Il tuo browser non supporta JavaScript!

Arti, cinema e spettacolo

Dolce vita con gli Stones. Storie, foto e ricordi: i Rolling Stones come non li avete mai visti

Jo Wood

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2020

pagine: 255

"Queste foto sono magnifiche, e sono rimaste nascoste per anni" (Ronnie Wood). Un tuffo nella storia del rock'n'roll con più di 500 foto, lettere e memorabilia che svelano la vita dietro le quinte di una delle più grandi band di sempre.
24,90

Atchugarry. Catalogo generale della scultura. Ediz. illustrata. Vol. 3: 2014-2018

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2020

pagine: 415

Il terzo volume dedicato alla produzione artistica dal 2014 al 2018 dell'artista uruguaiano, scultore del marmo, che vive e lavora in Italia. Nato a Montevideo (Uruguay) nel 1954, Pablo Atchugarry comincia a esporre le sue opere all'età di undici anni; a diciotto realizza la sua prima mostra personale a Montevideo e due anni dopo a Buenos Aires. Nel 1979 scopre nel marmo una materia affascinante e dal 1982 decide di stabilirsi in Italia a Lecco, dove risiede e opera attualmente. Le opere di Atchugarry, diffuse in quasi tutta Europa, in America Latina e in California, rivelano un'unione sensibile e profonda tra pietra e mano, la capacità dell'artista di interagire con la materia stessa, il marmo, in un linguaggio poetico personalissimo, fatto di delicatezza, sinuosità e armonia.
190,00

Gio Ponti. Inedito rediscovered. Notre Dame de Sion, Roma. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina morbida

editore: Forma Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 112

Monografia dedicata a un progetto inedito di Gio Ponti, la sede della congregazione religiosa Notre Dame di Sion realizzata a Roma tra il 1960-65, sul Gianicolo in via Garibaldi. Le ragioni e le concomitanze per cui questo edificio sia rimasto finora sconosciuto sono ancora irrisolte. A fronte della completa raccolta dei disegni di progetto a matita su lucido conservati presso l'archivio CSAC di Parma, non è stata trovata traccia di un epistolario fra il committente e il progettista, eppure è a tutti noto quanto Ponti amasse scrivere e comunicare con i suoi clienti. Nel 2014, l'esigenza di trasformare l'edificio da sede di un convento religioso a sede di due importanti università cattoliche straniere (La Catholic University of America e l'Austrialian Catholic University) e la necessità di ospitare gli spazi residenziali e didattici degli studenti offrono l'occasione agli architetti dello studio AeV Abbate e Vigevano Architetti Associati, curatori di questa pubblicazione, di condurre una ricerca storiografica e filologica del progetto originario per definire le linee di intervento del restauro di questa opera moderna. L'edificio, ancora nascosto fra una fitta alberatura del giardino che lo circonda sulle pendici del Gianicolo, viene qui svelato grazie ai contributi di alcuni esperti dell'opera di Ponti: Maristella Casciato, Margherita Guccione, Salvatore Licitra, Elena Tinacci, Marina Kavalirek. La pubblicazione presenta inoltre un corollario di disegni originali dettagliatissimi fino alla scala 1:1 o 1:10 degli arredi realizzati e sopravvissuti ai quasi 50 anni del progetto.
19,00

Mambor. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina rigida

editore: Forma Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 184

La pubblicazione, realizzata con la collaborazione dell'Archivio Mambor, ripercorre le tappe della ricerca di Renato Mambor (1936-2014), artista tra i principali protagonisti del rinnovamento delle arti visive in Italia a partire dalla fine degli anni '50. Tra le più complesse e poliedriche voci del secondo Novecento, la sua opera si colloca in un territorio di confine tra le arti visive e performative, aperta a un rapporto metalinguistico tra l'oggetto, la parola e l'osservatore. Il volume propone uno sguardo approfondito sulla ricerca sperimentale di Mambor nel suo complesso, partendo dalle prime opere, passando alle performance e all'attività teatrale, sino al ritorno alla pittura dagli anni '90. Oltre a una nutrita raccolta di foto di opere e una ricca selezione di immagini di repertorio e testi dell'artista, il volume presenta contributi inediti di Federico Sardella e Sara Uboldi che affrontano il tema della commistione tra pittura, teatro e fotografia e propongono un'esplorazione sul rapporto oggetto-opera-sguardo e sulle performance dell'artista, anche alla luce della recente teoria neuroscientifica dell'Embodiment.
49,00

