Il tuo browser non supporta JavaScript!

Fotografia e fotografi

Look at me! Catalogo della mostra (Locarno, 8 settembre 2019-5 gennaio 2020). Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina rigida

editore: SCALPENDI

anno edizione: 2019

pagine: 96

Catalogo della mostra (Locarno, Fondazione Ghisla Art Collection, 8 settembre 2019-5 gennaio 2020). Opere di Marina Abramovic, Vito Hannibal Acconci, Nobuyoshi Araki, Vanessa Beecroft, John Coplans, Nan Goldin, Izima Kaoru, Kimsooja, David LaChapelle, Urs Luthi, Robert Mapplethorpe, Fabio Mauri, Ana Mendieta, Bruce Nauman, Shirin Neshat, Luigi Ontani, Dennis Oppenheim, Gina Pane, Irving Penn, Bettina Rheims, Stefano Scheda, Andres Serrano, Cindy Sherman, Spencer Tunick, Peter Welz, Francesca Woodman. Si tratta di una lettura traversale dell'arte, dal dopoguerra a oggi, attraverso il tema del corpo in fotografia, nei lavori di artisti e fotografi internazionali. Un'articolata indagine attraverso il mezzo fotografico che, dai lavori socialmente impegnati degli anni Sessanta e Settanta, porta ai grandi autori della fotografia degli anni Ottanta e giunge sino alla contemporaneità.
30,00

Gold. Ediz. italiana, spagnola e portoghese

Sebastião Salgado

Libro: Copertina rigida

editore: TASCHEN

anno edizione: 2019

pagine: 208

Quando, nel settembre del 1986, Sebastião Salgado ricevette finalmente l'autorizzazione a visitare la Serra Pelada dopo che per sei anni le autorità militari brasiliane glielo avevano impedito non era pronto per lo straordinario spettacolo che lo attendeva sulla cima di quella remota collina ai confini della foresta amazzonica. Davanti ai suoi occhi si estendeva un enorme buco, di circa 200 metri di ampiezza e altrettanti di profondità, brulicante di decine di migliaia di uomini semi-nudi. Metà di loro saliva lungo scale di legno portando sulle spalle dei sacchi che pesavano fino a 40 chilogrammi, gli altri scivolavano giù lungo i pendii fangosi e tornavano nelle fauci della caverna. I loro corpi e i loro volti erano color ocra, macchiati dal minerale ferroso contenuto nella terra che stavano scavando. Dopo la scoperta dell'oro in uno dei suoi corsi d'acqua nel 1979, la Serra Pelada si trasformò in un agognato El Dorado, arrivando a essere la miniera d'oro a cielo aperto più grande del mondo, in cui circa 50.000 cercatori d'oro lavoravano in condizioni disumane. Oggi quella selvaggia corsa all'oro è ormai poco più di una leggenda, mantenuta in vita da pochi ricordi felici, da molti dolorosi rimpianti - e dalle fotografie di Sebastião Salgado. Quando Salgado realizzò questi scatti, il colore dominava le pagine patinate delle riviste. La scelta del bianco e nero fu rischiosa, ma il portfolio sulla Serra Pelada portò in seguito a un ritorno all'eleganza della monocromia in fotografia, nel solco di una tradizione e di grandi maestri come Edward Weston e Brassaï, Robert Capa ed Henri Cartier-Bresson che avevano segnato l'inizio e la metà del XX secolo. Quando le fotografie della Serra Pelada di Salgado arrivarono al New York Times Magazine, accadde qualcosa di straordinario: il silenzio totale. "In tutta la mia carriera al New York Times" ricorda il photo editor Peter Howe, "non ho mai visto i redattori reagire in quel modo a nessun altro servizio fotografico". Ancora oggi, nonostante le incursioni della fotografia nel mondo dell'arte e della manipolazione digitale, il portfolio di Salgado mantiene un aspetto quasi biblico e possiede un'immediatezza che rende il suo significato vividamente contemporaneo. Anche se la miniera della Serra Pelada è chiusa da molto tempo, l'intensità di quella corsa all'oro emerge in tutta la sua drammaticità da queste immagini. Questo libro raccoglie l'intero portfolio realizzato da Salgado nella Serra Pelada attraverso riproduzioni di qualità museale, corredato da una prefazione dell'autore e un saggio di Alan Riding.
50,00

