Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Stefano Poggi

Il colore e l'ombra. La trasparenza da Aristotele a Cézanne

Stefano Poggi

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2019

pagine: 232

La storia della pittura moderna si apre con l'immagine usata da Leon Battista Alberti nel De pictura, là dove l'umanista allude alla trasparenza perfetta di una finestra oltre la quale si percepisce la realtà in prospettiva. La finta trasparenza di quella finestra è intimamente legata alla percezione illusoria della profondità e quindi dello spazio tridimensionale della scena. Ma il gioco delle ombre, delle luci e dei colori è altrettanto cruciale nella percezione dello spazio. Quali sono allora i modi in cui i nostri occhi colgono e interpretano la realtà? Un interrogativo con cui si sono confrontati Aristotele, la scienza araba, i filosofi medievali, l'ottica di Keplero e di Newton, e infine l'Ottocento, con la nascita di una nuova scienza del colore e poi della fotografia. Una storia affascinante, che intreccia le vicende dell'indagine scientifica e quelle dell'arte del dipingere, al termine della quale la pittura - come già sapeva Leonardo - si conferma ancora una volta come una scienza.
23,00 19,55

L'anima e il cristallo. Alle radici dell'arte astratta

Stefano Poggi

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2014

pagine: 172

Nei primi vent'anni del Novecento si producono in Europa mutamenti culturali radicali, i cui effetti giungono sino ai nostri giorni. Decisiva in quella fase appare l'influenza di due personaggi come Arthur Schopenhauer e Friedrich Nietzsche, un'influenza profonda e diffusa perché si esercita soprattutto al di fuori dell'arena filosofica. Nella scia del loro pensiero si forma la convinzione che sia necessario ripensare nei suoi stessi fondamenti il rapporto tra l'uomo e la natura, tra la scienza e l'arte. Il libro racconta una stagione culturale in pieno fermento, che vede accomunati nella stessa visione utopica e ansia di rinascita personaggi come Lukàcs, Bloch, Simmel, Rilke, Wittgenstein, Schònberg, Klee: tutti in varia misura segnati dalla consapevolezza di un mutamento epocale che ebbe il suo avvio decisivo negli anni Dieci, con la nascita dell'arte astratta.
19,00

Sogni, suggestioni, incubi e realtà

Stefano Poggi

Libro: Libro in brossura

editore: Primula

anno edizione: 2014

pagine: 140

15,00
24,00

Praedator. Le soluzioni del profitto, dello sfruttamento e delle disuguaglianze crescenti nel sistema capitalistico

Stefano Delli Poggi

Libro: Libro in brossura

editore: Anicia (Roma)

anno edizione: 2016

pagine: 144

Quattro sono i temi fondamentali di questo saggio che riguarda il sistema o modo di vita capitalistico: 1) la deduzione del profitto dalla «sfera della circolazione», 2) il mito dello sfruttamento del salariato, 3) l'aumento delle disuguaglianze e 4) la risoluzione di Marx mediante Marx per chiudere il discorso e lo studio su Marx dentro Marx. Lo scopo generale, con questi quattro temi, è quello di completare e di fatto concludere il più vasto lavoro sulla "Teoria dei Valori" (TdV), trattando qui dell'agire strettamente economico rispetto al più generale agire sociale. Per "agire strettamente economico" intenderò dunque le azioni agite per lo scopo della produzione e riproduzione della vita, nonché quelle più ampie per il benessere, essenzialmente in ciò che gli uomini compiono quando vivono del e nel sistema capitalistico.
19,00

L'io dei filosofi e l'io dei narratori. Da Goethe a Proust

Stefano Poggi

Libro: Copertina morbida

editore: Cortina Raffaello

anno edizione: 2011

pagine: 93

La rappresentazione della natura umana offerta dai grandi narratori è spesso così efficace da gettare luce sulle speculazioni dei filosofi. Scrittori come Goethe e Rousseau, Henry James e Proust sono riusciti a rendere palpabile la complessità dell'esperienza individuale anticipando i risultati dell'indagine scientifica. Se il confronto su cosa debba intendersi per "soggettività", "io", "coscienza" è al cuore della riflessione filosofica, d'altro canto le continue sovrapposizioni con le diverse prospettive di ricerca, psicologica, antropologica, sociologica, religiosa, hanno reso i termini di questo confronto assai vaghi. Di qui la scelta dell'autore di concentrare l'attenzione su alcuni dei momenti in cui il complesso rapporto tra filosofia, scienza e letteratura ha preso forma e consistenza particolari in un arco di tempo che rappresenta il culmine della modernità.
9,00

La bellezza è quella cosa...

