Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Cristiano Armati

Guerra ai poveri. La ressitenza del Movimento per il Diritto all'Abitare (Roma, 2009-2019)

Cristiano Armati, Tano D'Amico

Libro: Copertina morbida

editore: Red Star Press

anno edizione: 2019

pagine: 64

Sono anni che non si fa altro che parlare di «guerra tra poveri». Ma Tano D'Amico capovolge i termini del discorso e, in un racconto per immagini toccante e terribile, dimostra come quella che si sta combattendo in questi anni di crisi sia senza dubbio una guerra, ma «contro i poveri». Dall'altra parte della barricata, protagonisti dell'ultimo libro del grande fotografo, le famiglie del Movimento per il Diritto all'Abitare di Roma: migliaia di persone che, dopo aver perso la casa insieme al lavoro, hanno occupato per necessità stabili abbandonati, mettendo un tetto sulla testa dei propri figli ma anche dimostrando nei fatti come un mondo diverso sia non solo possibile, ma giusto e necessario. Al fianco dei senza-casa, Tano D'Amico documenta gli attacchi selvaggi subiti dagli uomini, le donne e i bambini ma, con la partecipazione che contraddistingue il suo lavoro, fa emergere la forza, la bellezza e la determinazione con cui, chi è consapevole dei propri diritti, non è niente affatto disposto ad abbandonare la lotta senza combattere.
10,00 8,50

La scintilla. Dalla valle alla metropoli, una storia antagonista della lotta per la casa

Cristiano Armati

Libro: Libro in brossura

editore: Fandango Libri

anno edizione: 2015

pagine: 284

Che nelle metropoli italiane il prezzo di un affitto sia spesso superiore allo stipendio medio di un lavoratore, dice tanto sulla lotta per la casa e sulla realtà delle occupazioni abitative. Ma sul come, partendo da un bisogno, la pratica dell'azione diretta e dell'autorganizzazione abbia costruito una realtà di uomini e donne radicalmente avversi al sistema economico attuale, le statistiche tacciono, l'informazione mainstream diffama e la repressione colpisce inesorabile, distribuendo nel silenzio severe misure restrittive e anni di galera. Eppure anno dopo anno, azione dopo azione e, soprattutto, occupazione dopo occupazione, la lotta per la casa ha vinto la battaglia contro la rassegnazione e ha restituito un tetto a migliaia di persone espulse dal sistema. Un libro scritto sulle barricate del ventunesimo secolo insieme ai militanti dei movimenti per il diritto all'abitare, in grado di spaziare dagli anni Settanta ai giorni nostri, dalla battaglia di San Basilio fino agli "Tsunami Tour" romani e alle nuove resistenze contro lo scempio delle grandi opere (la Tav) e dei grandi eventi (Expo): una narrazione partecipata come una scintilla che, nella notte del capitalismo globale, continua a tenere viva la fiamma della rivoluzione.
18,50

Cose che gli aspiranti scrittori farebbero meglio a non fare ma che invece fanno

Cristiano Armati

Libro: Copertina morbida

editore: PERRONE

anno edizione: 2015

pagine: 94

Inviare manoscritti tramite raccomandata. Confondere il pubblico con il privato. Accusare implicitamente di furto il proprio interlocutore. Convincersi che cedere a un ricatto sessuale sia l'unico modo per pubblicare un libro. Convincersi che far parte della mafia sia l'unico modo per pubblicare un libro. Non saper scrivere. Fare paragoni con gli autori di bestseller del presente e del passato. Ignorare i confini tra la vita professionale e quella reale. Millantare crediti. Ostentare un interesse peloso nei confronti del proprio interlocutore solo per subissarlo di manoscritti da leggere e tante altre cose che gli aspiranti scrittori farebbero meglio a non fare... ma che invece fanno!
8,00

L'amore che ho cercato

Cristiano Armati

Libro: Copertina morbida

editore: PERRONE

anno edizione: 2013

Il mondo è più grande della vita. E mentre i desideri sono illimitati, giorno dopo giorno l'esistenza quotidiana reclama la sua parte di normalità. Cappa vuole qualcosa di diverso. Ma nel frattempo tutti i suoi pensieri sono sospesi tra due città, Roma e Bamako, due fiumi, il Tevere e il Niger, e due donne. Da una parte c'è Sofia, in attesa di un figlio da lui. Dall'altra Fatou, bella come l'annuncio di una nuova fede, ultima speranza di superare l'atroce contraddizione tra il piacere e la realtà. Emozionante, poetico e oscuro, "L'amore che ho cercato" è un'altra storia maledetta raccontata da Cristiano Armati. Un attacco portato al cuore dell'Occidente attraverso la messa in scena di un alter ego costretto a voltare le spalle a ciò che ha di più caro, alla ricerca di qualcosa che potrebbe benissimo assomigliare al nulla.
10,00