Effetto Araki

Filippo Maggia

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2019

pagine: 199

Conosciuto e dibattuto in tutto il mondo per i suoi provocanti e conturbanti ritratti di donne giapponesi spesso legate secondo la tecnica del kinbaku, il bondage giapponese, Nobuyoshi Araki (Tokyo, 1940) è una figura unica nella fotografia contemporanea, capace di aver fatto della sua esistenza, della sua intera vita che non distingue l'ambito privato da quello pubblico e professionale, il bacino da cui quotidianamente attingere per la creazione artistica. "Effetto Araki" presenta un'ampia sintesi del suo percorso creativo: dalla prima serie del 1963-1965 Satchin and His Brother Mabo, per proseguire con Subway Love, ampia raccolta di immagini rubate nella metropolitana di Tokyo tra il 1963 e il 1972, anno in cui realizza anche Autumn in Tokyo, racconto di un autunno passato a girovagare nella crepuscolare luce della capitale giapponese; Sentimental Night in Kyoto, assai meno noto del celebre Sentimental Journey pur avendo la medesima protagonista, la moglie Yoko, e ancora Balcony of Love, Death Reality, Tokyo Diary del 2017, sino alla recentissima Araki's Paradise del 2019. La potenza delle fotografie di Araki si percepisce nella forza che le sue immagini emanano, condensato della sofferenza e della gioiosità che l'artista giapponese incarna ogni volta che lavora, trasformando il set in un palcoscenico ove esistono unicamente lui e il soggetto ritratto.
45,00

Roma capitale. Ediz. italiana e inglese

Mario Vidor, Noemi Pittaluga

Libro: Copertina rigida

editore: Punto Marte

anno edizione: 2019

pagine: 140

"In questo progetto di Mario Vidor si mostra attraverso le rovine del tempo passato che incrociano i colori e le luci della contemporaneità. Le vie dell'Urbe, i suoi cittadini, i turisti insieme con le grandi opere architettoniche sono i protagonisti indiscussi di questa serie fotografica. Il frammento, qui immortalato dallo scatto nella sua dimensione monumentale, porta con sé la grandezza di un'epoca impareggiabile che lascia la sua traccia nella città di oggi. Come lettere di un alfabeto sentimentale, queste pietre della memoria ricordano eventi impressi nel tempo. Fatti che testimoniano, nelle loro strutture massicce, la mentalità di un popolo che è all'origine del nostro operare. I Romani, antenati austeri, portatori di quel mos maiorum che ha dettato le regole morali di riferimento nella società europea insieme all'influenza della religione giudaicocristiana, sono senza dubbio esempio incondizionato del nostro agire contemporaneo. Le opere di Mario Vidor sono cariche di vita e trasmettono una storia visiva che non si limita a richiamare alla mente le nostre origini, ma narrano anche la Roma barocca, mussoliniana, neorealista, vaticana, degli anni sessanta, del fermento culturale e economico. La documentazione dell'area archeologica, racchiusa tra il Palatino, il Campidoglio e il Colosseo, e delle Basiliche si affianca alla volontà di sottolineare il rigore architettonico delle costruzioni più recenti come il Foro Italico e il Palazzo delle Civiltà." (Noemi Pittaluga)
26,00

Nudo. Corso completo di tecnica fotografica

Pascal Baetens

Libro: Copertina morbida

editore: WHITE STAR

anno edizione: 2019

pagine: 176

All'interno della ricca serie di manuali dedicati agli aspiranti fotografi, questo volume si propone come una guida a un genere particolare: la fotografia di nudo. Suggerimenti e consigli di un fotografo professionista sulle scelte tematiche e su come lavorare con i modelli introducono una sezione più tecnica, incentrata su illuminazione, pose e location, nitidezza, composizione e postproduzione. Completano il volume un glossario e una splendida galleria fotografica in cui sette grandi artisti ripercorrono il percorso realizzativo di alcuni dei loro scatti più riusciti. Per avvicinarsi a padroneggiare un genere fotografico articolato e complesso, ma di straordinario impatto e grande fascino.
16,90

Raw e fotoritocco. Corso completo di tecnica fotografica

Andy Rouse, Claudio Plamisano

Libro: Copertina morbida

editore: WHITE STAR

anno edizione: 2019

pagine: 176

Ultima frontiera del fotoritocco, il formato RAW permette di esprimere al meglio le potenzialità degli scatti digitali. In questa preziosa guida il maestro di fotografia naturalistica Andy Rouse spiega in modo chiaro e concreto l'arte di fotografare in RAW. Dalle scelte sul campo, in termini di tecniche e strumenti, alla selezione degli scatti, per arrivare all'elaborazione digitale dei file - regolazioni e strumenti essenziali per bilanciare le luci e il contrasto, correggere il colore, regolare la nitidezza - e al fotoritocco vero e proprio, senza dimenticare la gestione degli archivi digitali di immagini. Completa il volume una splendida appendice di fotografie realizzate e commentate dall'esperto di fotoritocco Claudio Plamisano, per "toccare con mano" le possibilità dell'elaborazione delle immagini RAW.
16,90

