Il tuo browser non supporta JavaScript!

Agricoltura e allevamento

Vivaismo olivicolo

Attilio Sonnoli

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 132

Qual è il livello di efficienza del vivaismo olivicolo attuale? Quali sono i suoi limiti e i suoi punti di forza? Partendo dall'esperienza locale del vivaismo olivicolo praticato a Pescia da quasi 150 anni, l'autore procede in un'analisi approfondita del settore, allargando lo sguardo anche agli esempi internazionali. Il manuale si volge da un lato alla tradizione, per attingere alle conoscenze e alle tecniche che hanno sancito il successo della tradizione olivicola pesciatina; dall'altro, guarda al futuro interrogandosi sulle sfide necessarie all'ottenimento di un'olivicoltura più moderna ed efficiente: nuovi modelli d'impianto e di gestione, intensificazione colturale, differenziazione delle varietà. Nel libro, le indicazioni pratiche su propagazione e innesto, frutto di un'esperienza di oltre 60 anni, abbracciano gli interessi sia di coloro che si avvicinano a questa attività per fini professionali, sia di coloro che si vogliono cimentare in piccole produzioni di piante d'olivo a livello hobbistico.
17,50

La civiltà dell'orto. La coltivazione elementare

Gian Carlo Cappello

Libro: Copertina morbida

editore: L'Età dell'Acquario

anno edizione: 2019

pagine: 188

"La coltivazione elementare è la realizzazione più avanzata della filosofia del «non fare», concepita ormai mezzo secolo fa dal contadino giapponese Masanobu Fukuoka. Essa rivisita con creatività ed estemporaneità nel contesto di per sé perfetto della Natura l'esperienza di una ruralità tramandata di generazione in generazione. Se la tecnologia ci rende dipendenti dalla razionalità allontanandoci dalla nostra vera dimensione naturale, la coltivazione elementare ci può affrancare dai disastrosi tentativi dell'umanità di controllare la vita. Nei processi naturali c'è già la ricchezza per ottenere con ottimi raccolti l'autosufficienza alimentare delle comunità. La nostra esistenza si può allineare alla perfezione imperscrutabile che è dentro di noi. Ciò che ho scritto non è e non vuole essere soltanto un manuale, ma ripercorre i miei cinquant'anni di esperienza sul campo ed è rivolto ai lettori e alle lettrici che già coltivano o coltiveranno e ai borderline desiderosi di liberarsi dal peso della città e della società capitalista." (Gian Carlo Cappello)
18,00

Agricoltura e contadini nella Cina d'oggi

Jan Douwe Van der Ploeg

Libro: Copertina morbida

editore: DONZELLI

anno edizione: 2019

pagine: 164

La Cina ha il sistema agricolo più grande al mondo: in termini di produzione, è al primo posto a livello globale, un risultato che è il frutto di oltre 200 milioni di piccole unità agricole. Questi agricoltori, a fronte di appena il 10% della superficie coltivata del pianeta, generano ben il 20% della produzione alimentare mondiale. L'agricoltura cinese si distingue anche per l'impressionante tasso di sviluppo: la produzione e la produttività sono cresciute andando di pari passo con uno straordinario alleviamento della povertà rurale. Ma su cosa si basa l'eccellenza dell'agricoltura cinese? Per rispondere a queste domande Jan Douwe van der Ploeg, esperto internazionale di agricoltura e società rurali, ha condotto un accurato lavoro sul campo, che gli ha consentito di entrare in contatto con le famiglie che compongono il tessuto della società rurale cinese e di studiare le loro forme di adattamento a una realtà in continua evoluzione. Questo libro presenta una descrizione vivida dei meccanismi usati dalle famiglie contadine per difendere il loro modo di vivere. Allo stesso tempo, riuscendo ad aumentare la produzione agricola e a migliorare la propria qualità della vita, i contadini cinesi stanno tracciando nuove strade per rispondere ai cambiamenti in atto. Il libro mette in luce l'importanza della politica agricola. Ma è anche un viaggio all'interno del paradigma dell'agricoltura contadina cinese che rappresenta un'importante alternativa al modello di modernizzazione dell'agricoltura occidentale.
28,00

Viticoltura biologica. Tecniche agronomiche e strategie di difesa

Ruggero Mazzilli

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 392

La viticoltura è sempre stata alla ricerca di valide alternative tecniche tramite il confronto tra le varie esperienze con un processo costruttivo sempre in evoluzione. Il tema centrale di questo libro è introdurre alla viticoltura biologica che, oltre a poter garantire un basso impatto ambientale, può offrire grandi vantaggi enologici ed economici mediante specifiche strategie adatte all'ambiente e alla stagione. In particolare viene spiegato come diminuire la suscettibilità agli imprevisti e alla variabilità, così da ridurre la fragilità del vigneto e le necessità di intervento. Grande risalto viene dato alla vocazione del terroir e una particolare attenzione è dedicata alla realizzazione di vigneti ad alta efficienza e longevità, meno esposti ai cambiamenti climatici. Il focus è sulla conoscenza e gestione del suolo, ma sono approfonditi anche gli aspetti principali di fisiologia vegetale ed epidemiologia territoriale dei parassiti-patogeni, da cui sono state sviluppate le tecniche, esposte nel dettaglio, per la gestione del verde e la difesa. L'obiettivo è fornire una serie di indicazioni semplici ma fondamentali, collaudate attraverso un'intensa e pluriennale attività sperimentale svolta in collaborazione con vari centri di ricerca e mondo scientifico, per realizzare le strategie che hanno permesso di superare le difficoltà operative nelle ultime stagioni.
45,00

