Il tuo browser non supporta JavaScript!

Economia

Economia e politica della moneta. Nel labirinto della finanza

Pietro Alessandrini

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 424

Nel trattare a tutto campo il complesso funzionamento dei sistemi monetari moderni, con particolare riferimento all'unione monetaria europea e all'Italia, il manuale si propone di far crescere nel lettore la predisposizione a individuare i problemi, teorici e pratici, e a capirne rilevanza e implicazioni. Il sottotitolo «nel labirinto della finanza» ricorda la necessità di procedere con gradualità, per non perdersi nella rete intricata di rapporti entro la quale va collocato lo studio dell'economia e della politica monetaria. Rete che si estende a tutto il sistema finanziario, all'interno del quale è sempre più difficile isolare i confini dell'analisi monetaria. A sei anni di distanza dalla precedente, in questa terza edizione è stato necessario prendere atto di profondi cambiamenti, che in parte sono diventati strutturali. Di conseguenza il libro è stato interamente rivisto, con approfondimenti del quadro teorico e aggiornamenti sull'evoluzione delle crisi che hanno coinvolto l'eurosistema, fino all'attuale crisi pandemica. Indice del volume: Introduzione. - Parte prima. Il quadro istituzionale. - I. Concetti base e relazioni fondamentali. - II. Mercati, operatori e istituzioni del sistema finanziario. - Parte seconda. Il quadro teorico. - III. Il quadro teorico di riferimento. - IV. Le scelte di portafoglio. - V. Una visione teorica più ampia. - Parte terza. Il quadro operativo. - VI. Il sistema operativo della politica monetaria. - VII. Gli strumenti di politica monetaria. - VIII. La gestione della liquidità. - Parte quarta. La trasmissione della politica monetaria. - IX. L'intermediazione bancaria. - X. La trasmissione della politica monetaria. - XI. Percorsi alternativi. - Parte quinta. Gli squilibri fondamentali. - XII. Gli squilibri del settore pubblico. - XIII. Gli squilibri internazionali. - XIV. Gli squilibri interregionali. - XV. L'instabilità finanziaria. - Parte sesta. crisi e innovazioni. - XVI. Le quattro grandi crisi. - XVII. Le innovazioni operative. - XVIII. L'avvento dell'era digitale, di Giulia Bettin. - Riferimenti bibliografici. - Indice analitico.
37,00

Governare le crisi per il rilancio aziendale. Lezioni manageriali e il caso Veneto

Libro: Copertina morbida

editore: Marsilio

anno edizione: 2021

pagine: 264

Il volume propone riflessioni e valutazioni rispetto al dispiegarsi dei diversi effetti delle crisi che hanno colpito il sistema economico del Veneto dal 2007 al 2020, con particolare attenzione alla Grande crisi (2007-2016) e alla drammatica attualità del Covid-19: dal loro alluvionale impatto sul sistema economico e sociale ai casi emblematici che le hanno connotate, agli strumenti che sono stati attivati per gestirne e alleviarne gli effetti e per trasformare in opportunità di sviluppo i nuovi scenari di posizionamento competitivo, fino ai modelli di business, ai paradigmi strategici, ai tracciati organizzativi, alle mappe competenziali in grado di scandire il tempo della ripresa e di disegnare la geografia di un rinnovato sistema d'impresa per il Veneto futuro.
23,00

Un mondo sempre più fragile. XXV rapporto sull'economia globale e l'Italia (1996-2021)

