Il tuo browser non supporta JavaScript!

Ambiente

Il mondo in fiamme. Contro il capitalismo per salvare il clima

Naomi Klein

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

pagine: 284

Da più di vent'anni Naomi Klein è la più importante reporter della guerra economica che le grandi multinazionali hanno condotto a spese delle persone e del pianeta. Non ha mai smesso di combattere per la giustizia sociale e per la salvezza dell'ambiente, documentando le catastrofi in corso e raccogliendo dati, spesso scomodi. Questo libro svela le verità che non conosciamo e mostra le conseguenze di quelle che non vogliamo vedere, portandoci sui fronti dei disastri naturali contemporanei, dalla Grande barriera corallina ai cieli anneriti dal fumo nel Pacifico nordoccidentale, fino ai danni provocati in Porto Rico dall'uragano Maria. Quelli di Naomi Klein sono interventi tragicamente premonitori, perché ci mettono in guardia sui disastri ecologici che ci aspettano se perdiamo l'ultima occasione per agire e cambiare la direzione del nostro futuro. Per combattere la crisi climatica dobbiamo essere capaci di rinunciare alla cultura consumistica, schiacciata sull'ipocrisia di un eterno presente, e anche alla costruzione dei muri che dividono i popoli e alimentano le disuguaglianze. Dobbiamo lasciarci alle spalle l'illusione di poter dimenticare i danni che la nostra civiltà procura al pianeta. Questa catastrofe globale non è solo un problema politico: ha a che fare con la nostra immaginazione e con il coraggio di affrontare la sfida di un cambiamento radicale nel nostro stile di vita. Per superare la crisi del clima, dobbiamo cambiare il sistema che l'ha prodotta.
18,00

Seminare il futuro. Perché coltivare la biodiversità?

Salvatore Ceccarelli, Stefania Grando

Libro: Copertina morbida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 224

Possono i semi racchiudere al loro interno tanta forza e diversità da riuscire a contrastare i disastrosi effetti dei cambiamenti climatici? E come gli agricoltori hanno la possibilità di diventare custodi del diritto alla sicurezza alimentare ed energetica, nonché del patrimonio ambientale? A queste e molte altre domande risponde il libro, spiegando perché la biodiversità è un bene comune, che come tale va custodito. A monte, il problema principale: il mercato mondiale del seme vale miliardi di dollari ed è per oltre il 50% nelle mani di poche grandi corporazioni, alcune delle quali controllano contemporaneamente un altro mercato multimiliardario, quello dei pesticidi. I semi, punto di partenza e insieme punto di arrivo di ciò che maciniamo, trasformiamo, mangiamo e vendiamo, si trovano così al centro degli argomenti più dibattuti, dallo sviluppo al cambiamento climatico fino alle conseguenze sulla salute, e la scelta di cosa coltivare e come diventa cruciale per tutti noi.
18,00

Homo detritus. Critica della società dei rifiuti

Baptiste Monsaingeon

Libro: Copertina morbida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 256

Come siamo arrivati a questo punto? Inquinamento di ogni tipo, acidificazione degli oceani, impoverimento del suolo: i segnali ci sono tutti. Agglomerati in chiazze fluttuanti sulla superficie dei mari o dispersi in particelle invisibili nell'atmosfera, i rifiuti sono ormai tracce indelebili della nostra presenza sulla Terra. Dopo aver sepolto e bruciato, il nuovo imperativo è quello delle 3R, "Ridurre, Riutilizzare, Riciclare". La ricerca della purezza e del controllo tecnico dei rifiuti nelle nostre società industriali, che per un certo tempo è sembrata una soluzione sostenibile, rischia di creare una forma di cecità collettiva. L'Homo detritus, volto nascosto dell'Homo oeconomicus, si è convinto di salvare il pianeta buttando via "bene" i rifiuti, ma dati lampanti ci dicono che non basta. Con questo libro, nato dall'esperienza di un viaggio con tre amici su una piccola barca a vela, alla ricerca di un "nuovo continente di rifiuti" nell'Atlantico settentrionale, Monsaingeon pone le basi per una riflessione documentata, razionale, argomentata per capire come prestare ascolto a "ciò che resta" e affrontare con nuovi strumenti un problema che pone interrogativi sulla possibilità stessa della vita sulla Terra.
18,00

