Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di William C. Clark

99,18

Imperativo sostenibilità. Pensare e governare lo sviluppo umano e ambientale

Pamela Matson, William C. Clark, Krister Andersson

Libro: Copertina morbida

editore: Slow Food

anno edizione: 2018

pagine: 304

La sostenibilità non è un sogno impossibile. È un imperativo globale, un traguardo scientifico e politico che l'umanità ha davanti a sé. La grande sfida della sostenibilità consiste nell'attivare una relazione equilibrata e virtuosa tra fonti energetiche, sicurezza alimentare, crescita demografica, agricoltura rispettosa degli ecosistemi, rapporti tra paesi ricchi e poveri, uso di pesticidi e fertilizzanti, disuguaglianze economiche e sociali, lavoro e ricchezza, credito e commercio internazionale, produzione industriale. Con la proficua interazione tra i soggetti che operano sul campo e professionisti e scienziati, le politiche sostenibili impongono un cambio di mentalità affinché uomini e donne diventino consapevoli agenti del cambiamento e soggetti capaci di coniugare saperi e pratiche virtuose per ridurre povertà e disuguaglianze. Sostenibilità e sviluppo sostenibile richiedono un'attenzione più alta non solo al progresso economico e sociale, ma anche alla difesa delle dinamiche ambientali e delle risorse naturali da cui dipendono le nostre speranze di prosperità.
18,00
29,00

Architettura e sapere nel Medioevo. Costruttori e maestri tra romanico e gotico

Radding Charles M., Clark William W.

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 1996

pagine: 174

Come paragonare una vòlta a un sillogismo, l'alzato di un edificio a un trattato filosofico? Quale visione del mondo, tra l'XI e il XII secolo, condusse alla realizzazione di nuove forme architettoniche e inediti traguardi del pensiero? Tali gli interrogativi e il percorso di un'ambiziosa ricerca, che rilegge le opere dell'arte e della filosofia medioevali come prodotto della complessa trasformazione culturale che segnò la transizione dall'alto Medioevo alla fioritura duecentesca. Senza indulgere a generalizzazioni, lo studio di Radding e Clark sceglie una linea cauta, e non di meno affascinante, evidenziando, più che l'incidenza, lo sviluppo parallelo di architettura e sapere, che appunto in questo periodo assumono l'aspetto di discipline sempre più specializzate, intese non come insieme statico di nozioni, ma come strumento di riflessione e risposta a fronte di sfide intellettuali aperte. La base del confronto si sposta così dai 'prodotti finiti' dell'ingegno trattati e monumenti - agli uomini che li idearono - maestri e costruttori -, colti nell'analogo sforzo di imporre ordine e forma al proprio materiale, fosse questo lo spazio o l'idea. Ne risulta una sorta di viaggio a ritroso verso la fonte dell'atto creativo - il punto di domanda originario da cui sempre nuovo muove il gioco della mente -, un percorso condotto con rigore critico e precisione storiografica, attraverso un'epoca tra le più originali e importanti nella storia della civiltà occidentale.
22,00
94,34

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.