Roberto Farnari. Il cielo ritrovato. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina rigida

editore: Forma Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 160

Catalogo della mostra dedicata all'opera di Roberto Fanari ospitata presso lo Studio Museo Francesco Messina di Milano. Cuore pulsante dell'esposizione è Il cielo ritrovato, dipinto su tela lungo 12 metri e largo 6, diviso in due pannelli (6×6) composti da 36 tele ciascuno, collocato a 12 metri di altezza. Il rapporto tra arte e natura e tra arte e architettura si palesa nel gioco che l'artista realizza con gli elementi architettonici, dalla cripta al piano terreno, con le fonti di luce, come l'enorme vetrata absidale. Conscio del perfetto dialogo tra l'opera e lo spazio circostante, Fanari realizza un'installazione che si inserisce perfettamente all'interno dello spazio espositivo, sia architettonicamente che idealmente. Altre opere collocate al piano terra danno vita a rimandi diretti con la pittura del soffitto, per affinità o contrasto. La riflessione sul cielo e sulle nuvole è un tema su cui l'artista indaga a partire dalle pitture di Constable, giungendo a un esito che evoca la parte onirica e fantastica del nostro immaginario.
39,00

Luca Pignatelli. Senza data

Libro: Copertina morbida

editore: Forma Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 112

Catalogo della mostra "Senza data" di Luca Pignatelli ospitata al Museo Stefano Bardini di Firenze e curata dal Direttore Artistico del Museo Novecento di Firenze Sergio Risaliti. Oggetto dell'esposizione sono una serie di lavori realizzati su telone ferroviario, legno, carta e lamiera, assieme a grandi dipinti realizzati su tappeti persiani di inizio Novecento. Queste ultime saltano subito all'occhio per le grandi dimensioni e per l'accostamento alla vasta e rilevante collezione di tappeti del Museo stesso dal Quattrocento a oggi. Filo conduttore delle opere esposte è una riflessione sul rapporto tra il tempo, la memoria e l'immagine. Come affermato dallo stesso artista: "con questa mostra vorrei rispondere alla domanda: cosa sta di fronte a un'immagine? Per me si tratta di un tempo plurale, un montaggio di temporaneità, sfalsate e quindi differenti".
30,00

Saper vedere. Come si guarda un'opera d'arte

Matteo Marangoni

Libro: Copertina morbida

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2020

pagine: 248

L'autore cerca di suggerire delle linee guida con le quali osservare l'arte in genere, evidenziando gli errori stilistici anche di grandi opere. Afferma: «Il bello dell'arte non è il bello della natura, ma consiste invece in una così alta trascendenza lirica che soltanto può apprezzare chi sia preparato a intendere il linguaggio che ogni artista si foggia per potersi esprimere». Se i preconcetti che l'autore combatte, seguendo gli insegnamenti dell'estetica moderna, circa il "soggetto", la "verisimiglianza", il "progresso dell'arte", la "deformazione", possono dirsi ormai quasi antiquati, tale polemica riesce tuttavia utile a chi si inizia agli studi dell'arte.
20,00

L'Italia del Père-Lachaise. Vite straordinarie degli italiani di Francia e dei francesi d'Italia. Ediz. italiana e francese