Piccolo manuale di resistenza contemporanea. Storie e strategie per trasformare il mondo

Cyril Dion

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Ambiente

anno edizione: 2019

pagine: 147

Il consumismo ha costruito il proprio trionfo agendo sul nostro immaginario, convincendoci di essere parte di un progetto che avrebbe reso migliori le nostre vite. E non importa che il prezzo da pagare sia il saccheggio di una natura vista come fonte inesauribile di risorse. Il fascino di un'idea che si esprime in innumerevoli modalità non ha incontrato una resistenza in grado di contrastarla. Da dove possiamo partire quindi per fermare il collasso ecologico che si sta consumando davanti ai nostri occhi? Più che una chiamata alle armi, il saggio di Cyril Dion è un invito a cambiare il nostro modo di vedere il mondo. Le storie sono il carburante più potente per gli esseri umani e danno un senso alla nostra vita comune: Piccolo manuale di resistenza contemporanea è in grado di convincere l'opinione pubblica che cambiare non è un "male necessario", ma una svolta entusiasmante e desiderabile, così come è stata a suo tempo la società dei consumi.
15,00

Un mondo sostenibile in 100 foto

Enrico Giovannini, Donato Speroni

Libro: Copertina rigida

editore: Laterza

anno edizione: 2019

pagine: 250

Quando pensiamo alla sostenibilità, pensiamo immediatamente ai cambiamenti climatici, alle devastazioni ambientali, all'azione del comportamento umano sulla salute della Terra. E questo perché ogni giorno diventa più evidente che per garantire un futuro alla nostra specie dobbiamo preservare l'esistenza di una natura sana e vitale. Tuttavia, la sostenibilità non riguarda soltanto il rapporto dell'uomo con l'ambiente: l'aumento demografico e la crescita delle legittime aspettative di benessere da parte di tutte le popolazioni, uniti alla diffusa percezione di squilibri inaccettabili nel reddito e nella ricchezza, tendono ad accentuare le tensioni, l'instabilità sociale, la conflittualità. C'è una risposta a tutto questo? Nel settembre 2015 i governi di 193 nazioni, compresa l'Italia, hanno sottoscritto l'Agenda 2030, un programma di azione articolato in 17 obiettivi di sviluppo sostenibile da realizzarsi entro il 2030. Una base comune da cui partire per dare a tutti, e in particolare ai più giovani, la possibilità di vivere in un mondo che non sia degradato, ma sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico. Questo libro fa il punto, attraverso il dialogo tra testi e testimonianze della migliore fotografia documentaria, sullo stato del nostro pianeta e delle nostre società: il clima e l'energia; la povertà e le disuguaglianze, comprese quelle di genere; l'economia, l'innovazione e il lavoro; il capitale umano, la salute e l'educazione; la qualità dell'ambiente; il capitale sociale. Immagini a cura di Manuela Fugenzi.
24,00

Il libro dell'ecologia

Libro: Copertina rigida

editore: GRIBAUDO

anno edizione: 2019

pagine: 352

Perché la biodiversità è un concetto importante, ed è anzi auspicabile che sia più ricca possibile in un territorio? Come è stato scoperto il buco nell'ozono? Qual è, oggi, la reale situazione in merito ai cambiamenti climatici? Scritto in modo semplice, "Il libro dell'ecologia" analizza oltre 90 concetti fondamentali ed è ricco di didascalie e immagini che aiutano a fissare con chiarezza anche le teorie più complesse. Inoltre, le tante citazioni rendono l'assorbimento di concetti e idee ancora più immediato, portando il lettore direttamente al centro della discussione. Che tu sia un semplice curioso, un appassionato studente o un esperto in materia, troverai molti spunti di riflessione.
22,00