Prigionieri

Valerio Bispuri

Libro: Copertina rigida

editore: Contrasto

anno edizione: 2019

pagine: 144

Il mio viaggio nelle carceri italiane è il secondo capitolo di un lungo viaggio iniziato nelle prigioni sudamericane. Si tratta di un percorso sull'essere umano, sullo stato emotivo e psicologico di chi è privo di libertà; un lavoro su come cambia il tempo di chi è rinchiuso, su come cambiano i gesti e su come si reagisce a una solitudine di massa. "Prigionieri" è un lavoro fotografico ma è anche un lavoro antropologico che è parte di un'indagine che porto avanti da vent'anni sulla libertà perduta: attraverso il carcere o la droga, l'emarginazione sociale o le problematiche fisiche o psichiche.
39,00

Impressioni di Toscana

Leo Gayola

Libro: Copertina rigida

editore: Sassi

anno edizione: 2019

pagine: 208

Patria di alcuni dei più grandi pittori del Rinascimento e culla della lingua italiana, la Toscana è un luogo ricco di cultura e una delizia per gli occhi. Questa singolare regione custodisce un tesoro artistico di inestimabile valore. Sentieri che serpeggiano tra le vigne, campi di grano e di papaveri che ondeggiano al vento, ulivi dal profilo atipico, colline punteggiate da fattorie o cipressi solitari che si dipanano verso l'orizzonte. Nelle luci sensuali di queste distese mosse dai venti, le ombre, le asperità e le dolcezze dei rilievi appaiono come dei disegni immutabili che giocano con l'eternità. Il fotografo Léo Gayola percorre da molti anni la Toscana, per cogliere la dolcezza di questo territorio autentico, lasciandosi trasportare dai deliziosi flutti di un'atmosfera spesso mistica e penetrante.
35,00

Obiettivi su Burri. Fotografi e fotoritratti di Alberto Burri dal 1954 al 1993

Libro: Copertina rigida

editore: Fond. Pal. Albizzini Col.Burri

anno edizione: 2019

pagine: 204

«Ognuno degli autori con le proprie fotografie ci mostra un gesto, un luogo, uno sguardo di Burri o, spesso, la sua latente perplessità, come di chi, prestandosi a qualche momento di relazione, resta però convinto di essere eccedente rispetto alla propria opera, unica cosa che secondo lui veramente valesse la pena di essere immortalata» (Bruno Corà). Il volume, curato da Bruno Corà e presentato in occasione della mostra Obiettivi su Burri. Fotografi e fotoritratti di Alberto Burri dal 1954 al 1993, presso gli Ex Seccatoi del Tabacco di Città di Castello (12 marzo - 12 settembre 2019), è una raccolta di fotografie che ripercorrono la vita del Maestro tifernate - della persona e dell'artista. Gli scatti di Gendel, Mulas, Basilico, Amendola e di molti altri sono una testimonianza vivida della trasformazione di Alberto Burri nell'aspetto e nel lavoro, nella quotidianità e nelle passioni. Accompagnano le fotografie - «eloquenti pagine di storia dell'arte appresa dal vivo» - i testi critici di Aldo Iori, Rita Olivieri e Chiara Sarteanesi, in dialogo con Aurelio Amendola.
40,00

L'affaire Capa. Processo a un'icona

Vincent Lavoie

Libro: Copertina morbida

editore: Johan & Levi

anno edizione: 2019

pagine: 167

È il 1937 e la Spagna è dilaniata dalla guerra civile. A luglio un servizio della rivista Life traccia il funesto bilancio delle vite falciate in un anno di scontri e riproduce una fotografia destinata a fare il giro del mondo diventando un'icona dell'eroismo repubblicano: il Miliziano colpito a morte di Robert Capa. Lo scatto mette sotto gli occhi di tutti la morte in diretta di un combattente raggiunto in pieno volto da un proiettile nemico. Ma è davvero così? All'apice di un conflitto tanto radicalizzato sul piano ideologico, lo sguardo dei corrispondenti di guerra è necessariamente di parte. Dagli anni Settanta tra i commentatori di quest'immagine s'insinua un sospetto e cominciano a emergere molti dubbi sulla sua veridicità. Si arriva addirittura a sostenere che sia il risultato di una vera e propria messinscena. L'opera che ha dato origine al mito del fotoreporter di guerra con la Leica al collo mentre si getta nella mischia sarebbe allora un falso? Si scatena così un vero e proprio "affaire Capa", un processo a puntate al fotogiornalismo che vede accusatori e difensori coinvolti in un'accesa disputa sul luogo della tragedia, sull'identità del miliziano ucciso e sulla sequenza degli scatti realizzati. Il baricentro di tutte le argomentazioni avanzate dalle parti in causa è sempre l'autenticità, sacro requisito del fotogiornalismo. Vincent Lavoie ricompone un mosaico di testimonianze dirette, ricerche documentali e perizie criminalistiche, ma anche di incongruenze, negativi falsificati e depistaggi. Un'indagine sulla verità in fotografia che ripercorre le tappe di una controversia senza precedenti e che, in tempi di fake news e di reiterata manipolazione delle immagini, si rivela di una folgorante attualità.
23,00

