Il tuo browser non supporta JavaScript!

Antologie (escluse le antologie di poesie)

La prossima volta il fuoco

James Baldwin

Libro: Copertina morbida

editore: Fandango Libri

anno edizione: 2020

pagine: 118

Non è mai troppo tardi per conoscere James Baldwin ma, se c'è un modo giusto per farlo, è con questo libro. Pubblicato per la prima volta nel 1963, "La prossima volta il fuoco" colpisce dritto al cuore della cosiddetta "questione nera". Resoconto intimo e sincero che ripercorre l'esperienza della popolazione di colore degli Stati Uniti, il libro è considerato una delle più autorevoli indagini sui rapporti interrazziali, in cui le tematiche di amore, fede e famiglia si intrecciano fino a sferrare un attacco diretto all'ipocrisia del paese della libertà.
14,00

Amore mio...

Helen Hexley

Libro: Copertina rigida

editore: EDICART

anno edizione: 2020

pagine: 240

Doni dal cuore: una collezione di citazioni, aforismi e pensieri d'amore, d'affetto, di gioia...
9,50

Tutte le opere: Prose, teatro e lettere-Tutte le liriche

Friedrich Hölderlin

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 3887

Nel panorama europeo l'opera di Hölderlin, poeta della modernità, della lacerazione interiore, dell'"assenza", occupa un posto centrale. Il cofanetto raccoglie l'intera sua produzione poetica e le principali opere in prosa, compreso l'intero epistolario. Il tutto in nuove traduzioni e con un saggio di Andrea Zanzotto.
150,00

Poesie e prose

Ada Negri

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 861

È un universo tutto - o quasi - femminile quello nel quale si muove Ada Negri. Sin da "Fatalità", la raccolta con cui, maestrina ventiduenne, esordisce nel 1892, propone l'immagine di una femminilità «ostile, armata, di razza diversa», inconsueta in un'epoca dominata dalla cultura maschile e maschilista: un io poetico caparbio e determinato nel rifiutare l'idea di una donna debole e sottomessa e nel rivendicare, tra l'altro, le proprie origini plebee. Questa estrema consapevolezza del proprio ruolo e del proprio valore è un "fil rouge" che attraversa l'intera opera, in versi e in prosa, della scrittrice, e più in generale la sua attività di intellettuale. Prima e unica donna accademica d'Italia, socialista, amica e corrispondente di importanti pensatori e politici, Ada Negri ha vissuto sempre all'insegna dell'indipendenza: economica (si mantenne fin da giovanissima, prima lavorando come insegnante, quindi con i diritti delle sue opere); affettiva (dopo la rottura con il marito non esitò a lasciarlo trasferendosi in Svizzera, mentre coltivò un intimo rapporto con la figlia Bianca e poi con la nipote Donata); culturale (seguì sempre la propria ispirazione letteraria piuttosto che le mode del momento). Questo volume permette di osservare l'evoluzione dei temi a lei più cari - la sensibilità per le ingiustizie sociali, lo spirito di sorellanza che accomuna le donne, il ricordo degli amati luoghi natii, l'importanza dei legami familiari, l'intensa religiosità degli ultimi anni -, ma soprattutto ci regala il ritratto a tutto tondo di un'artista complessa, sfaccettata eppure solidissima nel rivendicare la propria autonomia e libertà, una scrittrice e una donna la cui modernità ancora oggi sorprende.
28,00

Sussidiario

David Riondino, Francesco Spadoni

Libro

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2019

pagine: 172

"Il 'Sussidiario' è un libro di parole e figure che contiene poesiole, filastrocche, poemetti, racconti, raccontini, saggi filosofici e cronache sociali in versi, canzonette e altre amenità. Ognuna di queste scritture è autosufficiente, perciò il 'Sussidiario' si può leggere da fondo a cima, saltando capitoli o tornandoci su, scegliendo una pagina a caso, e anche su un piede solo. Ma chi lo volesse leggere dall'inizio alla fine troverebbe la compattezza di un romanzo, il cui protagonista si aggira tra gli eventi del primo e secondo decennio del millennio in corso. Un romanzo destrutturato, scomposto in molti romanzi piccoli, che si ricompone se il lettore ha voglia di ricomporlo. Il 'Sussidiario' a me piace, e un po' mi rassomiglia; ringrazio Spadoni e gli altri illustratori che hanno condiviso l'avventura, e buona lettura a chi lo incontra. (Ah, dimenticavo di dire che anche solo tenendo il Sussidiario sul comodino, o sfogliandolo, nel 73% dei casi - secondo le consuete affidabilissime indagini di mercato - si registra un effetto benefico per la vista e i polpastrelli, la qual cosa è un motivo in più per raccomandarlo caldamente)." (L'autore)
35,00

Cortina. Dicono di lei

AA.VV.

