Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Mariano Croce

Postcritica. Asignificanza, materia, affetti

Mariano Croce

Libro: Copertina morbida

editore: Quodlibet

anno edizione: 2019

pagine: 96

Questo libro non è contro la critica, perché uno scritto del genere, a ben vedere, non avrebbe alcuna importanza. Solo importa ciò che crea concetti capaci di tracciare nuove linee. La postcritica è piuttosto un maggese del pensiero: esalta la capacità di fendere il linguaggio, la superficie ricca della materia e la forza compositiva degli affetti.
10,00

Filosofia politica. Le nuove frontiere

Mariano Croce, Andrea Salvatore

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2012

pagine: 183

Spesso nel corso della storia del pensiero occidentale la filosofia politica ha dovuto misurarsi con transizioni, più o meno epocali, che essa stessa ha contribuito a interpretare concettualmente e a governare sul piano pratico. Ogni mutamento sfida le costellazioni teoriche consolidate e reclama processi di ripensamento e rivisitazione, che fanno della filosofia un campo di esplorazione in continuo movimento. Il volume offre al lettore una sintetica mappatura delle diverse teorie che hanno contribuito in modo originale al comune processo di inquadramento e lettura delle complesse e ambigue dinamiche che connotano l'attualità. In particolare l'attenzione è rivolta al tema del passaggio dalla forma-Stato di tipo nazional-territoriale a nuovi modelli di regolazione e organizzazione tuttora in divenire: si tratta di trovare forme alternative di organizzazione statale che possano restituire funzionalità e capacità organizzativa a una rinnovata forma-Stato? oppure si rende necessario promuovere un modello di integrazione sopra lo Stato, in cui la collaborazione tra apparati statali possa sopperire alla loro crescente incapacità di regolazione e controllo? o non si dovrebbe piuttosto considerare chiusa la parentesi statale, per immaginare modalità inedite di organizzazione della società, la quale si dimostra sempre più capace di funzionare senza lo Stato?
12,00

Che cos'è un'istituzione

Mariano Croce

Libro: Libro in brossura

editore: Carocci

anno edizione: 2010

pagine: 112

Quante volte nel linguaggio dei media o in quello quotidiano capita di incontrare il termine "istituzione" e quante volte esso sembra riferirsi a oggetti molto diversi tra loro? "Istituzione" infatti può denotare organismi visibili, come la Chiesa, il carcere o il Parlamento, ma anche pratiche sociali diffuse e mutevoli, come la famiglia o il linguaggio. Il testo fa chiarezza sui diversi impieghi del termine e offre al lettore una mappatura articolata di alcuni dei più importanti paradigmi teorici che hanno adottato l'istituzione e i processi di istituzionalizzazione come oggetto privilegiato d'analisi. Ne emerge un quadro in cui l'istituzione costituisce il cuore delle attività mediante cui l'essere umano organizza il proprio contesto sociale e crea in esso un ordine stabile e riproducibile.
12,00

La conquista dello spazio giuridico

Mariano Croce

Libro

editore: Edizioni Scientifiche Italiane

anno edizione: 2009

pagine: 288

La politica e il diritto costituiscono due modalità di controllo e organizzazione del sociale: modalità che agiscono con differenti strumenti e finalità e che determinano diverse configurazioni delle società in cui operano. Il libro tenta di dar conto del rapporto tra politica e diritto in una duplice ottica: quella storico - ricostruttiva, in cui l'interazione tra la sfera politica e la sfera giuridica viene analizzata alla luce del secolare processo di formazione degli Stati nazionali, e quella giusfilosofica, in cui il diritto viene presentato come complesso plurimo di saperi, istituti e norme. Ne emerge una visione dello spazio giuridico come qualcosa che eccede le leggi positive e lambisce il nucleo più profondo della società, là dove si costituiscono i soggetti e si producono le forme primarie di socializzazione.
30,00

Sfere di dominio. Democrazia e potere nell'erà globale

Mariano Croce

Libro: Copertina morbida

editore: Meltemi

anno edizione: 2008

pagine: 235

Società, potere, democrazia: è questo il nodo che il volume intende approfondire da più punti di vista, da quello della sociologia a quello della politica e del diritto. Dapprima vengono indagati i meccanismi costitutivi della società: la sua definizione, i processi di soggettivazione e le istituzioni che la innervano. Il potere è riconosciuto e analizzato nella pluralità delle sue dimensioni: coercizione, influenza, controllo e dominio. La democrazia, infine, è ripensata alla Luce di un'esigente interpretazione critica e deliberativa: le relazioni soggettive non possono risolversi nel mero consenso, ma esigono di essere lette come forme di critica e consapevole contestazione dell'ordine simbolico in cui sono immerse. L'autore prova inoltre a verificare queste intuizioni oltre L'angusto quadro dello Stato-nazione: un comune linguaggio procedurale dovrebbe infatti trovare posto in ogni Costituzione e rendere così disponibile a ciascuno l'ineliminabile diritto a contestare e dissentire.
22,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.