Nutrizione e alimentazione degli animali in produzione zootecnica. Bovini, suini e polli

Mauro Antongiovanni, Arianna Buccioni, Marcello Mele

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 266

Per ottenere il meglio dalle produzioni zootecniche il benessere degli animali allevati è condizione necessaria, anche se non sufficiente. Nei complessi meccanismi che interagiscono con il concetto di benessere, l'alimentazione, l'ambiente, la qualità e le modalità della nutrizione giocano un ruolo chiave. Spesso però si tende a confondere i due termini "nutrizione" e "alimentazione" intendendo, a torto, che siano sinonimi, mentre se la nutrizione è la scienza che studia l'utilizzazione metabolica degli alimenti, l'alimentazione si occupa delle tecniche di preparazione, di composizione di ingredienti e di somministrazione degli alimenti. In questa nuova edizione oltre a riscrivere alla luce delle nuove scoperte scientifiche le nozioni di nutrizione, si presentano le ultime novità introdotte nei sistemi INRA e Cornell di espressione del valore nutritivo degli alimenti e si approfondiscono le nozioni di base per gestire la corretta alimentazione nell'ottica di ottenere un'ottima produttività, salvaguardando il benessere degli animali.
29,00

L'olivo a vaso policonico. Terroir e sostenibilità

Barbara Alfei, Giorgio Pannelli

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 480

Il tessuto olivicolo nazionale è formato in gran parte da aziende in cui le dimensioni e la tipologia degli alberi impediscono un'efficiente meccanizzazione, con conseguenti costi di produzione non sostenibili. Questo porta spesso all'abbandono o alla poca cura dell'oliveto a causa della bassa redditività e l'incuria può portare all'innesco e alla diffusione di patologie pericolose. In questo libro gli autori analizzano la filiera in senso agronomico e di prodotto con intenti formativi, proponendo una forma d'allevamento che semplifica la potatura con effetti positivi sul massimo potenziale produttivo degli alberi e sulla riduzione dei costi, permettendo di adottare in seguito meccanizzazioni adeguate. La produzione di frutti sani, raccolti integri al giusto grado di maturazione e destinati tempestivamente all'estrazione, permetterebbe la piena valorizzazione economica dell'ampia biodiversità olivicola italiana e una giusta remunerazione dei produttori.
47,00

Incorporare il Mediterraneo. Formazione regionale tra Sicilia e Tunisia nel secondo dopoguerra

Naor Ben-Yehoyada

Libro: Copertina morbida

editore: Meltemi

anno edizione: 2019

pagine: 358

In "Incorporare il Mediterraneo" l'antropologo Naor Ben-Yehoyada ci porta a bordo del motopeschereccio mazarese Naumachos per un viaggio di trentasette giorni nei banchi di pesca tra Sicilia e Tunisia e mostra il riemergere del Mediterraneo come regione transnazionale nel corso del secondo dopoguerra. Dalla pesca siciliana nelle acque nordafricane alla costruzione del gasdotto TransMed, il libro esamina la trasformazione dell'azione politica, degli immaginari e delle relazioni tra i siciliani e i tunisini che abitano lungo le rive del mare. Il libro intreccia la recente, turbolenta, storia della città di Mazara del Vallo, attraversata dai conflitti sui diritti di pesca, sui progetti di sviluppo e dalle divergenti opinioni sul ruolo del Mediterraneo e della Sicilia nella politica nazionale. Attraverso i resoconti della vita a bordo del Naumachos, collegando l'etnografia con l'antropologia storica e l'analisi politico-economica, "Incorporare il Mediterraneo" propone un nuovo punto di vista sui processi storici della formazione regionale transnazionale, visto e vissuto dalle navi che, muovendosi nel mare comune, tessono insieme nuove costellazioni sociali e politiche.
24,00

Ti ho sconfitto felce aquilina. Il racconto della transumanza della pace da Asiago e Val Rendena a Srebrenica

