Il tuo browser non supporta JavaScript!

Lingua

Oracolo manuale per poete e poeti

Giulio Mozzi, Laura Pugno

Libro: Copertina morbida

editore: SONZOGNO

anno edizione: 2020

pagine: 400

Nei momenti di stanchezza creativa, quando la pagina bianca è di un bianco abbagliante, o quando una difficoltà di espressione sembra irrisolvibile, l'aspirante poeta potrà consultare l'Oracolo aprendolo a caso, dopo aver formulato una precisa domanda (un po' come il "Libro delle risposte" di Carol Bolt, al quale apertamente l'Oracolo si ispira), confidando che la risposta, qualunque essa sia, possa fornire uno stimolo per riprendere la scrittura, per riesaminare inventivamente quanto è già stato scritto o, se necessario, per trovare il coraggio di buttare via tutto e ricominciare da capo. Ma l'Oracolo potrà anche essere letto come un vero e proprio manuale, dall'inizio alla fine (o dalla fine all'inizio, non cambia molto): come una guida alla scoperta di che cosa è davvero la poesia, e di come si fa a farla. Dal significato delle scelte di metrica all'uso delle immagini, dai registri linguistici alla messa in scena dell'io, dalla natura della verità poetica alla funzione sociale della poesia, l'Oracolo manuale - arricchito dalle illustrazioni di Sebastian Kudas - non si tira indietro di fronte a nessun argomento, affrontandoli tutti con concisione, precisione, e un po' di umorismo.
16,00

Bello

Yorick Gomez Gane

Libro

editore: Il Mulino

anno edizione: 2020

pagine: 160

Chi di noi non è stato il bello di mamma e papà? Chi di noi non ha mai detto «come sei bella!» o «come sei bello!» all'amore della sua vita? E quali sono gli ultimi film italiani che hanno vinto l'Oscar? «La vita è bella» (1999) e «La grande bellezza» (2014). «Bello» è una parola fondamentale della nostra lingua e della nostra cultura, e riguarda la vita quotidiana di tutti gli italiani. Il termine ha radici antiche, ma anche grande vitalità nella lingua di oggi, con una bella (!) varietà di usi tra toponimi, cognomi, canzoni, proverbi, gerghi, dialetti e letteratura. Una parola di grande fascino, perfetta per rappresentare il nostro Bel Paese.
13,00

L'italiano delle traduzioni

Stefano Ondelli

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2020

pagine: 144

Nel Novecento, la massificazione della cultura attraverso opere letterarie, fumetti, cinema e TV si è verificata in un periodo molto delicato per l'unificazione linguistica e culturale italiana, che ha visto grandi e rapidi cambiamenti. Nel XXI secolo la globalizzazione crescente, con il passaggio dalla "civiltà dell'immagine" alla "società della comunicazione", ha fatto registrare un forte aumento delle traduzioni, soprattutto dall'inglese. Se oggi la maggioranza dei testi che leggiamo e dei film che guardiamo è frutto di traduzioni, a che tipo di italiano siamo esposti? E quali saranno gli effetti sulla competenza dei parlanti e sul futuro della nostra lingua? Partendo dalla teoria degli "universali traduttivi", il libro illustra gli studi che identificano il "traduttese" e lo confrontano con le caratteristiche dei testi prodotti direttamente in italiano.
12,00

Les écritures francophones de la catastrophe naturelle

Sylvie Brodziak

Libro: Copertina morbida

editore: C&P Adver Effigi

anno edizione: 2020

pagine: 320

18,00

Questione di virgole. Punteggiare rapido e accorto

G. Luccone Leonardo

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2020

La virgola e il punto fermo hanno fagocitato il punto e virgola e i due punti. I catastrofisti dicono che rimarremo solo con il punto (o 'soli con il punto'): più che una scrittura telegrafica è un ritorno al telegrafo. Eppure, con una sola virgola ben messa si può illuminare una pagina. Allora, cosa si può e cosa non si può fare con questi segnetti meravigliosi? E soprattutto: come li hanno usati gli altri, quelli bravi e molto più autorevoli di noi? Questo libro tenta di fare chiarezza. Con semplicità e metodo, e la guida di mirabili scrittori, racconta gli usi corretti ed errati di virgola e punto e virgola, a partire da casi reali tratti da romanzi, saggi, articoli. Incontreremo autori che usano la punteggiatura in modo automatico e naturale, come se fosse il respiro del testo; altri che la usano come un'arma, come manifesto estetico ed esistenziale. Affronterete le incertezze della vostra punteggiatura, ad una ad una, anche quelle che non sapevate di avere. Sfideremo gli 'atroci dubbi', eviteremo le trappole, disinnescheremo le mine - con leggerezza e senza paura di sbagliare, perché la creatività ci permette di allargare i confini delle norme. Provate a tirare l'elastico: che i vostri segni-lucciola diventino fari per illuminare le vostre idee. Pronti a rifare la punta alla punteggiatura?
11,00

