Il tuo browser non supporta JavaScript!

Medicina generale

Nutrire la forza. Da Sapiens a Jedi: evoluzione e fisiologia di un super atleta. Istruzioni per l'uso

Fabrizio Rapuzzi

Libro: Copertina morbida

editore: Ab Ovo Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 461

Potenzialmente, siamo tutti atleti straordinari, forti e versatili, resistenti e veloci, capaci di correre, nuotare, arrampicarci, saltare e cooperare come nessun'altra specie. Ma spesso ce ne dimentichiamo, perché il nostro stile di vita attuale non corrisponde più ai core habits che hanno plasmato il nostro DNA: come ogni animale, infatti, ci siamo evoluti per mangiare, dormire, muoverci e rapportarci ai nostri simili e all'ambiente in un determinato modo, e quanto più ce ne allontaniamo, tanto più corriamo il rischio di indebolirci e ammalarci. La buona notizia è che si tratta di un processo reversibile e, alla luce delle più aggiornate e approfondite ricerche scientifiche e paleoantropologiche, il dottor Fabrizio Rapuzzi spiega, passo dopo passo, come tornare a ottenere il massimo da noi stessi senza snaturarci, nutrendo la nostra forza. Nella prima delle tre sezioni, Dalla brace alla padella, si ripercorrono le tappe che ci hanno resi Homo sapiens, per comprendere come è avvenuta la nostra programmazione genetica, e soprattutto il ruolo fondamentale del cibo e della capacità di procurarselo, attraversando il nostro vario e intricato albero genealogico fino al momento culminante (e ambivalente) della rivoluzione agricola. Nella seconda sezione, Dal gene alla fisiologia, si passa alla correlazione tra geni, ambiente e il funzionamento del corpo, illustrando il ruolo di macronutrienti e ormoni nella risposta da stress, regolazione dell'appetito e crescita muscolare, e soprattutto la patogenesi della maggior parte delle patologie umane da una prospettiva evolutiva, ossia come rottura di un equilibrio omeostatico. Due fenomeni in particolare caratterizzano l'uomo moderno: la costante ed eccessiva disponibilità di carboidrati, e uno stato cronico di "infiammazione silente". Infine, nella terza parte, La via della forza, alla luce della sua esperienza di medico e atleta di extra-ironman, l'autore fornisce le effettive "istruzioni per l'uso" per diventare sani (o più sani), per trasformarsi in atleti se già in forma, e per ottimizzare le prestazioni agonistiche, analizzando l'importanza di fattori spesso trascurati come il microbiota intestinale, la scansione temporale dei pasti, la necessità di "sgarrare" nella dieta.
35,00

«Cinese» e «Spagnola». Una tempesta di citochine e un virus (quasi) innocente! Le proteine killers

Vincenzo Dell'Aria

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2020

pagine: 128

I coronavirus pandemici non differiscono fra loro in quanto a virulenza ma per una diversa vivacità nello stimolare l'apparato immunologico a produrre il loro arsenale bellico di citochine, le "proteine killers". Se per il covid 19 si stabilisce il cortisone quale terapia elettiva e si abolisce quella impropria, deleteria e, purtroppo, protocollare eparinica, la mortalità potrebbe scendere nei limiti fisiopatologici di una normale pandemia. Allora l'attuale strategia anti virale andrebbe rivista dando al virus la tolleranza, che nei secoli ha sempre goduta nelle pandemie, affinché la fisiologica maturazione del pool anticorpale delle popolazioni lo possa meglio controllare ed alla fine eliminarlo. Ed è questo che sempre è avvenuto per il passato e, si spera, avverrà in futuro senza le mascherine, i tamponi e la segregazione.
14,00

Per una storia delle malattie

Libro: Copertina morbida

editore: Dedalo

anno edizione: 2020

pagine: 412

Il Covid-19 è solo l'ultimo esempio di come una malattia sia capace di plasmare il mondo e la nostra società. Dalla peste al vaiolo, dal cancro all'AIDS, la storia delle malattie, qui ricostruita con taglio divulgativo dai più noti studiosi della scuola francese, è drammatica e avvincente e attraversa i secoli lasciando tracce indelebili. I magici rituali babilonesi, le lezioni di Ippocrate, la medicina araba e le conquiste più recenti della scienza medica, questo e molto altro in un volume che può insegnare tanto anche sul mondo di oggi.
17,90

Filosofia per la medicina, medicina per la filosofia. Oriente e Occidente a confronto