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2020

pagine: 274

Il cimitero Père-Lachaise, nel XX arrondissement, ospita tra i tanti personaggi celebri, molti italiani e francesi di origine italiana; sono circa 60 i personaggi illustri italiani e francesi di origine italiana, sepolti nel cimitero monumentale parigino che vengono celebrati in questa pubblicazione. I loro nomi sono: Maria Alboni, Vincenzo Bellini, Serge Belloni, Marco Bordogni, Giuseppe Aurelio Carlo Bossi, Ferdinando Bosso, i Bugatti, Andrea Caffi, Maria Callas, Ricciotto Canudo, Charles-Romain Capellaro, Enrico (Henri) Cernuschi, Luigi Cherubini, Eugenio Chiesa, Amilcare Cipriani, Jacques e Ferdinand Corvi, Giuseppe De Nittis, Cino (Pacifico) Del Duca, Carlo Denina, Gian Domenico Facchina, Lucien Fontanarosa, Antonio Franconi, I Garibaldini dell'Argonne, Piero Gobetti, Stéphane Grappelli, Giulia Grisi (Juliette De Candia), Giuseppe Leti, Teresa e Maria Milanollo, Amedeo Modigliani, Yves Montand (Ivo Livi), Georges Moustaki (Giuseppe Mustacchi), Gioacchino Napoleone Murat, Virginia Oldoini contessa di Castiglione, Aurelio Orioli, Antonio Pacini, Ferdinando Paer, Giuseppe Palizzi, Adelina Patti, Serge Peretti, Emmanuela (Pignatelli) Potocka, Willy Rizzo, Carlo Rosselli, Nello Rosselli, Gioachino Rossini, Fabrizio Ruffo principe di Castelcicala, Pio Santini, Pietro (Pierre) Savorgnan di Brazzà, Carlo Evasio Soliva, Eugenia (Savorani) Tadolini, Maria Taglioni, Enrico Tamberlick, Angelo Tarchi, Famiglia Tortoni, Ennio Quirino Visconti, Louis Visconti, Achille Zavatta. Alcuni sono conosciuti nel mondo intero, come Rossini e Modigliani, ma molti altri, benché anch'essi straordinari, sono immeritatamente caduti nell'oblio. Riscoprirli e valorizzarne la vita e le opere è oggi particolarmente importante, non soltanto per ricordare le loro gesta, ma anche per mantenere vivo il ricordo di ciò che essi hanno rappresentato e rappresentano ancora per tutti noi. Progetto editoriale promosso dal Comites (Comitato elettivo degli italiani residenti all'estero) di Parigi e dal Consolato Generale d'Italia a Parigi con il sostegno della Direzione Generale per gli italiani all'estero del Ministero degli affari esteri e della Cooperazione internazionale, questo volume, originale e denso di emozioni e di vincoli culturali, vuole far rivivere queste personalità eccezionali per scoprire l'eredità che ci hanno trasmesso. Straordinario è anche il luogo dove questi illustri personaggi hanno trovato sepoltura. Il Père-Lachaise non è infatti solo il cimitero monumentale più importante di Parigi. È un vero e proprio luogo della memoria europea.
60,00

Robert e Clara Schumann

Franz Liszt

Libro: Copertina morbida

editore: PASSIGLI

anno edizione: 2020

pagine: 170

Sono raccolti in questo volume tutti gli scritti che Liszt ha dedicato agli Schumann, a testimonianza di un interesse e di un'ammirazione mai venuti meno, nonostante le peripezie della loro amicizia dovute, in particolare, al difficile carattere («delicato, irritabile, orgoglioso», lo definiva Liszt) di Clara Wieck. Come scrive Piero Rattalino nella prefazione al volume, «Liszt impiega più le armi dell'analisi psicologica che dell'analisi critica», e dunque «non possiamo cercare in lui la disciplina del critico, ma solo la simpatia dell'uomo-artista». Tuttavia, queste sue analisi rivestono una grande importanza, e in una duplice direzione: innanzitutto quella di una riflessione dello stesso Liszt sul proprio cammino creativo, sulla scia della «nuova era iniziata con Beethoven», di cui Robert Schumann, vero e proprio pensatore in musica, costituiva per Liszt un anello imprescindibile. In secondo luogo, quella di un'esemplare messa a fuoco, in presa diretta, delle 'ragioni' dell'arte degli Schumann. Come spiega ancora Piero Rattalino, «i romantici della musica non rappresentano una pia congrega: si combattono, si detestano, si fanno vicendevolmente la forca. Ma sono sostanzialmente solidali nella visione che hanno dell'arte». Un volume, questo, che, unitamente allo scritto del curatore e al saggio di Rattalino, porta un contributo decisivo alla conoscenza non solo del rapporto tra Liszt e Schumann, ma anche del complesso mondo del romanticismo musicale tedesco.
22,00