Ferlinghetti 100. Viaggio in Italia

Libro: Copertina morbida

editore: STAMPA ALTERNATIVA

anno edizione: 2019

pagine: 138

Lawrence Ferlinghetti ha compiuto cent'anni il 24 marzo 2019. Il suo è stato un secolo di lotta e di speranza, di colori e di parole, di musica e buona vita. Ma anche, e soprattutto, di editore di battaglia, anarchico sognatore e concreto organizzatore, a partire dalla sua City Lights di San Francisco, faro per tutte le librerie libertarie a seguire, e casa editrice che per prima ebbe il coraggio di pubblicare l'Urlo di Allen Ginsberg. Amico di tutti i beat, è stato a Roma al Primo festival dei poeti di Castelporziano nell'estate del 1979. Ferlinghetti è spesso venuto in Italia, circondato dall'affetto di amici ed estimatori, anche alla ricerca delle sue radici. Eric Toccaceli, che ha avuto modo di fotografarlo in più occasioni, scrive in proposito: "Il fulcro di questo lavoro sono gli scatti effettuati nel corso di incontri, performance, presentazioni, mostre, in cui Ferlinghetti, fedele al proprio ruolo di poeta, scrittore e artista totale, è anche agitatore culturale amato da più generazioni. L'ho seguito nelle sue peregrinazioni tra le capitali dell'arte italiana: Firenze, Roma, Verona, dalla Liguria del Golfo dei Poeti alla Lombardia e all'Emilia, dal Piemonte alla Toscana, dall'Adriatico al Tirreno, dalla Sardegna alla Calabria. Fino al suo ultimo viaggio in Italia del 2010".
18,00

Newton. Ediz. italiana, spagnola e portoghese

Libro

editore: TASCHEN

anno edizione: 2019

pagine: 464

Un tributo a uno dei fotografi più influenti, intriganti e controversi del XX secolo. Il SUMO è stato un libro titanico sotto tutti gli aspetti: ha infranto ogni record quanto a peso, dimensioni e valore di mercato Helmut Newton (1920-2004) ha sempre dimostrato un sano disprezzo per le soluzioni facili o prevedibili. Il SUMO - un'audace avventura editoriale senza precedenti - era un progetto irresistibile. L'idea di una raccolta spettacolare di immagini, un libro con le proporzioni di un'esposizione privata, riprodotta su pagine di dimensioni eccezionali e con standard di stampa all'avanguardia, è nata nel corso di una conversazione aperta e conoscitiva tra fotografo e editore. Con l'imponenza fisica del SUMO, che arrivava a pesare - con scatola e cellophane - 35,4 chilogrammi, Newton ha creato una pietra miliare che spiccava nettamente su qualsiasi altra cosa tentata in precedenza, sia in termini di stravaganza concettuale che di specifiche tecniche. Pubblicato in una tiratura limitata di 10.000 copie firmate e numerate, il SUMO è andato esaurito quasi subito dopo la pubblicazione e ha visto moltiplicare rapidamente il suo valore. Questo fenomeno editoriale è ora parte di importanti collezioni in tutto il mondo, inclusa quella del Museum of Modern Art di New York. La leggendaria copia n.1 del SUMO, autografata da oltre 100 delle celebrità fotografate al suo interno, ha stabilito anche il record del libro più costoso pubblicato nel XX secolo, battuto a un'asta a Berlino il 6 aprile 2000 per 620.000 marchi, circa 317.000 ?. Il SUMO ha stabilito nuovi parametri nel settore della monografia artistica, conquistandosi un posto di tutto rispetto nella storia dei libri di fotografia. Questa nuova edizione, attentamente rivista da June Newton, realizza un'ambizione di Helmut Newton nata alcuni anni fa. A lui avrebbe certamente fatto piacere che il SUMO - ora in un formato che permette una distribuzione più democratica, un decennio dopo la sua prima pubblicazione - raggiungesse un pubblico il più vasto possibile. In ogni caso, gli orgogliosi proprietari della nuova edizione non dovranno lottare con la loro copia del libro, che è dotata di un leggio unico per esporlo a casa propria.
100,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.