Giurisprudenza e argomenti d'interesse generale

Sequentes romanam felicitatem. Integrazione, assimilazione ed emarginazione: profili giuridici delle migrazioni gotiche della seconda metà del IV sec. d.C

Sequentes romanam felicitatem. Integrazione, assimilazione ed emarginazione: profili giuridici delle migrazioni gotiche della seconda metà del IV sec. d.C

FRANCESCO EDOARDO MARIA COLOMBO

Libro: Copertina morbida

editore: Jouvence

anno edizione: 2023

pagine: 330

A partire dal 375-376 d.C., in concomitanza con l'avanzata degli Unni, gli spostamenti delle tribù barbariche gotiche assumono la veste di vere e proprie diaspore verso i confini nord-orientali dell'Impero Romano (Völkerwanderungen), precipuamente dirette ad ottenere il permesso di stabilire la propria nuova dimora all'interno del limes romano. Dei foedera stipulati in queste occasioni tra Impero Romano e barbari, tra cui spicca il trattato di pace con i Goti del 382 d.C., tuttavia, non è giunta sino a noi alcuna testimonianza diretta. Obiettivo del presente lavoro, pertanto, è cercare di individuare se vi siano indizi, nelle leggi (principalmente costituzioni imperiali, inserite nel Codex Theodosianus) e nella letteratura del periodo (di carattere letterario, storiografico e patristico), che possano aiutare a comprendere la politica dell'Impero nei confronti delle popolazioni barbariche dell'epoca e le soluzioni giuridiche di integrazione o, al contrario, di esclusione, adottate dalle Cancellerie Imperiali nei confronti dei Goti.
28,00

L'ordinamento criminale della deportazione

Roberto Calvo

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2023

pagine: 136

L'indagine sulle radici politico-legali dell'Olocausto e l'attualizzazione del dibattito in merito all'alternativa tra valori universali e concezione autoritaria del potere costituiscono il nucleo originale e tematico di questo libro. L'autore affronta i temi della legislazione umiliatrice della dignità umana e dell'esercizio della sovranità statale, denudata dei suoi pilastri razionali, prendendo le mosse dai fondamenti ottocenteschi del razzismo europeo e dal significato di autorità carismatica e discrezionale.
16,00

Radicalizzazione religiosa, de-radicalizzazione laica. Sfide giuridiche per l'ordinamento democratico

Alessandro Negri

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2023

pagine: 188

Il tema della radicalizzazione di matrice religiosa e delle relative attività di contrasto occupa la scena pubblica da ormai due decenni, senza che il tempo trascorso abbia condotto a una soluzione condivisa tanto a livello sovranazionale, quanto nel panorama italiano. La materia, che vede intrecciarsi i rapporti tra diritto, sicurezza e religione, risente infatti ancora di criticità essenziali, che il libro affronta muovendo da una prospettiva giuridica e in specie ecclesiasticistica. Su tutte, l'individuazione di una definizione compiuta di "radicalizzato", e quindi di "radicalizzazione", tuttora foriera di confusione. L'autore, dunque, ne propone una propria, che vaglia alla luce delle attuali strategie di contrasto esistenti nel nostro paese e, soprattutto, dei principi costituzionali su cui si fonda l'ordinamento democratico, laico e pluralista. Infine, si interroga sulla perdurante assenza di un piano nazionale di prevenzione e de-radicalizzazione, con l'auspicio che da questa riflessione teorica possano maturare frutti concreti, in ossequio alla tradizione che vuole il diritto, anzitutto, una scienza pratica.
22,00

Ephemerides Iuris canonici. Volume 2

AA.VV.?