Maria Bettetini, Stefano Poggi

Libro: Copertina morbida

editore: Orthotes

anno edizione: 2017

pagine: 54

Il dialogo tra Maria Bettetini e Stefano Poggi si regge sull'assunzione da una parte della bellezza come valore ideale, dall'altra, invece, vengono riassunti i caratteri più sensibili e concreti che la fanno immediatamente legare anzitutto alla vista o all'udito. Bettetini osserva l'ingiustizia di una simile bellezza puramente sensibile, dietro cui cioè non ci sono meriti particolari, mentre Poggi tende a sottolineare come anche le indagini scientifiche rimarchino il ruolo importante della nostra sensibilità. La bellezza esteriore, a ogni modo, rappresentanza pur sempre l'inizio di una platonica ascesi verso la bellezza interiore. L'analisi della bellezza musicale e poi delle icone e delle miniature fa infine riflettere sulle differenze tra cultura orientale, in particolare musulmana, e cultura occidentale, e permette di mettere a nudo i nostri pregiudizi.
10,00

Fuga dal manicomio di Voghera

Giorgio Macellari, Stefano Poggi

Libro: Libro in brossura

editore: Primula

anno edizione: 2016

pagine: 124

Ognuno di noi, in genere, è padrone della propria vita e della propria libertà. Talvolta, però, capita che a qualcuno i diritti primari vengano negati da altre persone. Giovanni Accolito, ad esempio, si trova rinchiuso nel manicomio di Voghera da una quindicina d'anni. Senza specifiche colpe, se non quella di essersi innamorato della donna sbagliata. Adesso è appena finita la guerra e lui, ormai allo stremo delle risorse fisiche e mentali, vuole a tutti i costi fuggire da quel luogo di perdizione: per riconquistare, finalmente, l'agognata libertà. Sa di averne diritto. La storia di Giovanni Accolito - la sua "Fuga dal manicomio di Voghera" - diventa un vero e proprio radio/dramma, raccontato da... Ma questa è un'altra storia o, forse, una storia nella storia.
15,00

Yijing e i 36 stratagemmi. Il futuro e le strategie per affrontarlo

Gaspare Arrigo, Renzo Teglia, Stefano Poggi

Libro: Copertina rigida

editore: Massimiliano Piretti Editore

anno edizione: 2015

Sull'Yijing si sa tanto ma non tutto, ad esempio non si sa chi l'abbia scritto, rimane il fatto che è un libro estremamente misterioso, che porta chi lo consulta a comportarsi bene, a migliorarsi giorno dopo giorno. L'Yijing è un libro che permette di conoscere il futuro, o meglio che permette, se lo desideriamo, di condurci sulla buona strada. Questo volume ha fra gli obbiettivi la maggior aderenza possibile alla tradizione e la fruibilità e quindi la capacità di rendere il più possibile comprensibile la risposta dell'oracolo. Un altro aspetto è la capacità di operare su più livelli, significa che a fronte di una domanda la risposta che ne deriva può non riguardare solo quell'argomento ma, con la stessa risposta spiega e chiarisce aspetti della vita corrente della persona che pone la domanda, stupisce il fatto che la risposta è rispetto a una una domanda che non c'è.
14,00

La vera storia della regina di Biancaneve, dalla selva turingia a Hollywood

Stefano Poggi

Libro: Libro rilegato

editore: Cortina Raffaello

anno edizione: 2007

pagine: 103

Nel duomo di Naumburg, nella Germania centro-orientale, la statua medioevale di Uta di Ballenstein affascina da secoli i visitatori. Il passaparola tra chi rimane colpito dalla sua altera bellezza già vi aveva ravvisato l'archetipo di uno dei cattivi cinematografici del Novecento: la regina di Biancaneve e i Sette Nani. Era un passaparola ben fondato: molti indizi confermano che proprio Uta di Naumburg è il modello della crudele matrigna di Biancaneve. Questo libro singolare rivela come e perché ciò sia accaduto. Il racconto della trasformazione di Uta in Grimilde diviene così una vera e propria spy story tra Germania e Stati Uniti negli anni che precedono la seconda guerra mondiale: ne sono protagonisti non solo Walt Disney e i suoi collaboratori ma anche Marlene Dietrich, Leni Riefenstahl e il Dottor Gobbels.
14,00

Il genio e l'unità della natura. La scienza della Germania romantica (1790-1830)

Stefano Poggi

Libro

editore: Il Mulino

anno edizione: 2000

pagine: 744

L'età romantica in Germania non vede solo una grande fioritura letteraria e filosofica ma anche un impetuoso sviluppo dell'indagine scientifica, che si intreccia con i radicali mutamenti della vita politica, sociale ed economica. Fra scienza e filosofia si dà uno stretto rapporto di dare e avere reciproco: sono i principi filosofici a guidare l'indagine, e sono i dati della ricerca a supportare la riflessione filosofica. Ma anche i letterati, come Novalis e Goethe, mettono al centro dell'attenzione la scienza. A tutto questo fecondo intreccio di saperi e interessi attorno alla ricerca scientifica è dedicata l'indagine di Poggi, che mette in risalto la centralità della scienza tedesca di quei decenni per lo sviluppo scientifico successivo.
33,57

Marx dentro Marx

Stefano Delli Poggi

Libro: Libro in brossura

editore: KAPPA

anno edizione: 2007

pagine: 240

17,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.