Inglese dinamico. Impara la lingua da autodidatta e diventa fluente in 6 mesi

Stefano Mini

Libro: Copertina morbida

editore: GRIBAUDO

anno edizione: 2020

pagine: 288

Ti consideri negato per l'inglese e ti sembra impossibile anche solo sostenere una breve conversazione o scrivere un'e-mail? Non ti piacciono i metodi tradizionali, ma vorresti imparare la lingua velocemente? Se sei alla ricerca di un sistema pratico e intuitivo, questo è il libro che fa per te. Un approccio originale, la possibilità di interagire con il sito internet e con una pagina Facebook rendono "Inglese Dinamico" uno strumento utile per "sbloccare" l'apprendimento. Scoprirai di poter parlare e scrivere in inglese senza una conoscenza approfondita della grammatica o un lessico di decine di migliaia di parole, divertendoti e in poco tempo.
14,90

#Odio. Manuale di resistenza alla violenza delle parole

Federico Faloppa

Libro: Copertina morbida

editore: UTET

anno edizione: 2020

pagine: 291

Quando il 10 maggio del 2020 la notizia della liberazione di Silvia Romano si diffonde nei social, la giovane rapita in Kenya diviene in pochi istanti il bersaglio di attacchi di ogni genere, tra auguri di morte, rabbiose accuse contro il mondo del volontariato, generici insulti sessisti. È bastato questo episodio per ricordarci la portata e la violenza di un fenomeno che la retorica dell'"Andrà tutto bene" sembrava aver ridimensionato. Ma che invece è più esplosivo che mai. Il discorso d'odio, o hate speech, non è di certo una novità, ma nell'epoca 2.0 ha trovato il modo di dilagare ovunque, inquinando e polarizzando ogni canale del dibattito pubblico: dai social ai media tradizionali, fino ai discorsi quotidiani al bar, è stato sdoganato, e in alcuni casi istituzionalizzato, un linguaggio via via più violento e pervasivo, ma allo stesso tempo sfuggente e polimorfico. Come avverte il linguista Federico Faloppa, infatti, le parole che feriscono non sono solo gli incitamenti all'odio urlati in maiuscolo dai leoni da tastiera o le invettive dei corsivisti più spregiudicati. Da sempre il discorso d'odio agisce anche in modo subdolo, politicamente trasversale e in forme meno esplicite: con metafore, reticenze e false ironie si esprime spesso al riparo da accuse e provvedimenti giudiziari, disseminando parole offensive, narrazioni stereotipate, stratagemmi retorici capaci di fomentare, in sordina, vecchi e nuovi hater. #Odio è un atipico manuale di resistenza che non si limita a setacciare la cronaca dei nostri giorni ma che del discorso d'odio ricostruisce una genealogia storico-giuridica, indica le spie linguistiche, fornisce strumenti di contrasto. Perché solo riflettendo sui limiti della nostra idea di hate speech e sui suoi complessi meccanismi possiamo provare a fermare la marea montante dei discorsi e dei fenomeni d'odio. E ritrovare il senso, inclusivo, della nostra società.
18,00

Bcë tak! Grammatica e lessico della lingua russa. Livelli A1-A2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue

Daniela Bonciani, Raffaella Romagnoli

Libro

editore: Hoepli

anno edizione: 2020

pagine: 412

"Bs? tak!" è una grammatica basata su un approccio metodologico comunicativo destinata all'acquisizione delle strutture morfosintattiche della lingua russa in modo attivo e risponde pienamente alle indicazioni contenute nel nuovo Sillabo della lingua russa. Il volume propone una chiara divisione dei livelli di competenza A1 e A2 del QCERL, trattati in due sezioni distinte contenenti il materiale specifico di ogni livello con rimandi interni per ripassare, consolidare o approfondire i vari temi. Gli argomenti sono presentati in modo graduale, secondo il concetto di concentricità e il principio di frequenza d'uso delle varie strutture. Il volume contiene inoltre tutto il lessico tematico previsto per i livelli di base e insegna a utilizzarlo correttamente nei vari contesti comunicativi concreti. Le tabelle riassuntive e gli schemi agevolano la comprensione teorica, inoltre la grammatica è corredata di numerosi esercizi e attività di varia tipologia, funzionali all'apprendimento attivo dei contenuti morfosintattici e alla preparazione per le certificazioni.
27,90

