Il tuo browser non supporta JavaScript!

Medicina

La voce alchemica e la forza di guarigione

Ivana Cecoli

Libro

editore: OM

anno edizione: 2020

pagine: 72

Il nostro corpo vibrante, strumento musicale plasmabile, complesso e migliorabile all'infinito, è un mezzo efficace per evocare, chiamare, attivare energie cosmiche, e risuonare con l'assoluto. La voce è il cordone ombelicale, il filo teso tra la terra e il cielo, e in questo risiede il suo potere e la sua arte, l' arte della guarigione. Nell'aspetto materiale, frequenziale, si gioca il potere della parola in termini di energia. Il suono si trasmette e sortisce una reazione in ogni organo, in ogni cellula, in ogni atomo. Le lingue nascono inizialmente come aggregati di suoni, in virtù di uno stretto legame con le cose, le azioni, la varietà delle esperienze, la visione religiosa. Il significato delle nostre parole affonda nei suoni di queste radici, ma quali energie, quali forze cosmiche sono veicolate dalle immagini acustiche delle parole? Nella musicalità del nostro linguaggio si manifesta la trama primordiale del tessuto sonoro espresso e condiviso dai popoli agli albori della civiltà. Il potere dei mantra, delle formule sacre, delle preghiere, dei suoni mistici e curativi sciamanici presenti in ogni tradizione trova una sorprendente conferma dalle attuali ricerche, che ci fanno avvicinare sempre più, con l'uso di sofisticati mezzi di rilevazione, a quella realtà invisibile, vibrante, risonante, che sta alla base della nostra vita. Al presente libro è allegato un CD, contenente nove tracce, con brani appositamente composti per il benessere e l'ispirazione spirituale, in un'ottica di religione universale. I suoni proposti sono stati scelti per l'energia e la musicalità che essi trasportano, nel desiderio di convogliare le conoscenze, i sogni, i simboli, le rivelazioni provenienti da popoli e paesi diversi, idealmente uniti dal desiderio di onorare ed esperire tutto ciò che è sacro. I suoni matrice, le sillabe mistiche e curative, la trama melodica e armonica, Faranno da contorno al succedersi delle deità, chiamate da tutte le tradizioni per vegliare benevoli sulle nostre vite, sui nostri sogni, sulla nostra evoluzione, sul nostro benessere.
20,00

Terapia allo specchio

Irvin D. Yalom, Ginny Elkin

Libro: Copertina morbida

editore: Neri Pozza

anno edizione: 2020

pagine: 349

Ventitré anni, un indiscusso talento per la scrittura creativa, Ginny Elkin compare al cospetto di Irvin Yalom, docente di psichiatria alla Stanford University di Palo Alto, agli inizi degli anni Settanta e, con sporadiche e fascinose metafore, dipinge subito un fosco ritratto di sé: quello di una giovane donna che odia profondamente sé stessa. La terapia di gruppo cui viene affidata non sortisce alcun effetto nel corso di un anno e mezzo. La sua inefficacia non scoraggia tuttavia Yalom. Per venire a capo del demone interiore di Ginny, di quella vocina che la tormenta senza tregua e la fa vivere in uno stato di perenne paura e impaccio, l'autore di Psichiatria esistenziale le propone una terapia individuale basata su un singolare esperimento: in luogo del pagamento di una parcella, scrivere un riassunto onesto di ogni seduta, contenente tutti i pensieri e le fantasie che non emergono mai alla luce in un rapporto verbale. Dal canto suo, Yalom avrebbe compilato delle note non cliniche basate ugualmente sulle impressioni di ogni seduta. Il risultato di tale intenso esercizio di autorivelazione è questo libro, che non espone semplicemente, come nella vasta letteratura esistente in psichiatria, l'interessante caso clinico di una borderline capace di tenersi al di qua della psicosi, ma traccia simultaneamente il percorso della cura da entrambi i punti d'osservazione, quello del paziente e quello del medico. Descrivendo «il dramma simbiotico della psicoterapia», quest'opera finisce così per essere, come scrive Marilyn Yalom nell'introduzione, «un romanzo... la storia di due esseri umani che si sono incontrati nell'intimità del tête-à-tête psichiatrico e che adesso vi permettono di conoscerli così come loro si sono conosciuti».
18,00

Riscoprire Pierre Janet. Trauma, dissociazione e nuovi contesti per la psicoanalisi