Francesco Bottaccioli

Libro: Copertina morbida

editore: TECNICHE NUOVE

anno edizione: 2020

pagine: 376

La prima edizione di questo libro (2010) presentava una tesi che appariva alquanto singolare nel panorama storico e filosofico poiché criticava la visione tradizionale secondo la quale solo in Grecia sarebbero nate la medicina e la filosofia razionale antesignane della medicina scientifica. Il libro documentava invece un'ampia convergenza tra gli approcci medici e filosofici greci e cinesi. A distanza di 10 anni anche tra gli storici della filosofia antica si fa strada una disponibilità allo studio comparato dell'antichità occidentale e orientale, senza pregiudizi eurocentrici. Questo nuovo clima ha reso attuale anche un'altra operazione: allargare lo sguardo all'India e al mondo musulmano. È quello che abbiamo fatto nella nuova edizione, dedicando capitoli specifici all'esame della medicina e della filosofia indiana e araba. Con questo ampliamento, il quadro delle relazioni tra medicina e filosofia orientale e occidentale si completa, rafforzando la tesi fondamentale del libro: l'Oriente e l'Occidente antico - che costituiscono i due poli del continente euroasiatico, storicamente intrecciati tra loro e con le popolazioni africane che s'affacciano sul Mediterraneo - mostrano un'ampia convergenza su aspetti fondamentali del sapere filosofico e scientifico. Da questa ricerca emerge un quadro ricchissimo di suggestioni e indicazioni per l'oggi, per la conduzione della vita e per la cura della salute, in un'epoca di grande instabilità come quella che stiamo attraversando. Solide radici antiche su cui fondare una scienza e una cura che studino e trattino l'essere umano nella sua interezza.
44,90

Accogliere e curare. Ospedali e culture delle nazioni nella Monarchia ispanica (secc. XVI-XVII)

Elisa Novi Chavarria

Libro: Copertina morbida

editore: Viella

anno edizione: 2020

pagine: 212

Accogliere i membri della nazione che per vari motivi potevano trovarsi fuori i propri confini naturali e curarli, non solo dal punto di vista terapeutico, ma anche della loro tutela legale e sociale, furono i due principali obiettivi della costellazione di ospedali, conventi e confraternite delle nazioni costituitasi nei diversi domini della Monarchia ispanica tra XVI e XVII secolo. In essi furono accolti una pluralità di soggetti in situazione di disagio o di indigenza, cui poté essere garantito un accesso agevolato alle cure mediche e alla cura della persona. La storia di tali istituzioni viste in una dimensione comparata conferisce nuova luce a spazi e attori che non sempre la storiografia ha messo in opportuno dialogo tra loro: ammalati e scene della cura, per esempio, piante medicali e indicazioni terapeutiche, marinai e rifugiate di guerra, monache e viaggi clandestini, operatori economici e agenti diplomatici che, entrati in contatto nello spazio condiviso degli ospedali o dei conservatori, misero in comune pratiche e codici di comunicazione accorciando tante volte le distanze culturali che li separavano.
25,00

Chirurghi in prima linea. Storia degli ospedali chirurgici mobili nella Grande guerra

Contardo Vergani

Libro: Copertina rigida

editore: GASPARI

anno edizione: 2020

pagine: 220

L'epopea dei chirurghi coraggiosi che operarono a poche centinaia di metri dalla linea del fuoco. Il loro tempestivo intervento salvò migliaia di giovani italiani feriti così gravemente da non poter sopravvivere oltre poche ore. Alla fine l'indice di mortalità di questi "eroi dimenticati" fu molto elevata, pari a quella dei fanti. Genesi, quotidianità e scenari apocalittici vengono ricostruiti attraverso diari inediti, documenti inediti incrociati con i resoconti d'archivio che hanno fornito una documentazione fotografica e illustrativa.
29,00

La fine delle epidemie. Come fermare la minaccia che incombe sull'umanità

Jonathan D. Quick, Bronwyn Fryer

Libro: Copertina rigida

editore: Baldini + Castoldi

anno edizione: 2020

pagine: 512

Sembrava l'incubo distopico di cui parlavano gli esperti di pandemie, eppure si è avverato. Il Covid-19 ci ha catapultati in uno scenario fantascientifico che adesso è vita vissuta per gli abitanti di tutto il pianeta. Da un giorno all'altro miliardi di persone in tutto il mondo sono state travolte da paure, incertezze, fallimenti. In "La fine delle epidemie" Jonathan D. Quick, docente al Duke Global Health Institute ed ex direttore del Global Health Council, una delle massime autorità nel campo della salute pubblica, racconta la storia di eroi del passato e del presente che sono usciti vincitori dalla lotta contro la diffusione di malattie mortali come l'influenza spagnola, l'Aids, la Sars, l'Ebola. Quick illustra i princìpi scientifici e politici per combattere le epidemie e fornisce un piano articolato in sette fasi per spiegare in dettaglio come i leader mondiali, i professionisti in ambito sanitario, il mondo degli affari, i media e i comuni cittadini possano collaborare per prevenirle, salvando così milioni di vite umane.
24,00

Il direttore di struttura complessa sanitaria (e non) ed il responsabile di struttura semplice