Cose che gli aspiranti scrittori farebbero meglio a non fare ma che invece fanno

Cristiano Armati

Libro

editore: PERRONE

anno edizione: 2011

pagine: 96

Ci sono libri che parlano d'amore. Altri che offrono al lettore la possibilità di risolvere un oscuro mistero. Altri ancora che consentono a chi legge di "vedere" luoghi mai visitati di persona... "Cose che gli aspiranti scrittori farebbero meglio a non fare ma che invece fanno" affronta tutti questi temi. L'amore di cui si parla, naturalmente, è quello per i libri, l'oscuro mistero offerto sotto forma di giallo coincide con il meccanismo che consente a un manoscritto di arrivare alla pubblicazione mentre, i luoghi affrontati dalla narrazione, sono gli ambienti di una casa editrice: le scrivanie dei redattori, i telefoni degli uffici stampa, i carrelli dei magazzinieri e, in modo particolare, i modi di agire e di pensare di tutti coloro che, giorno dopo giorno, affollano la stanza di un editor (per mezzo di mail, telefonate, plichi raccomandati, messaggi su facebook e visite personali) per perorare la causa della stampa di un libro. Scritto pensando a tutti coloro che sognano di scalare le classifiche dei best seller o che, più semplicemente, desiderano scoprire cosa si nasconde dietro le quinte del lavoro di un editore, "Cose che gli aspiranti scrittori farebbero meglio a non fare ma che invece fanno" distilla sotto forma di consigli l'esperienza di una vita vissuta tra la carta e l'inchiostro, il frastuono delle macchine tipografiche e gli spietati rendiconti dei librai. Il risultato è un manuale per chi desidera rapportarsi in modo corretto con una casa editrice.
10,00

Rospi acidi e baci con la lingua

Cristiano Armati

Libro: Copertina morbida

editore: Coniglio Editore

anno edizione: 2007

pagine: 153

L'avventura di Cappa ha inizio quando un rospo gigantesco gli appare e gli predice il futuro. Peccato che Cappa, recuperata la lucidità, non ricordi assolutamente nulla del suo futuro. Inizia così un viaggio imziatico, un percorso di formazione, una storia di passione e di sesso, tra Catena, uno strano paese a nord di Roma, Londra, Parigi e Manchester. Cappa vivrà avventure di ogni genere, incontrerà personaggi stravaganti e incredibili, e inaspettatamente, scoprirà l'amore: quello che macina il mondo senza sosta, e che alla fine svelerà l'arcano del rospo gigantesco. Un romanzo duro e romantico come la vita, una cavalcata impietosa, divertente e tragica che attraversa nazioni e città, cuori e cervelli, per dichiarare che malgrado tutto siamo ancora in grado di conoscere, rischiare e sognare.
12,50

Location zero

Cristiano Armati

Libro

editore: Di Salvo

anno edizione: 2000

pagine: 128

Shepard Fairey. Obey. A private collection

Dario F. Morgante, Cristiano Armati

Libro: Libro in brossura

editore: Mondo Bizzarro

anno edizione: 2011

pagine: 64

Il volume è il catalogo a corredo dell'omonima mostra dedicata al noto street artist americano Shepard Fairey, autore tra le altre cose, del manifesto elettorale del Presidente americano Barack Obama.
19,00
2,99