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

"Riscoprire Pierre Janet" esplora l'eredità lasciata dallo psicologo, filosofo e psicoterapeuta francese (1859-1947), dalla relazione tra Janet e Freud all'influenza della sua teoria della dissociazione sulla psicotraumatologia contemporanea. Il volume è diviso in tre parti: la prima colloca l'analisi psicologica di Janet e la psicoanalisi nel contesto dei principi fondamentali della psicoanalisi, da Freud alla teoria relazionale; la seconda prende in esame il lavoro di Janet sul trauma e sulla dissociazione e la sua influenza sul pensiero contemporaneo; la terza, infine, presenta diversi approcci di psicoterapia contemporanea direttamente influenzati dalla teoria di Janet, incluso il trattamento del disturbo da stress post-traumatico e del disturbo dissociativo di identità. Riscoprire Pierre Janet riunisce eminenti studiosi provenienti da diversi contesti, ognuno dei quali ha sviluppato costrutti janetiani secondo i propri modelli teorici e clinici. Fornisce un approccio integrativo che offre prospettive contemporanee sul lavoro di Janet e che sarà di notevole interesse per il lavoro clinico di psicoanalisti, psichiatri e psicoterapeuti impegnati, in particolare, nel trattamento dei disturbi dissociativi legati al trauma, così come di ricercatori interessati al trauma psicologico.
38,00

Le competenze educative e pedagogiche nelle professioni di cura

Tiziana Lavalle, Laura Tibaldi

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2020

pagine: 134

Il volume presenta approcci pedagogici applicati in sanità attraverso il metodo clinico e l'utilizzo di strumenti per la lettura del contesto sociosanitario. L'introduzione dei settori disciplinari delle medical education e delle medical humanities risponde all'esigenza di una cura che richiede relazioni interprofessionali costruttive e cooperative, accoglienza e competenza nella relazione con il malato. Per fornire supporto agli operatori sanitari e ai caregiver, al fine di promuovere la cultura del paziente/caregiver esperto, il libro presenta strumenti ed esempi di educazione terapeutica rivolti a persone affette da malattie croniche (come diabete, BPCO, asma) o da particolari sintomi (quali il dolore cronico) o utili per fronteggiare condizioni difficili quali la diagnosi di AIDS.
14,00

Piccole vite sospese. La sindrome PANDAS tra evidenze scientifiche e storie personali

Cinthia Caruso

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2020

pagine: 97

Può un tic essere causato da un'infezione da streptococco? Esiste un legame tra disturbi ossessivo-compulsivi manifestati all'improvviso da alcuni bambini e infezioni autoimmuni? La comunità scientifica non ha una posizione condivisa. Il volume non pretende di dare soluzioni a queste domande, ma fornisce alcune testimonianze per guardare questi temi da più vicino. Vicende di bambini normali che da un giorno all'altro si trasformano, di famiglie che combattono contro una sindrome dai contorni indefiniti (la Pandas/Pans) in una società che per varie ragioni non può ancora riconoscerla appieno. Storie di chi ne è uscito e di chi sta ancora lottando, di vite appese, sospese. Questi racconti, rivolti a tutti i protagonisti del sistema di cura, ma anche ai genitori, sono accompagnati da interviste ad alcuni neurologi pediatri che fanno il punto su quello che oggi è realmente noto riguardo a tali patologie, su quello che non lo è e su ciò che la scienza dovrebbe ancora spiegare per poter offrire a coloro che ne sono affetti migliori prospettive di cura che mettano sempre al centro il loro benessere al di là di ogni etichetta diagnostica. Prefazione di Alberto Villani. Premessa di Raffaele Falsaperla.
12,00

Obesità e sovrappeso. Un corpo per nascondersi

Rita Marrama, Gioia Piazzi, Laura Thouverai

Libro: Copertina morbida

editore: L'Asino d'Oro

anno edizione: 2020

pagine: 145

L'obesità è ormai un fenomeno epidemico a livello globale e i dati più preoccupanti riguardano proprio le nuove generazioni. In questo testo sono esposte le principali ipotesi formulate per 'spiegare' perché una persona arrivi a fare delle abbuffate o a piluccare tutto il giorno fino a ingrassare a dismisura. È una ribellione alla società che predilige l'apparire anziché l'essere e che equipara la bellezza alla magrezza? L'obeso è una persona poco funzionante, pigra e indolente, come un forte stigma sociale spesso propone? Oppure la causa va cercata nella genetica? Le autrici del volume arrivano alla constatazione che il comportamento alimentare che porta a un sovrappeso è solo la punta dell'iceberg di qualcosa da indagare nel pensiero non cosciente: un'alterazione dell'identità della persona, avvenuta precocemente, di cui spesso l'eccesso ponderale è l'unico sintomo. Un corpo in cui nascondersi, che si è ingigantito non solo per sentirsi meno malati, ma per sentire meno.
14,00