Gianbattista Rigoni Stern

Libro

editore: Comunica

anno edizione: 2019

pagine: 160

Gianbattista Rigoni Stern racconta i suoi dieci anni di "transumanza della pace": un progetto dedicato alla popolazione rurale di Suceska-Srebrenica, nella Bosnia orientale, teatro di un terribile eccidio fra il 1992 e il 1995. Da un viaggio casuale nel 2009, Rigoni Stern scopre la causa che non permette all'agropastorizia di ripartire: la felce aquilina. E lì inizia la battaglia di un agronomo e uomo commosso, con più di cinquanta viaggi da Asiago e la Val Rendena a Suceska, per portare capi resistenti di razza Rendena, fare lezioni, costruire stalle, istruire i veterinari o semplicemente parlare con la gente. Una storia umana che si ispira a una morale mai scritta: il principio di restituzione.
15,00

Irroratrici. Scelta, manutenzione ed uso in campo

Cristiano Baldoin

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 154

Vi è una crescente attenzione verso l'impatto ambientale delle dispersioni di sostanze attive in aria e a terra a seguito della distribuzione degli agro-farmaci. Tuttavia, se è vero che un abuso dei mezzi chimici nella difesa delle colture da patogeni e insetti può determinare pesantissimi danni all'uomo, agli animali e all'ambiente, una gestione attenta e "professionale" dei mezzi chimici a disposizione degli agricoltori per la difesa delle loro produzioni, può solo contribuire allo sviluppo dell'agricoltura. È in quest'ottica che l'Unione Europea ha varato una serie di norme indirizzate all'utilizzo sostenibile e professionale degli agrofarmaci con un'accurata regolamentazione di molti aspetti tecnici, gestionali e meccanici, compreso l'obbligo della formazione professionale. In questo libro una guida per applicare al meglio gli obblighi della normativa e risolvere tutti i dubbi relativi.
15,00

Avversità non parassitarie della vite e cambiamento climatico

Alberto Palliotti, Stefano Poni, Oriana Silvestroni

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 130

I fattori meteorologici e relativi alla natura del terreno rivestono da sempre un ruolo determinante sulle performance vegeto-produttive della vite e il cambiamento climatico in atto li sta rendendo ancora più critici di un tempo. Gran parte del benessere dei vigneti odierni dipende dalla possibilità di saper prevedere e controllare deviazioni dal regolare decorso di crescita e maturazione. In questo testo vengono analizzati gli effetti sulla produttività delle piante e sulla qualità delle uve dei fattori ambientali (clima e suolo agrario) più aleatori e incerti e si evidenziano possibili soluzioni tecniche - alcune semplici e prontamente attuabili, altre più complesse ed articolate - da utilizzare al fine di salvaguardare l'efficienza dei vigneti e produrre uve sane, equilibrate e con una composizione ottimale.
21,00

Il raccolto dei racconti. Storie di olivi, olive e olio extravergine d'Italia

Maurizio Saggion, Nicola Di Noia

Libro: Copertina morbida

editore: Cinquesensi

anno edizione: 2019

pagine: 414

"Il raccolto dei racconti", è una scrittura narrativa collettiva. È la storia italiana di produttori e prodotti di extravergine di oliva. È la trama che valorizza singole esperienze e specificità territoriali, e l'ordito che sostiene la costruzione della conoscenza di un bene comune da proteggere e valorizzare. "Il raccolto dei racconti" è la voce delle persone, è il volto del lavoro, è l'immagine della passione che si fa professione e testimonia responsabilità e consapevolezza nei confronti della terra, delle piante e delle olive, al solo fine di realizzare straordinari prodotti dalle infinite virtù nutrizionali e curative. "Il raccolto dei racconti" è un viaggio nelle tante Italia dell'olivo, nei territori vocati e nelle aziende impegnate ogni giorno per interpretare stagioni climatiche e non solo, sempre più complesse. Realtà imprenditoriali che giocano un ruolo fondamentale per la qualità delle produzioni così da essere presidio etico e sociale necessario al rafforzamento dei legami delle comunità locali e dell'identità territoriale.
24,00

Oli e grassi. Fonti oleaginose per gli utilizzi food e non food

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 310

A differenza della maggioranza dei testi attualmente sul mercato in materia di oli vegetali e grassi animali, tutti molto specialistici, il volume si occupa di tracciare un quadro di riferimento generale che abbracci tutto il settore nelle origini e destinazioni di prodotto, food e non food, secondo una logica di filiera. Pur senza pretese di assoluta completezza, vengono prese in considerazione una serie di fonti vegetali erbacee e arboree fino alle microalghe, accanto a quelle di origine animale, pesci ed insetti compresi, non esclusi i grassi inutilizzati di carcasse grasse (industria del rendering). Per la parte vegetale, verranno descritte piante fornitrici di oli alimentari, oli industriali (bioenergia, lubrificazione, detergenza, fitorimedio) accanto a piante i cui oli essenziali vengono destinati anche al personal care (cosmesi, farmacopea) nella loro classica parte agronomica, nell'evoluzione varietale delle varie specie, quale risultato dell'attività di un breeding convenzionale e biotecnologico, nella produzione e qualità dell'olio e suo uso finale. Per la sua specificità, è stato consapevolmente escluso l'olivo.
45,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.