Gianfranco Carnevali

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2020

pagine: 320

All'interno del servizio sanitario nazionale, e a sua volta dei servizi sanitari regionali o provinciali, il ruolo di Direttore di struttura complessa e Responsabile di struttura semplice dipartimentale/distrettuale può essere considerato uno dei ruoli dirigenziali più complessi che il mondo del lavoro possa offrire. Il volume fornisce informazioni puntuali sulle competenze e correlate responsabilità derivanti dell'uno o dell'altro di detti incarichi manageriali. Il volume ha il pregio di concentrarsi sull'organizzazione e sugli aspetti pratico-legali del ruolo. Si sono tralasciati gli aspetti economici e di utilizzo delle risorse (e.g. farmaci, dispositivi medici) ormai dominanti e quindi ragionevolmente conosciuti dal lettore e dalla tecnostruttura dell'azienda sanitaria. A ogni Direttore/Responsabile sanitario, soprattutto medico, in passato non venivano richieste competenze gestionali/manageriali, tutte expertise oggi imprescindibili per governare una struttura sanitaria, ferma la coniugazione con l'esperienza nella pratica clinica. Ciò impone che ogni medico con funzioni gestionali comprenda gli elementi da acquisire ai fini della gestione della struttura cui è preposto perché l'organizzazione sia più razionale e spesso anche più equa nel distribuire e allocare le risorse disponibili onde recuperare una competenza/professionalità specifica e metodologica in grado di costruire, motivando il personale, processi tesi a migliorare sia la sua organizzazione interna che il rapporto con i pazienti.
39,00

Medicina e profitto. (In tempo di coronavirus)

Massimo Gaglio

Libro

editore: Euno Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 320

Massimo Gaglio ha insegnato e vissuto a Catania, lontano dalle principali sedi di contestazione studentesca come Torino, Milano o Roma. Eppure, nel 1971, prima ancora della fondazione di "Medicina e potere", esce per una piccola casa editrice un suo saggio destinato a far parlare di sé: "Medicina e profitto", tesi di discussione per operai studenti e tecnici. Con un argomentare serrato e lucido il saggio smonta con eccezionale durezza l'intero sistema medico, dall'università alla pratica quotidiana, mostrandone la subalternità alla logica del capitale e la scelta del profitto come obiettivo principale. Non per nulla, Gaglio sceglie come lettori - oltre agli studenti - persone che la medicina del capitale la subiscono: operai e tecnici. Scelta che vogliamo riconfermare anche oggi con questa nuova edizione casualmente proposta in tempo di coronavirus, con alcuni interessanti contributi che aiutano a contestualizzare all'oggi il saggio di Gaglio.
17,00

Una lezione da non dimenticare. Cronaca della battaglia per sconfiggere il Covid-19 senza panico, né catastrofismo

Matteo Bassetti, Martina Maltagliati

Libro

anno edizione: 2020

È il 30 gennaio quando una coppia di turisti viene ricoverata all'istituto Spallanzani di Roma e il governo blocca i voli provenienti dalla Cina. La settimana successiva, per la nave Diamond Princess scatta la quarantena al largo della costa giapponese. Il 20 febbraio, all'ospedale di Codogno, viene identificato il «paziente uno». Solo ventiquattro ore dopo giunge la tragica notizia del primo decesso nel nostro Paese. Il Covid-19 è arrivato in Italia e negli ospedali è appena cominciata una lunga corsa contro il tempo. Con una cronaca dal ritmo serrato e avvincente, il dottor Matteo Bassetti, direttore della clinica Malattie Infettive del Policlinico San Martino di Genova, apre le porte del suo reparto e racconta la vita di medici, infermieri e personale sanitario, chiamati a combattere un nemico invisibile. Tra speranze e disillusioni, turni di lavoro massacranti e sperimentazioni coraggiose, ripercorriamo con loro i sei mesi che hanno cambiato le nostre vite: i primi casi, il timore di non farcela e il picco dei ricoveri, ma anche le guarigioni, i farmaci e il possibile vaccino. Senza farsi prendere dal panico e senza cedere all'irrazionalità, perché - come ci racconta il dottor Bassetti - nessun nemico è invincibile quando lo si affronta a viso aperto e con la forza data dall'esperienza scientifica. E solo conoscendo quello che davvero è successo possiamo costruire una nuova normalità.
16,00

La spagnola. Storia dell'influenza che cambiò il mondo

Richard Collier

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 400

Tra ottobre 1918 e febbraio 1919 in tutto il mondo si scatenò una terribile pandemia influenzale: la cosiddetta «spagnola». Paragonabile solo alla Morte Nera del Trecento, fece oltre ventuno milioni di vittime e coinvolse - si stima - oltre un miliardo di persone, più della metà della popolazione del globo. L'ambiente medico internazionale arrivò a temere per la sopravvivenza stessa della civiltà. Poi, così com'era giunta, la spagnola passò, praticamente senza lasciare traccia. In questo libro Richard Collier, basandosi sui racconti, le lettere, le testimonianze di 1700 sopravvissuti, ricostruisce l'evoluzione della malattia, rivelandoci non tanto gli aspetti sanitari quanto quelli umani di quei 120 giorni di epidemia cruciali nella storia del pianeta.
14,00

Fondamenti di alimentazione e nutrizione umana

Carla Pignatti

Libro: Copertina morbida

editore: ESCULAPIO

anno edizione: 2020

pagine: 232

25,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.