Libro: Copertina morbida

editore: GUERINI E ASSOCIATI

anno edizione: 2021

pagine: 256

Venticinque anni, venticinque analisi approfondite della realtà economico-politica di un mondo in rapidissima trasformazione: il Rapporto sull'economia globale e l'Italia giunge a questo prestigioso traguardo mentre la pandemia è ancora fortemente attiva e le certezze di più generazioni si sgretolano. Gli ultimi dodici mesi ci mostrano una globalizzazione scardinata, con un mondo all'affannosa ricerca di nuovi equilibri nel quale tentativi di pace si alternano a minacce di guerra, successi scientifici a fratture sociali, prospettive entusiasmanti a uno sconforto crescente. Un periodo di smarrimento e di instabilità in cui l'Italia ha particolarmente bisogno di «investimenti buoni» per ripartire. Una lettura critica non solo per comprendere un mondo sempre più fragile, ma anche per provare a guardare avanti. Contributi di Giovanni B. Andornino, Giorgio Arfaras, Giuseppina De Santis, Ivan Lagrosa, Paolo Migliavacca, Giuseppe Russo, Giorgio Vernoni.
21,50

Alla ricerca di un nuovo ordine economico e finanziario mondiale: spazi per un nuovo umanesimo. Economia e società

Marcello Carli

Libro: Copertina morbida

editore: CANTAGALLI

anno edizione: 2021

pagine: 208

Le riflessioni contenute in questo libro muovono idealmente dalla scelta, operata il 15 agosto del 1971 dal Presidente USA Richard Nixon, di sganciare il dollaro dalla parità aurea, stabilita a Bretton Woods nel luglio del 1944, come paradigma di valore per l'economia e per la finanza internazionale. La globalizzazione successiva al 1989 ha poi dilatato ulteriormente le dimensioni problematiche di questa nuova libertà valutaria e finanziaria, lasciando emergere un progressivo disordine nella finanza mondiale causato anche del fatto che, smontato il sistema nato a Bretton Woods, non ne è stato codificato un altro. Una dinamica capitalista ormai prossima alla saturazione ed il disordine finanziario, alimentato da una sproporzionata dimensione dei debiti sia pubblici che privati, concorrono a creare un profondo disequilibrio che spinge molte persone ai margini della società. La ricerca di un nuovo umanesimo dovrebbe essere la fonte ispiratrice di un ordine istituzionale, economico e finanziario mondiale, che metta la dignità e i diritti sociali della persona al centro delle scelte ordinamentali. Occorre prendere atto che la dimensione globale della finanza e dell'economia non può schiacciare la persona riducendola a strumento di consumo e di produzione.
17,00

Invisibili al lavoro. Gli operai del clic ai tempi della gig economy

Giacomo Prati

Libro: Copertina morbida

editore: GUERINI E ASSOCIATI

anno edizione: 2021

pagine: 152

Sempre più spesso nella società attuale le esigenze delle aziende, che devono fare i conti con nuovi sistemi economici dai ritmi imprevedibili, si scontrano con i bisogni e i diritti dei lavoratori, siano essi dipendenti o autonomi. Questa tensione ha assunto una forma emblematica con lo sviluppo della gig economy, un modello basato sulle piattaforme digitali e sui gig, i piccoli ingaggi, nel quale il lavoro continuativo rischia di scomparire del tutto. È così che si innesca una dinamica generatrice di precariato, isolamento e invisibilità per il lavoratore. Un fenomeno che ha già coinvolto e generato accesi dibattiti intorno ai rider per esempio, ma che sta già toccando altre numerose professionalità, anche intellettuali. Prima di demonizzare l'«economia dei lavoretti», però, Giacomo Prati invita a fare un passo indietro, analizzare meglio la situazione e capire se è possibile costruire un nuovo scenario sostenibile e trasparente per utenti e lavoratori. Esperto di formazione e di progetti per l'innovazione, l'autore ci dà una fotografia completa e aggiornata sulla gig economy, le sue evoluzioni più recenti e le strategie a disposizione per favorirne uno sviluppo equo che non lasci nessuno nell'invisibilità.
17,00