Tutte le parole a tutti

Silverio Novelli, Tommaso Marani

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza Edizioni Scolastiche

anno edizione: 2020

6,50

Valutazione e misurazione delle produzioni orali e scritte in italiano lingua seconda

Libro

editore: Cesati

anno edizione: 2020

pagine: 123

La popolazione dei parlanti non nativi per i quali si rende necessario misurare la competenza linguistica in italiano come lingua seconda (L2) è significativamente cresciuta, dentro e fuori l'Italia. È quindi essenziale riflettere sulla valutazione con un'attenta definizione degli aspetti da misurare, anche tenendo conto delle importanti ricadute che i suoi esiti possono avere non solo sul tipo di apprendimento, ma anche sulla vita degli individui coinvolti. Nasce da queste considerazioni l'esigenza di raccogliere in un volume contributi di studiosi che portano avanti ricerche sul tema per riflettere su diversi aspetti della valutazione, focalizzandosi sulla competenza morfosintattica e pragmatico-comunicativa, ma anche sulla misurazione più globale della competenza linguistica in italiano L2. Il volume si propone di favorire l'incontro tra ricerca e pratica didattica e di stimolare l'osservazione e la problematizzazione sia di ciò che si valuta che del modo in cui lo si fa. All'interno i saggi di Elena Nuzzo, Elisabetta Santoro, Ineke Vedder, Emanuele Casani, Manuela Lunati, Adriana Mendes Porcellato, Luciane do Nascimento Spadotto, Federica Del Bono, Paolo Orrù, Erminia Foti, Paola Masillo, Beatrice Strambi, Silvia Benini e Sara Lis Ventura.
15,00

Right or wrong? Smaschera gli errori più frequenti e migliora il tuo inglese per sempre

Emy Siano, Dave Dickens

Libro: Copertina morbida

editore: GRIBAUDO

anno edizione: 2020

pagine: 400

Sbagliando s'impara! La nuova edizione, ampliata e riveduta, di un libro che deve il suo successo all'esperienza didattica di Emy e Dave. I due autori hanno, infatti, raccolto le domande e i dubbi di centinaia di studenti durante la loro lunga attività: da qui è nato un corso originale e ricco di informazioni, che parte appunto dagli errori più diffusi fra gli italiani e aiuta a non ripeterli mai più. Concentrandosi sulle principali regole e analizzando i casi più eclatanti, apprendere la lingua inglese in modo rapido e duraturo sarà davvero possibile. Che differenza c'è fra 'have' e 'have got'? Il 'present simple', questo sconosciuto (e a volte utilizzato a sproposito). Job o work? Qual è la differenza? Relatives, parents, janitor... e altri "falsi amici". Grammatica, vocabolario, pronuncia e molto altro: ogni sezione presenta gli errori più comuni e le relative spiegazioni. Inoltre, per apprendere in modo ancora più semplice e intuitivo: nuovi esercizi; schemi esplicativi; box di approfondimento; le basi del business english; curiosità e aneddoti sulla lingua inglese. Visita il sito www.rightorwrong.it per scoprire contenuti speciali ed esercitarti con la pronuncia.
19,90

La lettera rubata. Segni speciali e immagini simboliche nei codici di Cassiodoro

Fabio Troncarelli

Libro: Copertina morbida

editore: Artemide

anno edizione: 2020

pagine: 168

I codici delle opere di Cassiodoro sono ricchi di segni speciali, di immagini mnemotecniche e di una serie di indicazioni paratestuali che l'autore raccomanda esplicitamente. Questo apparato che accompagna i testi ha la funzione di indirizzare il lettore e di introdurlo in un mondo a sé stante. La biblioteca che Cassiodoro propone ai suoi monaci è un "Teatro della Memoria", un luogo in apparenza misterioso ma assai ben organizzato al suo interno: una sorta di palazzo incantato dove chi entra accede come un iniziato neoplatonico ai vertici della Saggezza attraverso un itinerario scandito dall'apprendimento lento e sicuro dei fondamenti di ogni dottrina e della teologia. In questo modo l'adepto raggiunge una totale indipendenza nei confronti del mondo caotico che lo circonda: protetto dalla sua biblioteca e dal suo sapere sempre accessibile, affronta impavido i marosi dei tempi nuovi, sicuro come un pesce nell'acqua, quegli stessi pesci che erano presi a modello di vita e di vitalità dalla fondazione di Vivarium, il cui nome alludeva proprio ai vivai dove pullulano i figli del mare.
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.