Ammazzati dallo Stato

Cristiano Armati

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton

anno edizione: 2016

pagine: 336

Quando a Genova, durante le manifestazioni di protesta per il G8, un carabiniere uccise Carlo Giuliani, la maggior parte dei mezzi di comunicazione ricostruì la vicenda come se a compiere il delitto fosse stata la vittima anziché il suo assassino. Lo stesso copione, a pochi anni di distanza, è in scena a Ferrara. A morire, questa volta, è Federico Aldrovandi, massacrato a calci, pugni e manganellate da quattro agenti di polizia: la stampa lo ha descritto come uno spiantato che, in buona sostanza, quella morte atroce se l'è cercata. Come Gabriele Sandri, il dj romano assassinato da un poliziotto lungo l'autostrada: anziché cercare la verità sull'assurdo omicidio, si è preferito depistare l'opinione pubblica facendo passare l'accaduto per una fatale conseguenza di una rissa tra tifosi. Succede quando gli imputati di un fatto di sangue indossano la divisa: per loro, il più delle volte, viene usata una misura diversa da quella impiegata per giudicare qualunque altro cittadino, negando verità e giustizia a persone - come Stefano Cucchi, morto dopo giorni di crudele agonia nelle patrie galere - colpevole solo di aver incrociato le forze dell'ordine in un momento sbagliato. Questo libro tenta di serrare le fila di un discorso scomodo, indagando con gli strumenti della narrativa e del reportage il difficile rapporto tra libertà e sicurezza: racconti di storie - terribili ma vere - nascoste dietro delitti eclatanti che, dal 2001 fino a oggi, sono stati commessi nel nome dello Stato.
12,90

Italia criminale. Dalla banda della Magliana a Felice Maniero e la mala del Brenta

Cristiano Armati

Libro: Copertina rigida

editore: Newton Compton

anno edizione: 2013

pagine: 343

Li chiamano "duristi", "bravi ragazzi" o, più semplicemente, rapinatori. Con le armi in pugno hanno sfidato le forze dell'ordine ma anche le logiche mafiose di controllo e sfruttamento del territorio. Qualcuno è rimasto un cane sciolto, altri si sono associati in batterie in vere e proprie bande: quando sono scesi a patti con poteri ambigui hanno lasciato impronte sporche di sangue sui luoghi delle stragi. Testimonianza di un Paese ribelle e disperato, "Italia criminale" è un'indagine sui grandi nomi del banditismo contemporaneo. Da Salvatore Giuliano a Renato Vallanzasca, dalla banda della Magliana a Felice Maniero, "Faccia d'angelo", sessant'anni di cronaca nera raccontati dai protagonisti della malavita "indipendente" in un contesto in cui il delitto si intreccia con misteri di Stato: Danilo Abbruciati e l'omicidio Pecorelli, Francis Turatello e il memoriale di Aldo Moro, la gang dei Marsigliesi e Gladio. Tra "rapine del secolo" ed evasioni clamorose, sequestri di persona e omicidi, spaccio di droga e attentati, vicende come quelle del "solista del mitra" o del "rapinatore gentile" compongono un libro sulle passioni e sui destini di un pugno di uomini in costante lotta con la legge, scritto come un romanzo dove ogni riferimento a cose o a persone non è puramente casuale ma fa parte di una storia vera.
5,00

Italia criminale. Dalla banda della Magliana a Felice Maniero e la mala del Brenta

Cristiano Armati

Libro: Copertina rigida

editore: Newton Compton

anno edizione: 2012

pagine: 352

Li chiamano "duristi", "bravi ragazzi" o, più semplicemente, rapinatori. Con le armi in pugno hanno sfidato le forze dell'ordine ma anche le logiche mafiose di controllo e sfruttamento del territorio. Qualcuno è rimasto un cane sciolto, altri si sono associati in batterie in vere e proprie bande: quando sono scesi a patti con poteri ambigui hanno lasciato impronte sporche di sangue sui luoghi delle stragi. Testimonianza di un Paese ribelle e disperato, "Italia criminale" è un'indagine sui grandi nomi del banditismo contemporaneo. Da Salvatore Giuliano a Renato Vallanzasca, dalla banda della Magliana a Felice Maniero, "Faccia d'angelo", sessant'anni di cronaca nera raccontati dai protagonisti della malavita "indipendente" in un contesto in cui il delitto si intreccia con misteri di Stato: Danilo Abbruciati e l'omicidio Pecorelli, Francis Turatello e il memoriale di Aldo Moro, la gang dei Marsigliesi e Gladio. Tra "rapine del secolo" ed evasioni clamorose, sequestri di persona e omicidi, spaccio di droga e attentati, vicende come quelle del "solista del mitra" o del "rapinatore gentile" compongono un libro sulle passioni e sui destini di un pugno di uomini in costante lotta con la legge, scritto come un romanzo dove ogni riferimento a cose o a persone non è puramente casuale ma fa parte di una storia vera.
9,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.