La gestione del rischio nei fondi sanitari integrativi

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 136

Il volume affronta il tema della sanità integrativa, con particolare attenzione agli aspetti legati al processo di gestione del rischio. A differenza di quanto accade per altri investitori di welfare, la normativa di settore non ha fino a oggi previsto processi precisi e regolati per implementare e garantire il corretto svolgimento delle attività finalizzate all'erogazione delle prestazioni nei confronti degli iscritti. In queste pagine sono raccolte riflessioni in materia di best practice, che il settore ha maturato nel corso degli anni, e viene individuata una proposta per il processo di gestione delle risorse basata su una fase progettuale, una di realizzazione e di implementazione della strategia e una di controllo. Il lavoro è finalizzato a identificare le attività che caratterizzano ciascuno dei suddetti momenti soffermandosi sulle opportune distinzioni tra modello assicurato e autoassicurato.
13,00

Cybercrime. Tra economia e diritto

Ranieri Razzante, Alessandro Cristallini

Libro: Copertina morbida

editore: Pacini Giuridica

anno edizione: 2021

pagine: 260

In una società sempre più permeata e dipendente dalle nuove tecnologie informatiche, le norme nazionali e internazionali che disciplinano i vari mezzi di comunicazione tradizionali risultano molto spesso - a fronte di questa nuova dimensione virtuale coincidente con il Cyberspace - profondamente inadeguate, se non addirittura obsolete, poiché congegnate pensando a uno spazio territoriale e fisico, in netta contrapposizione con la dimensione cibernetica, caratterizzata dalla "atemporalità" e "aterittorialità". Con lo sviluppo delle tecnologie informatiche si è assistito, dunque, a una "digitalizzazione della criminalità": il c.d. Cybercrime non è altro che la naturale evoluzione della criminalità verso nuove azioni illegali. Se è vero che ogni nuova tecnologia apre le porte a nuove tipologie di azioni criminose, diventa evidente come l'applicazione delle moderne tecnologie informatiche e telematiche ad azioni dichiaratamente illegali sia a tutti gli effetti inevitabile. Risulta quindi sempre più difficile il controllo dei gruppi criminali internazionali, che seguono ora percorsi diversi da quelli tradizionali, trasformandosi quotidianamente e sfuggendo così a controlli, dissimulando le proprie attività nei c.d. "paradisi fiscali", riciclando i capitali di origine illecita, acquistando direttamente o indirettamente beni e servizi dal mercato globale, con chiare ripercussioni sulle dinamiche finanziarie locali e mondiali. Attualmente, dunque, la costituzione di una "società globalizzata" se da un lato è apprezzabile per i positivi risvolti d'interazione socio-politico-economica che offre, dall'altro desta preoccupazioni crescenti in relazione all'innovazione criminale, che sfugge ai modelli legislativi tradizionali. Questo volume affronta sistematicamente, e in un'ottica comparatistica di tipo giuseconomico, questa fenomenologia, tentando di fornirne un quadro, se non esaustivo, quantomeno indicativo e attualizzato
26,00

Il senso umano delle cose. Ripensare la società oltre la pandemia

Libro

editore: L'Asino d'Oro

anno edizione: 2021

pagine: 320

Quale impatto ha avuto l'emergenza Covid-19 sulla vita degli italiani e come influenzerà il loro futuro? Quali cambiamenti seguiranno alla pandemia? La politica riuscirà a rispondere in modo adeguato alle esigenze dei cittadini? Cosa porteranno con sè gli adolescenti di questo tragico periodo e come reagiranno alle sfide future? Gli esperti cercano di rispondere a questi interrogativi.
18,00

La fine del sogno occidentale. Saggio sull'americanizzazione del mondo

Serge Latouche

Libro: Copertina morbida

editore: ELEUTHERA

anno edizione: 2021

pagine: 248

Globalizzazione è un termine entrato prepotentemente nel nostro linguaggio che ben esprime lo spirito dell'epoca. Ma in realtà questa sottomissione senza precedenti delle nostre vite al predominio del mercato rientra in un movimento per occidentalizzare e uniformare il mondo in atto da alcuni secoli. Con una lucida analisi delle illusioni e dei limiti della modernità, Latouche suggerisce alcuni modi per resistere a questo "nuovo ordine" (non solo economico) che stende la sua ombra sull'intero pianeta. E lo fa indicandoci le tante modalità informali con le quali gli esclusi del mondo, sempre più numerosi tanto al Nord quanto al Sud, riescono a sfuggire ai criteri e ai valori del pensiero unico. Resistenze che lasciano presagire come la morte dell'Occidente non sia necessariamente la fine del mondo.
17,00