Libro: Copertina morbida

editore: Marcianum Press

anno edizione: 2023

pagine: 352

In questo numero la parte monografica è dedicata alla Responsabilità civile della diocesi, con interventi di Matteo Carnì, Giuseppe Comotti, Luciano Eusebi, Paola Lambrini, Andrea Nicolussi, Cecilia Pedrazza Gorlero, Stefano Troiano, Daniele Velo Dalbrenta. Un contributo del professor Pierpaolo Dal Corso è dedicato alla recente riforma del diritto penale canonico con particolare attenzione ai c.d. delicta graviora. Altri interventi di natura miscellanea sono firmati da: Davide Dimodugno, Fabio Fornalè, Giacomo Incitti, Pasquale Lillo e Szabolcs Anzelm Szuromi.
38,00

«Chi tace non dice nulla». Il silenzio nell'esperienza giuridica romana

Francesco Arcaia

Libro: Copertina morbida

editore: Mimesis

anno edizione: 2023

pagine: 72

Nell'esperienza giuridica romana è presente l'idea, frutto della speculazione della giurisprudenza classica, che il silenzio, per i suoi significati, le sue funzioni e applicazioni, avesse delle importanti implicazioni sul divenire storico e sociale di alcuni istituti giuridici e sul formarsi dei principi che li governavano. Questi ultimi dovevano essere enunciati in via interpretativa e attraverso specifiche tecniche di "decodificazione" del silenzio che ne ricostruissero il significato e di "decifrazione" delle soluzioni polivalenti in esso insite, in riferimento a esigenze pratiche. Quindi senza enunciare una "teoria generale del silenzio", che è rifiutata dal giurista Paolo, il quale, affermando "Chi tace non dice nulla", si limita a constatare l'ambiguità primordiale del silenzio senza pretendere però di interpretarlo.
7,00
Lezioni di Teoria dell'interpretazione giuridica

Lezioni di Teoria dell'interpretazione giuridica

Fabrizio Politi

Libro: Copertina morbida

editore: Giappichelli

anno edizione: 2023

pagine: 208

Il tema dell'interpretazione è centrale per il giurista e, non a caso, la dottrina, da sempre, è attraversata da profonde spaccature che rispecchiano differenti concezioni del diritto. Il presente volume ha l'ambizione di fornire uno strumento didattico che, lungi dal proclamare definizioni o schemi, cerca di illustrare la problematicità - ma anche la "concretezza" - di alcune delle numerose questioni che ruotano attorno al fenomeno interpretativo e che sono, a loro volta, il riflesso della problematicità dell'esperienza giuridica.
24,00
Schemi svolti per il concorso in magistratura, carriera prefettizia e commissario di polizia 2023
50,00
Le sfide per una sharing economy sostenibile. Un dialogo tra Italia e Francia

Le sfide per una sharing economy sostenibile. Un dialogo tra Italia e Francia

Libro: Copertina morbida

editore: Pacini Giuridica

anno edizione: 2022

pagine: 208

Sharing economy e sostenibilità sono termini spesso presentati come un binomio inscindibile, quasi che la sostenibilità costituisca un effetto necessario del fenomeno sharing. Il presente volume fa, invece, della sostenibilità la chiave d'indagine e gli scritti che lo compongono analizzano, ciascuno rispetto a uno specifico tema, in che modo la sharing economy dovrebbe essere conformata al fine di risultare funzionale alla sostenibilità. Numerose sono le sfide che il modello in esame pone all'interprete e al legislatore. Pioniera della legislazione in materia è la Francia, a cui è utile quindi guardare ed è per questo che il volume si compone anche di alcuni scritti di giuristi francesi.
25,00
L'arcipelago del diritto. Lezioni per i futuri naviganti. In ricordo del decennale della cattedra Galante Garrone

L'arcipelago del diritto. Lezioni per i futuri naviganti. In ricordo del decennale della cattedra Galante Garrone