Farmacia notturna

Fabio D'Innocenzo, Damiano D'Innocenzo

Libro: Copertina rigida

editore: Contrasto

anno edizione: 2020

pagine: 96

Fabio e Damiano D'Innocenzo sono nati a Roma il 14 luglio 1988. Senza formazione accademica, dirigono i film La terra dell'abbastanza (2018) e Favolacce (2020). "Farmacia notturna" è il loro primo libro fotografico. Hanno pubblicato la raccolta di poesie Mia madre è un'arma. "La fotografia è solo un modo come un altro per sentirci sbagliati. Come la poesia, come il cibo, come l'odio".
24,90

Private sitting. Ediz. italiana e inglese

Gianluca Fontana, Denis Curti, Antonio Mancinelli

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2020

pagine: 192

"Private sitting" è un progetto che Gianluca Fontana ha intrapreso per oltrepassare un limite, per tentare di superare il confine tra la persona e il personaggio e indagarne attraverso l'obbiettivo le emozioni: piccoli scarti, momenti di incertezza, di gioia liberatoria e di introspezione. Ogni scatto è la somma di precise rinunce: nessun truccatore o parrucchiere, niente abiti di scena, pochissime luci, fondali neutri e nessun altro sul set. Gianluca Fontana è stato capace di creare uno spazio intimo e di restituire il senso della sfida che questo progetto contiene. I suoi soggetti hanno saputo cogliere l'opportunità di far parte di una galleria di ritratti che raccoglie e riassume le esperienze autoriali più rilevanti della fotografia contemporanea. Un lavoro iniziato cinque anni fa e che nel tempo ha visto coinvolte quindici donne (Alessandra Mastronardi, Ambra Angiolini, Anita Caprioli, Carolina Crescentini, Cristiana Capotondi, Giulia Elettra Gorietti, Isabella Ferrari, Kasia Smutniak, Margareth Madè, Marta Gastini, Matilde Gioli, Miriam Dalmazio, Tea Falco, Valeria Bilello e Vittoria Puccini), che certamente conoscono i "trucchi estetici" di una fotografia sempre più mondana e che qui si sono lasciate ritrarre senza "effetti speciali".
40,00

Giovanni Rizzoli. Canto liquido

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2020

pagine: 248

Questa grande monografia ripercorre la ricerca artistica di Giovanni Rizzoli, dalle sue prime opere alla fine degli Ottanta fino alle sue più recenti creazioni. Esponente di punta della generazione degli artisti degli anni Novanta, Giovanni Rizzoli esprime il suo universo creativo in sculture, dipinti e disegni dalla forte potenza lirica ed evocativa. Il suo lavoro è una costante riflessione - modulata attraverso una varietà di linguaggi espressivi - sulla storia dell'arte e sulla necessità di essere attuale, di cogliere lo spirito del tempo. L'attenzione verso i dettagli, la scelta mai casuale dei materiali, lo studio di forme e fonti iconografiche sono alcune delle caratteristiche della ricerca di Rizzoli, motivata dall'impulso a ridefinire il linguaggio artistico contemporaneo. L'esplorazione di nuove possibilità plastiche si unisce nell'opera di Rizzoli alla poesia e allo stupore che l'artista scopre davanti alla bellezza. Il tempo e l'infinito, il piacere e il dolore, la fede e la conoscenza, eros e thanatos, concetti filosofici si trasformano in immagini a volte dolenti a volte gioiose cariche di riferimenti, in forme riconoscibili ma spesso con tratti immaginari. Parallelamente alla ricerca scultorea, dai primi anni Novanta Rizzoli ha affiancato quella che definisce pittura oggettiva, una serie di "dipinti" astratti realizzati con l'impiego della flebo su imbottiti di tessuto. La monografia comprende un approfondito saggio critico di Bruno Corà e contributi di Tommaso Trini, Werner Meyer, Renato Polacco, Marco Meneguzzo e Ilaria Porotto.
58,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.