Atlante geopolitico dell'acqua. Water grabbing, diritti, sicurezza alimentare ed energia

Emanuele Bompan, Marirosa Iannelli, Federica Fragapane, Riccardo Pravettoni

Libro

editore: Hoepli

anno edizione: 2019

pagine: 224

L'acqua è l'elemento naturale indispensabile per la vita sulla Terra: una risorsa preziosa da sempre oggetto di contese, conflitti e depauperamento. Si parla infatti di water grabbing, ovvero l'accaparramento di risorse idriche a danno delle popolazioni più deboli. In quattordici capitoli basati su narrazioni visive si intrecciano foto di reportage d'autore, infografiche e mappe geografiche per raccontare in chiave geopolitica la situazione dei Paesi in cui è maggiore la criticità legata ai sistemi idrici. Un'approfondita ricerca in prospettiva "blu", che affronta dal punto di vista dei diritti umani e ambientali temi di geopolitica, sicurezza alimentare ed energia, per riscoprire il piacere della geografia dell'acqua in un pianeta che nessuno più sa riconoscere.
29,90

La Terra a rischio. Il capitale naturale e la ricerca della sostenibilità

Laurence Tubiana, Claude Henry

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2019

pagine: 320

Il nostro capitale naturale e ambientale è a rischio: le ondate emotive nell'opinione pubblica a ogni notizia di catastrofe e il successo mediatico delle denunce globali si scontrano con l'atteggiamento di quanti, istituzioni o cittadini o imprese - anche condizionati da interessi economici - minimizzano o negano il problema. Con esemplare chiarezza il manuale approfondisce quattro campi di battaglia: l'erosione della diversità biologica, l'onnipresenza dello spreco e la scarsità crescente di acqua e suolo, l'ambivalenza di un sistema energetico indispensabile ma distruttivo, le minacce di cambiamento climatico. Per ciascuno di essi prospetta strumenti, strategie e politiche di contrasto, perché si possa costruire una governance globale dello sviluppo sostenibile.
32,00

Il clima siamo noi. Lettera a tutti

Anuna De Wever, Kyra Gantois, Jeroen Olyslaegers

Libro: Copertina morbida

editore: Solferino

anno edizione: 2019

pagine: 74

«Abbiamo cominciato molto in piccolo, più in piccolo di così è praticamente impossibile.» Erano in due, due ragazze sedute a un tavolo in cucina: da lì è cominciata la protesta di Anuna e Kyra. Si sono dette: ora basta, è arrivato il momento di condividere, manifestare, insorgere contro il riscaldamento globale! A Bruxelles, il 10 gennaio 2019, gli studenti hanno organizzato una prima protesta contro le attuali politiche ambientali, ed erano in 3000. La settimana successiva, il loro numero era salito a 12.500, e poi a 35.000. Anuna e Kyra sono rapidamente diventate il volto di una generazione che non ha voglia di accontentarsi delle rassicurazioni dei politici, non accetta la condiscendenza con cui viene accolta la preoccupazione per lo stato di salute del pianeta. In questo libro le due attiviste si rivolgono a chi decide le strategie sul clima, a chi indirizza l'opinione pubblica, a genitori, nonni, coetanei. A tutti. Non basta dire che è nei piccoli gesti che si rispetta l'ambiente. Ci vogliono azioni decise, coordinate: il clima deve diventare la priorità. La loro voce è ingenua, ma proprio in questo sta la sua forza. Nel dire, in modo semplice e diretto, che i giovani hanno diritto a un futuro, e che questo futuro è ormai compromesso dal cambiamento climatico. E non c'è più molto tempo per correre ai ripari.
9,90