Libro

editore: Rosenberg & Sellier

anno edizione: 2022

pagine: 376

Il volume intende ricordare e far conoscere a un pubblico più ampio i primi dieci anni della «Cattedra Galante Garrone», istituita nel 2010 presso l'Università del Piemonte Orientale grazie al contributo delle Fondazioni Cariplo e Cassa di Risparmio di Alessandria. Intitolata alla memoria di Alessandro Galante Garrone - giudice, partigiano della formazione «Giustizia e Libertà», storico ed editorialista de «La Stampa» - la Cattedra è nata con l'intento di sensibilizzare gli studenti ai valori che hanno ispirato il pensiero e l'azione del "mite giacobino" e che costituiscono l'humus da cui è germogliata la nostra Carta costituzionale. Dopo aver ricordato l'origine, il significato e i contenuti del progetto, il volume propone delle "lezioni", scritte - a partire dai temi dei loro corsi - dai docenti cui la Cattedra è stata affidata.
28,00
La giurisprudenza del magistrato. Grandi questioni e nuove frontiere. Civile, penale, amministrativo

La giurisprudenza del magistrato. Grandi questioni e nuove frontiere. Civile, penale, amministrativo

E. Battelli, M. Lipari, A. Massaro

Libro

editore: Neldiritto Editore

pagine: 296

Una importante difficoltà (e al contempo una affascinante sfida) nel percorso di preparazione e crescita in vista delle prove scritte del concorso in magistratura è rappresentata dall'incessante dinamismo delle elaborazioni dottrinali e giurisprudenziali. La necessità non è quella di conoscere l'"ultima sentenza", ma di comprendere come alcune importanti decisioni - e i principi in esse affermati - si inquadrano nelle discipline di riferimento, modificano le posizioni espresse in passato, condizionano nuovi ripensamenti interpretativi con riguardo a distinte ma connesse problematiche. Il volume curato e redatto da Accademici, Magistrati e Giuristi di primissimo livello, analizza 30 fondamentali problematiche, partendo da altrettante non trascurabili recentissime sentenze, inquadrandole nel contesto disciplinare di riferimento e dando atto di tantissime potenziali ripercussioni su numerose ulteriori questioni. La snellezza del volume, in uno alle descritte caratteristiche, ne fanno uno strumento utile non per il solo aggiornamento, ma anche per il completamento della preparazione manualistica o compendiale.  
29,00
Breviario del giurista cattolico

Breviario del giurista cattolico

Libro: Copertina morbida

editore: Pacini Giuridica

anno edizione: 2022

pagine: 120

Presentazione di Franco Buzzi. Postfazione di Gianfranco Garancini.
12,00
Saggi scelti, memoria e ricordi

Saggi scelti, memoria e ricordi

Antonio Marcello Calamia

Libro: Copertina morbida

editore: Pacini Giuridica

anno edizione: 2022

pagine: 88

La presente raccolta di "saggi scelti" riprende ambiti di ricerca di cui l'Autore si è occupato negli anni e che vengono qui valorizzati nei loro profili di attualità. «Cinquant'anni fa, dopo aver sostenuto gli esami di Diritto internazionale e Organizzazioni internazionali, ho il primo incontro con Antonio Cassese, il Maestro, al quale chiedo la possibilità di lavorare alla tesi con lui; individuo come settore quello del Diritto della Comunità europea, in particolare sul Diritto industriale nella Comunità europea del carbone e dell'acciaio, affascinato già allora dalla realtà di integrazione tra i Paesi membri, avendo avuto la possibilità di soggiornare a Bruxelles dove mio fratello Pietro era, all'epoca, Consigliere diplomatico presso la Rappresentanza permanente italiana. Dopo alcuni giorni, Nino Cassese chiede di incontrarmi e passeggiando sotto gli archi della Sapienza mi manifesta la sua disponibilità a laurearmi con lui ma, al contempo, mi invita a riflettere sul tipo di lavoro che intendo fare. Vengo, in particolare, invitato a lavorare su di un argomento del Diritto internazionale più che su di una rappresentazione di sviluppo operativo della Comunità; e questo per non precludermi altre possibilità quale quella di collaborare in futuro con lui...» (Antonio Marcello Calamia)
12,00