Libro

editore: Elleboro

anno edizione: 2019

15,00

Oscariana. Wilde secondo Wilde

Oscar Wilde

Libro: Copertina morbida

editore: Lindau

anno edizione: 2019

pagine: 80

Quella che avete tra le mani non è una qualunque raccolta di aforismi. Pubblicata per la prima volta nel 1895 da Arthur Humphreys direttore della storica libreria londinese Hatchards e amico di Oscar Wilde, è l'unica di mano dello scrittore. Una prima selezione era stata concepita da Constance, la moglie di Wilde, ma quest'ultimo, non del tutto soddisfatto, decise di rivederla per intero. Il risultato è una autobiografia intellettuale sui generis in cui citazioni provenienti dal Ritratto di Dorian Gray, dai testi teatrali e dai saggi ci restituiscono il genio, l'ironia e l'intelligenza mordace dell'autore irlandese.
9,50

Qualcosa. Organo ufficioso dei sapodisti. Vol. 7

Libro: Copertina morbida

editore: Sempremai

anno edizione: 2019

pagine: 144

"Qualcosa" n. 7 è il frutto del lavoro di una cinquantina di persone che si sono incontrate per circa un anno a Bologna per provare a fare il secondo numero di una rivista che è nata nel 2018 e si chiama "Qualcosa". Il secondo numero di "Qualcosa", cioè il n. 7, è un book-magazine che raccoglie i racconti di una ventina di autori che si riconoscono nella scuola dei sapodisti (parola emiliana che significa «se potessi»), la scuola di quegli artisti, scrittori e poeti che, se potessero, se avessero tempo, energie e talento, farebbero delle cose bellissime, ma, purtroppo, non possono. Questo numero è interamente dedicato ai genitori che «tra tutti coloro che incontriamo nella vita sono quelli che conosciamo peggio, proprio perché non li incontriamo».
12,00

Essere nudi e basta è troppo dura

Elvira Antinozzi

Libro

editore: Sempremai

anno edizione: 2019

pagine: 152

Elvira, da piccola, era iscritta contemporaneamente all'ACR (l'Azione cattolica ragazzi) e all'AGESCI (Associazione guide e scout cattolici italiani) e andava cantando forte, senza capire niente, «solo una sana e consapevole libidine salva il giovane dallo stress e dall'azione cattolica» e non ci trovava niente di male. Elvira, da grande, s'è innamorata di un giocoliere marchigiano che girava con una Uno fire grigio metallizzato. Avrebbe dovuto capirlo subito che non era cosa, e invece si sono sposati. E lei avrebbe tanto voluto avere una bambina, le aveva già scelto il nome, Miriam. Ma la bambina non arrivava e lei, testarda, se n'è andata fino a Medjugorie, in bici, a chiedere la grazia.
16,00

Aforismi sulla radice degli ortaggi

Zicheng Hong

Libro: Copertina morbida

editore: SE

anno edizione: 2019

pagine: 122

"Aforismi sulla radice degli ortaggi", testo affascinante ed enigmatico, sin dal titolo, apparve in Cina nel XVII secolo, e la figura stessa del suo autore, Hong Zicheng, è avvolta nel mistero e nella leggenda. Al crocevia delle tre grandi correnti spirituali (confucianesimo, taoismo e buddhismo) che dominarono, con alterne vicende, in Cina nel corso della dinastia Ming (1368-1644), quest'opera "sincrética" testimonia sia l'altissimo grado a cui erano giunte la filosofia e la letteratura, sia la profonda crisi, morale e sociale, che caratterizzò il tramonto dei Ming. Quel che costituisce il fascino e la complessità di questo testo è la sua ambiguità, quel continuo alternarsi di osservazioni sulla vita sociale e meditazioni mistiche, di riflessioni mondane e precetti religiosi, di considerazione per i rapporti umani ed esortazione al distacco dal mondo, di rispetto per la ragione e affermazione del primato del cuore. L'elemento unificante è lo stile: concisione, leggerezza, ritmo, discrezione, suggestione fanno degli "Aforismi sulla radice degli ortaggi" una delle opere più alte della letteratura classica cinese.
19,00

Aforismi

Stefano Chiesa

Libro

editore: AlboVersorio

anno edizione: 2019

pagine: 42

L'autore dà vita a otto aforismi, in cui condensa la sua riflessione su pensiero filosofico occidentale e musica pianistica. Man mano, il dialogo tra filosofia e pianoforte diventa più importante, lasciando uno spazio particolare allo strumento e al suo ruolo di primato nel panorama artistico attuale. Lo scritto non nasce con l'intenzione di giungere a "conclusioni ben identificabili", ma come un'opera breve di elaborazione personale.
5,00

Polline

Novalis

Libro: Copertina morbida

editore: SE

anno edizione: 2019

pagine: 95

"Polline" apparve nel primo numero della rivista « Athenaeum», del maggio 1798, per interessamento del poeta Friedrich Schlegel. Il polline è un elemento vitale, che permette la formazione di nuovi fiori, di nuovi esseri. Allo stesso modo i frammenti di Novalis permetteranno la formazione di una nuova umanità, che sappia, scavando nella propria interiorità, generare un mondo perennemente trasformato. Il compito dell'uomo consisterà soprattutto nel superare l'ostacolo decisivo, la grezza materialità, per attingere alle dimensioni più spirituali del suo essere, e garantire loro il giusto riconoscimento. L'altra opera novalisiana qui tradotta, i "Frammenti di Teplitzer", riprende gli spunti di "Polline". La riflessione sul quotidiano permette a Novalis di rielaborare e di ampliare i tratti salienti della sua visione filosofica della vita. In ogni atto, anche il più insignificante, si può infatti realizzare, per Novalis, quella congiunzione tra il mondo dello spirito e il mondo dei corpi che già in Polline costituiva la novità essenziale del suo messaggio.
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.