Possiamo salvare il mondo, prima di cena. Perché il clima siamo noi

Jonathan Safran Foer

Libro: Copertina morbida

editore: GUANDA

anno edizione: 2019

pagine: 310

Qualcuno si ostina a liquidare i cambiamenti climatici come fake news, ma la gran parte di noi è ben consapevole che se non modifichiamo radicalmente le nostre abitudini l'umanità andrà incontro al rischio dell'estinzione di massa. Lo sappiamo, eppure non riusciamo a crederci. E di conseguenza non riusciamo ad agire. Il problema è che l'emergenza ambientale non è una storia facile da raccontare e, soprattutto, non è una buona storia: non spaventa, non affascina, non coinvolge abbastanza da indurci a cambiare la nostra vita. Per questo rimaniamo indifferenti, o paralizzati: la stessa reazione che suscitò Jan Karski, il «testimone inascoltato», quando cercò di svelare l'orrore dell'Olocausto e non fu creduto. In tempo di guerra, veniva chiesto ai cittadini di contribuire allo sforzo bellico: ma qual è il confine tra rinuncia e sacrificio, quando in gioco c'è la nostra sopravvivenza, o la -sopravvivenza dei nostri figli? E quali sono le rinunce necessarie, adesso, per salvare un mondo ormai trasformato in una immensa fattoria a cielo aperto? Nel suo nuovo libro, Jonathan Safran Foer mette in campo tutte le sue risorse di scrittore per raccontare la crisi climatica che è anche «crisi della nostra capacità di credere», mescolando in modo originalissimo storie di famiglia, ricordi personali, episodi biblici, dati scientifici rigorosi e suggestioni futuristiche. Un libro che parte dalla volontà di «convincere degli sconosciuti a fare qualcosa» e termina con un messaggio rivolto ai figli, ai quali ciascun genitore - non solo a parole, ma con le proprie scelte - spera di riuscire a insegnare «la differenza tra correre verso la morte, correre per sfuggire alla morte e correre verso la vita».
18,00

Katy-Kat missione riciclo

Roberto Cavallo, Marija Markovic, Albina Ambrogio

Libro: Copertina rigida

editore: Edizioni Ambiente

anno edizione: 2019

pagine: 74

"Ciao! Sono Katy-Kat. Con questa collana voglio accompagnare voi bambini alla scoperta dell'ambiente che sta attorno a noi. Io che ci corro e mi nascondo tutti i giorni vedo cose che non vanno bene. Sono sicura che voi mi darete una mano a convincere i vostri genitori che possiamo fare bene la raccolta differenziata, non buttare rifiuti in giro, risparmiare energia e risorse, avere rispetto dell'acqua e tante altre cose..." Età di lettura: da 3 anni.
12,00

La sfida planetaria. Per clima e ambiente è emergenza globale. Che fare? E quanto tempo ci resta?

Libro: Copertina morbida

editore: Mind Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 143

Gli allarmi degli scienziati che ci ammoniscono sull'imminenza di danni irreversibili all'ambiente, con potenziali catastrofi in termini di cambiamento climatico dovuto alla concentrazione di gas serra nell'atmosfera e conseguente riscaldamento globale, si susseguono con frequenza e intensità crescenti. Secondo le Nazioni Unite abbiamo davanti circa 12 anni, o comunque non più di 20, per prendere provvedimenti che ci consentano di evitare il peggio. Ma cosa possono e devono fare gli Stati, le imprese e i cittadini di fronte a queste preoccupanti minacce? "La sfida planetaria", una raccolta di saggi di alcuni dei massimi esperti mondiali, non si limita alle analisi ma fornisce risposte articolate soprattutto per quanto riguarda l'esigenza di adottare soluzioni globali per problemi globali. Indica anche le strade da seguire per le imprese di ogni tipo, comprese quelle che producono e distribuiscono energia, per affrontare i loro specifici problemi e dare un contributo decisivo alla salvaguardia dell'attività economica coniugandola in modo sostenibile con i temi sociali e ambientali. Un volume di estrema attualità che evita gli approcci generici così diffusi e indica strade concrete e praticabili. Molti dei saggi qui pubblicati sono apparsi su Harvard Business Review Italia e fanno parte del Progetto Macrotrends che la rivista porta avanti da alcuni anni col contributo di decine di esperti delle imprese, del mondo accademico e di quello della consulenza ai massimi livelli.
14,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.