Selfie. Sentirsi nello sguardo dell'altro

Giovanni Stanghellini

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2020

pagine: 152

Ogni giorno facciamo esperienza del nostro corpo in modi diversi. Possiamo "sentirlo" propriamente, senza alcuna mediazione: la carne è l'oggetto di questo sentire. Oppure lo "vediamo" dall'esterno, come quando guardiamo la nostra immagine riflessa allo specchio. L'equilibrio fra queste due modalità è la condizione ideale per sentire le nostre emozioni, che ci radicano in noi stessi e nel mondo. È così che si costituisce l'identità. Tuttavia, la nostra è un'epoca in cui il tempo vissuto diventa sempre più frammentato; il nostro universo somiglia sempre più a una sequenza sincopata di eventi isolati. Improvvisamente, spiega Giovanni Stanghellini, la vista è divenuta il senso che meglio degli altri si accorda alla frammentazione del mondo. Con la profondità dello sguardo clinico, Stanghellini esplora una nuova modalità di fare esperienza del corpo: siamo in grado di sentirlo solo quando è oggetto dello sguardo altrui. Il selfie è un sintomo eloquente del nostro tempo. E la sproporzione che il selfie mette in luce è la stessa dalla quale scaturiscono l'anoressia e i disturbi del comportamento alimentare. Sviluppare un rapporto diretto, singolare e necessariamente complesso con il nostro corpo, con la carne, è sempre più difficile. Una guida per riconoscere il rapporto mediato e posticcio con la nostra immagine e ritrovare l'esperienza dell'intimità con noi stessi.
18,00

Il secondo cervello. Gli straordinari poteri dell'intestino

Michael D. Gershon

Libro: Copertina morbida

editore: UTET

anno edizione: 2020

pagine: 378

«Sappiamo che, per quanto il concetto possa apparire inadeguato, il sistema gastroenterico è dotato di un cervello. Lo sgradevole intestino è più intellettuale del cuore e potrebbe avere una capacità "emozionale" superiore. È il solo organo a contenere un sistema nervoso intrinseco in grado di mediare i riflessi in completa assenza di input dal cervello o dal midollo spinale. L'evoluzione ci ha giocato uno scherzetto. [...] Il sistema nervoso enterico è una curiosità, un residuo che abbiamo conservato dal nostro passato evolutivo. Di certo, non pare qualcosa che possa attirare l'interesse di tutti, invece dovrebbe. L'evoluzione è un revisore potente. Le parti del corpo futili o non assolutamente necessarie hanno poche possibilità di farcela a superare le difficoltà della selezione naturale. Tuttavia, un sistema nervoso enterico è stato presente in ciascuno dei nostri predecessori nel corso dei milioni di anni di storia dell'evoluzione che ci separa dal primo animale dotato di spina dorsale. Quindi, il sistema nervoso enterico deve essere più di una reliquia. Il sistema nervoso enterico è, di fatto, un centro di elaborazione dati moderno e pieno di vita, che ci consente di portare a termine alcuni compiti molto importanti e spiacevoli senza alcuno sforzo mentale.». Con e-book scaricabile fino al 30 giugno 2020.
16,00

Il processo di counseling. Metodi e strumenti di lavoro

Vittorio Soana

Libro: Copertina morbida

editore: SAN PAOLO EDIZIONI

anno edizione: 2020

pagine: 206

Il volume presenta il processo di counseling nella sua struttura e nelle sue fasi: il primo colloquio, che farà cogliere al counselor e al suo cliente come stare nella relazione e come attivare il percorso di crescita e di cambiamento, l'intuizione quale elemento necessario nella relazione, la supervisione, che sarà l'elemento di verifica perché tutto questo processo possa essere compiuto nel rispetto e nella coerenza di una piena unitarietà metodologica. La novità di questo metodo consiste nello strutturare il processo di counseling in quattro fasi all'interno di quattro piani di lavoro così da fornire all'operatore un sistema di riferimento scientificamente valido in ogni momento del suo intervento. Lo scopo qui è quello di fornire ai counselor un aiuto concreto per superare i rischi di genericità e superficialità del loro intervento, per fare una corretta lettura dei dati evitando le interpretazioni fuorvianti, per ottenere una maggior precisione nella dimensione diagnostica e quindi nella definizione dell'intervento possibile e appropriato al caso. Con la Prefazione di Andrea Bobbio.
18,00

Fisica e cibernetica nelle nevrosi. L'influenza della fisica nella psicologia clinica

