Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Stefano Scialotti

Lennon not Lenin. Il muro di Berlino erano due

Stefano Scialotti

Libro: Copertina morbida

editore: Fausto Lupetti Editore

anno edizione: 2019

pagine: 291

Berlino 13 agosto 1981, venti anni dopo la costruzione del Muro. Un gruppo di artisti reduci un po' disadattati del '68 romano, berlinese e olandese fonda il No Future Project. 10 anni dopo alle 6 del pomeriggio del 24 marzo 1991 una telefonata da Berlino a Roma: "Ario è sparito", la storia comincia. Il Muro con le sue scritte e CM, un'intelligenza artificiale che però risponde solo usando versi della Divina Commedia, guidano la ricerca. "Lennon not Lenin" è un libro di fantascienza, di comunicazione politica, un giallo, mah?!, certo gioca con la fantascienza, con le parole, con le scritte sul Muro di Berlino, con i versi della Divina Commedia, con il cinema, le guerre fredde e calde, le rivoluzioni, le idee del gruppo No Future Project che vive tra Trastevere a Roma, Charlottenburg e Kreuzberg a Berlino e Arnhem in Olanda. "Lennon not Lenin" è una delle scritte sul Muro che dà il titolo al libro. Il Muro di Berlino erano due: uno tangente Ovest e uno tangente Est. In mezzo la terra di nessuno dove pascolavano libere grandi mandrie di cavalli di Frisia. Uno pieno di scritte e di turisti, l'altro di finestre sbarrate, fili spinati, limiti e impossibilità di ogni tipo. Perché si parla sempre e solo del Muro di Berlino, quello Ovest?
18,00

Sotto Il Cielo Di Baghdad

Mario Balsamo, Stefano Scialotti

Film: DVD

produzione: VARI

anno edizione: 2002

4,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.