I fondi europei. Guida al NextGeneration EU e al QFP. Quadro Finanziario Pluriennale 2021-2027

Luciano Monti

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

pagine: 576

Nel periodo 2021-2027 l'Italia disporrà di risorse europee senza precedenti e dovrà gestire non solo i tradizionali fondi di investimento europei (Fondi SIE) per la politica di coesione, per la Politica agricola comune e per la ricerca e sviluppo, ma anche le risorse messe a disposizione dal Dispositivo di Ripresa e Resilienza. Dai principali strumenti finanziari a disposizione delle imprese ai criteri di selezione degli intermediari finanziari abilitati, dall'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile ai sussidi per il terzo settore, il volume è la prima guida dettagliata rivolta a chi dovrà concretamente utilizzare gli interventi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e i programmi operativi nazionali e regionali, oltre ad essere un valido punto di riferimento per gli studiosi delle Politiche dell'Unione europea.
39,00

Partita a tre. Dove va l'economia del mondo

Paolo Guerrieri

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 256

Punto a capo. L'economia mondiale scrive una nuova pagina. La posta in gioco è molto alta. Che ruolo avranno l'Europa e l'Italia nel capitolo che sta per cominciare? Dopo l'epoca d'oro della globalizzazione durata fino alla crisi economico-finanziaria del 2008-2009, il futuro dell'economia del mondo è oggi incerto, segnato da disuguaglianze crescenti e soprattutto dal mutare degli equilibri globali, con l'ascesa dell'Asia del Pacifico e con le nuove sfide poste dalla Cina. Lo shock pandemico ha ulteriormente accentuato difficoltà e disordine. L'Europa, grazie alla storica svolta in risposta alla crisi, potrebbe avere un ruolo fondamentale per il futuro dell'economia mondiale. Anche l'Italia ha davanti a sé una grande opportunità di riforme e investimenti, se solo saprà utilizzare al meglio le ingenti risorse dell'Europa. Quali dunque i nuovi scenari? Quale ruolo avrà l'America di Biden? In queste pagine una guida per orientarsi negli eventi che caratterizzano il quadro economico internazionale.
16,00

Italia 2021. Idee, visioni, incontri per ridisegnare il futuro

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

Nella primavera 2020 ci siamo dovuti arrendere al Covid. Abbiamo affrontato il lockdown, la didattica a distanza e il telelavoro, la sospensione delle attività ricreative e delle abitudini quotidiane. E abbiamo visto in faccia il rischio di una nuova, pesante crisi economica. In questo contesto destabilizzante politici, imprenditori, accademici hanno formulato teorie e prospettato scenari per uscire dalla catastrofe. PwC Italia ha deciso di farli dialogare, per favorire sinergie utili a sviluppare idee forti, innovative e vincenti per fare ripartire il Paese. Da maggio a dicembre 2020 il talk show Italia 2021 ha invitato oltre 80 ospiti tra cui ministri, parlamentari ed europarlamentari, giornalisti, amministratori delegati, manager, presidenti di associazioni, sindacati, ad affrontare temi rilevanti per la ripartenza post pandemia. Il volume raccoglie questo importante contributo raccontando gli incontri e contestualizzando la situazione che l'Italia stava attraversando. Nel frattempo è trascorso un anno e abbiamo capito che uscire dalla pandemia non sarà facile come riaccendere la luce. Bisognerà mettere in campo le menti migliori e le migliori energie per cogliere tutte le opportunità di rilancio che si presenteranno. E servirà una visione forte, innovativa e condivisa.
22,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento