo.
20,00

La morte del cigno-Finestra con le sbarre-Gli ultimi giorni di Luigi II di Baviera. Testo tedesco a fronte

Klaus Mann

Libro: Copertina morbida

editore: La Vita Felice

anno edizione: 2022

pagine: 180

Il racconto "Vergittertes Fenster", apparso nel 1937, venne tradotto in italiano nel 1962 con il titolo "Finestra con le sbarre". La narrazione ha inizio il 12 giugno 1886, quando il sovrano, dichiarato incapace di intendere e di volere dallo psichiatra Bernhard von Gudden, viene trasferito a Berg, una cittadina sul lago di Starnberg. Lì, rinchiuso in un castello, il re ripercorre la sua vita, i suoi sogni di grandezza e invoca il musicista Richard Wagner, di cui fu mecenate, intimo amico e segretamente innamorato. Pentendosi delle sue «inclinazioni infernali», indugia anche nella memoria della sua celebre bellezza, ormai in disfacimento. Luigi II di Baviera sarà ritrovato nelle acque del lago Starnberg insieme al dottor von Gudden. La versione ufficiale parlerà di tragica fatalità nel tentativo di fuggire da Berg, ma Klaus Mann ipotizza che il re, al culmine del delirio, dopo aver ucciso lo psichiatra si sia abbandonato anch'egli alla morte.
13,00

Jack e Alice. Testo inglese a fronte

Jane Austen

Libro: Copertina morbida

editore: Leone

anno edizione: 2022

pagine: 77

Alice è una donna di umili origini. Ha sposato segretamente il maggiore Shepherd, proveniente da una prestigiosa casata, che non può o non vuole rivelare a nessuno il suo legame con lei, costringendola a una vita nascosta. Un giorno la moglie gli strappa il permesso di visitare la tenuta degli Shepherd, Appleton Park. Qui però, Alice incontra Ethel, la sorella del maggiore. Questa cerca in ogni modo di farle confessare il suo legame con il fratello, mettendo alla prova la fedeltà del suo cuore.
8,00

Un cuore fedele. Testo inglese a fronte

George Moore

Libro: Copertina morbida

editore: Leone

anno edizione: 2022

pagine: 66

Alice è una donna di umili origini. Ha sposato segretamente il maggiore Shepherd, proveniente da una prestigiosa casata, che non può o non vuole rivelare a nessuno il suo legame con lei, costringendola a una vita nascosta. Un giorno la moglie gli strappa il permesso di visitare la tenuta degli Shepherd, Appleton Park. Qui però, Alice incontra Ethel, la sorella del maggiore. Questa cerca in ogni modo di farle confessare il suo legame con il fratello, mettendo alla prova la fedeltà del suo cuore.
8,00

I pirati della Malesia

Emilio Salgari

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti-Barbera

anno edizione: 2022

pagine: 384

Salgari è stato il primo romanziere europeo a inventare un eroe letterario malese, Sandokan, in lotta contro l'imperialista britannico James Brooke. Salgari è stato anche il primo scrittore italiano a immaginare un matrimonio misto tra un malese e un'europea. Questo non vuol dire che le opere di Salgari offrano un ritratto accurato delle relazioni interreligiose o internazionali, ma ci permettono d'immaginare un mondo di possibili relazioni interculturali pacifiche e tratteggiano come potrebbe essere un leader musulmano laico.
9,50

Le tigri di Mompracem

Emilio Salgari

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti-Barbera

anno edizione: 2022

pagine: 416

Sandokan, libero nel pensiero e nella coscienza, altri non è che la trasposizione immaginifica del suo creatore, ancor più libero nel vestire, almeno nella finzione letteraria, i panni del suo eroe... Sandokan è un principe che brama l'indipendenza dal giogo inglese, che chiede libertà per sé e per il suo popolo, un desiderio comune a molti Paesi, non ultima l'Italia, unita da poco più di un ventennio grazie ai moti del Risorgimento. E se nella realtà furono proprio i moti patriottici italiani, il liberalismo, Mazzini, Garibaldi, a ispirare quelli indiani, nella finzione ecco che Sandokan finisce per somigliare in maniera sospetta a Garibaldi.
9,50

La camera oscura di Damocle

Willem F. Hermans

Libro: Copertina morbida

editore: Iperborea

anno edizione: 2022

pagine: 447

Viso sproporzionato e glabro, vocetta acuta, statura appena troppo bassa per l'arruolamento nell'esercito, poca istruzione, la madre folle a carico che qualche anno prima gli ha ammazzato il padre e una tabaccheria che, in una cittadina di provincia, gestisce insieme alla moglie-cugina di sette anni più grande di lui: questo è il ritratto del giovane Osewoudt quando, nel maggio 1940, i nazisti occupano l'Olanda. A sconvolgere la sua grigia esistenza è l'arrivo nel negozio del misterioso Dorbeck, un ufficiale olandese uguale a lui «come il negativo di una foto è uguale al positivo», o come «un budino riuscito bene» somiglia a «un budino malriuscito». Incaricando Osewoudt di sviluppare un rullino fotografico, Dorbeck lo ingaggia di fatto nella resistenza e da questo momento in poi, a più riprese, compare e scompare nel nulla lasciandogli missioni importanti e drammatiche. Osewoudt, accompagnato dalla sua Leica, ubbidisce con una caparbietà pari all'incomprensione delle proprie azioni sanguinarie. È l'inizio di un vortice di travestimenti e cambi d'identità che confonde amici e nemici, traditori e traditi, buoni e cattivi, fino al caos morale dell'immediato dopoguerra, quando si cercherà di far tornare conti che non tornano. Capolavoro di uno dei massimi scrittori olandesi, La camera oscura di Damocle (1958) è un romanzo sulla condizione umana in forma di grande thriller, in cui il realismo minuzioso, che fino all'ultimo si ostina a proporre topografie precise e descrizioni accurate dei gesti, sembra spogliarsi man mano della sua pretesa di oggettività per farsi ambiguo e vano come una fotografia tutta nera. Postfazione di Cees Nooteboom.
19,50

K. I capolavori di Franz Kafka

Franz Kafka

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori

anno edizione: 2022

pagine: 588

Il processo, Il castello, La metamorfosi, Nella colonia penale, La tana. E poi racconti, apologhi, vignette. I labirinti e le vertigini scaturiti dall'immaginazione dello scrittore più misterioso e inquietante del Novecento europeo, illustrati dai magistrali bianchi e neri di Alberto Ponticelli.
28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.