Francesco Facchini

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2020

pagine: 167

Nelle psiconevrosi di pertinenza dello psicologo clinico, accanto alle cause storico-evolutive, ai traumi, alla predisposizione di personalità e carattere, ai contenuti esistenziali irrisolti ed alle condizioni neurofisiologiche del paziente, possono oggi essere aggiunte delle concause rappresentate dalle leggi di fisica quantistica, funzionanti a livello psicofisico nel soggetto, inteso come un sistema cibernetico. L'Autore, portando la ricerca psicologica oltre i suoi tradizionali confini, mostra con un linguaggio inusuale, come la fisica applicata aiuti a capire perché un paziente sviluppi un dato tipo di nevrosi e non un altro, utilizzando le nuove conoscenze sorprendentemente emerse da questo innovativo studio. Quali concause di microfisica contribuiscono a determinare una data tipologia nevrotica? Il clinico ottiene così preziose indicazioni per capire come mai un paziente sviluppi un particolare disturbo rispetto a tutti gli altri, anche nei casi di quadri clinici combinati, decidendo la metodologia di cura più adatta.
15,00

Senza toccarne l'ombra. Estetica ed etica della cura per i professionisti della salute

Stefano Padoan

Libro: Copertina morbida

editore: Alpes Italia

anno edizione: 2020

pagine: 186

Cosa significa praticare una relazione di aiuto abilitante? Quale ruolo riveste la gestione delle emozioni nel mantenere gli operatori a contatto vitale con il loro lavoro? Come creare ambienti di cura positiva per sé e per gli altri? Come curare in modo non violento? Per rispondere a questi interrogativi fondamentali presento in questo manuale la visione rinnovata del curare che pratico con lo psicodramma estetico-relazionale nella formazione e supervisione dei professionisti della salute in ambito sanitario. Fare lo psicodramma dei rapporti di cura significa sottoporre l'agire professionale dedicato alla salute ad una profonda analisi immaginativa per rivelare risorse inesplorate e nuove possibilità di interpretazione del ruolo di curanti. Nella mia visione estetica dell'azione di cura responsabile diventa fondamentale che l'operatore sappia praticare la riflessività e la consapevolezza affettiva e sappia acquisire una disposizione relazionale abilitante. In questo manuale tutti coloro che portano cura ed aiuto troveranno indicazioni pratiche per nutrire la propria disposizione psichica e acquisiranno un nuovo modo di gestire e di modulare le risonanze emotive nel proprio lavoro.
16,00

Un viaggio difficile. Gli ultimi 15 anni di sanità pubblica tra equità e sostenibilità

Libro: Copertina morbida

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2020

pagine: 216

Il volume documenta la storia degli ultimi tre lustri del nostro Servizio Sanitario Nazionale (SSN), affrontando i principali temi trattati attraverso le dinamiche temporali, evidenziando i tratti distintivi, i punti di forza e le criticità, al fine di suggerire possibili linee di sviluppo e alcune raccomandazioni per il futuro della Sanità Pubblica. I contributi testimoniano che la sopravvivenza è andata aumentando nel corso degli anni, ma ciò non è andato di pari passo con il miglioramento delle condizioni patologiche per le quali è forte il ruolo della prevenzione e degli stili di vita. In merito alla dimensione economico-finanziaria, i dati e i confronti internazionali mostrano che il SSN spende meno della media europea ed è riuscito a bloccare la dinamica espansiva della spesa, a contenere la formazione di nuovi disavanzi e a riassorbire quelli accumulati, allineandosi alle disponibilità finanziarie dello Stato. Tuttavia, le riflessioni contenute nelle analisi riguardo al buon andamento dei risultati economici non sono del tutto positive, poiché il rientro dal debito non è andato di pari passo con la garanzia dei Livelli Essenziali di Assistenza. L'invecchiamento della popolazione è un tema delicato richiamato nel volume poiché, da un lato, rappresenta un successo per il SSN, dall'altro, porta con sé il problema dell'aumento delle fragilità. Tale scenario è stato simulato all'interno della Monografia; le stime effettuate prevedono l'incremento delle persone in condizione di non autosufficienza, dei malati cronici e della spesa sanitaria pubblica. Sulla base del quadro prospettato, uno dei suggerimenti più urgenti è quello di un cambio di paradigma per la Sanità Pubblica, non più basato su un'assistenza funzionale all'organizzazione del Sistema, ma su progetti incentrati sul cittadino e sulle sue esigenze di cura, con un'organizzazione che favorisca l'integrazione tra i livelli di assistenza in un processo di tipo circolare.
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.