Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Brunetto Salvarani

Il Vangelo secondo i Simpson. Da Barth a Barth

Brunetto Salvarani

Libro: Copertina morbida

editore: CLAUDIANA

anno edizione: 2018

pagine: 184

In una società molto spesso imbarazzata dalle dimostrazioni pubbliche della spiritualità e della fede, i Simpson - litigarella, rumorosa e normalissima famiglia della classe lavoratrice di una città della provincia americana - aiutano a riflettere sui nostri timori e le nostre speranze, religiose e non. Parlano della condizione umana, di noi, della nostra fatica di capire gli altri ma anche di capirci, insomma, del nostro mondo, e di cosa ci fa - ancora? - in esso colui che nel nostro oggi ci ostiniamo a chiamare Dio. Inroduzione di Gioele Dix. Postfazione di Paolo Naso e con un saggio di Gianfranco Monaca.
14,50

Teologia per tempi incerti

Brunetto Salvarani

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2018

pagine: 198

I personaggi della Bibbia si affannano e lavorano, s'innamorano e combattono, mentono e tradiscono, uccidono e vengono uccisi, desiderano e sognano, mangiano e si emozionano: sono, dunque, come gli uomini e le donne di ogni tempo e di ogni luogo, di ieri e di oggi, chiamati a fare i conti con la fragilità dell'essere umani. Questa è la chiave di lettura con cui Brunetto Salvarani ci presenta alcune figure del libro sacro agli ebrei e ai cristiani. Nelle sue pagine incontreremo la paradossale riluttanza del profeta Giona, le fatiche di Noè, l'ansia febbrile del patriarca Giacobbe, la solitudine ferita di Giobbe, lo sguardo perso nel vuoto di Qohelet/Salomone, le delusioni a ripetizione di Gesù e i tormenti dei primi cristiani. In un percorso che mescola l'antica sapienza della Bibbia e la nostra odierna condizione esistenziale, guarderemo alla Sacra Scrittura come un lungo, lento e faticoso esercizio a riconciliare l'umanità con la propria debolezza, la propria finitezza, le proprie cicatrici. Senza scansarle. Senza trovare rifugio in universi consolatori, in comodi ma improbabili Dio-tappabuchi, cercando di accettare i nostri limiti.
17,00

De André. La buona novella. La vera storia di un disco capolavoro

Brunetto Salvarani, Odoardo Semellini

Libro: Copertina morbida

editore: Terra Santa

anno edizione: 2019

pagine: 126

Che cosa si nasconde dietro la genesi poetica di un disco, pietra miliare della cultura musicale del Novecento? Da cosa nasce quello sguardo poetico sugli "scartati del mondo" in cui risuonò il vangelo laico di De André? Il pianeta Faber, pur così frequentato, è ancora suscettibile di scoperte e merita di essere continuamente rivisitato. Ogni sua raccolta discografica, infatti, è a tal punto ricca di riferimenti letterari e musicali da rendere il suo repertorio un'«opera aperta», come la definì Umberto Eco. Valeva dunque la pena riprendere in mano, a quasi mezzo secolo di distanza dalla sua uscita, un capolavoro come La buona novella, assumendo come punto focale la preziosa, appassionata, e in gran parte inedita, testimonianza di don Carlo Maria Scaciga, presbitero della diocesi di Novara, che costituisce il cuore di questa nuova esplorazione. Don Carlo conobbe Fabrizio De André nel 1969, poco dopo la pubblicazione di Tutti morimmo a stento, e favorì - in che modo e con quale ruolo lo si scoprirà nel libro - la nascita de La buona novella così come la conosciamo. L'album fu fortemente influenzato dal clima sociale e culturale dell'Italia degli anni Settanta, all'indomani di due eventi cruciali del secolo scorso, il Sessantotto e il Concilio Vaticano II, tuttavia, ancora oggi, quell'opera indimenticabile non smette di affascinare le giovani generazioni ed è ancora capace di interrogare le coscienze.
14,00

Quei gran pezzi dell'Emilia Romagna. Una terra di musiche, cantanti e canzoni

Brunetto Salvarani, Odoardo Semellini

Libro

editore: Il Margine

anno edizione: 2017

pagine: 384

L'Emilia-Romagna non è solo prosciutto di Parma, lambrusco e sangiovese, piadine e tigelle; non è solo la Ferrari, le firme della moda, il settore della ceramica o l'eccellenza del biomedicale. È una terra che alla cultura materiale ha sempre saputo abbinare un vivace fermento culturale: nell'arte come nella letteratura, nel cinema come nel teatro. E la musica? Certo, anche la musica: da Verdi agli Skiantos, da Secondo Casadei ai Nomadi e a Bersani, dalle Mondine di Novi ai CCCP, l'Emilia-Romagna vanta una tradizione di tutto rispetto nel panorama nazionale. Accanto a mostri sacri come Equipe 84, Guccini, Dalla, Ligabue, Gianni Morandi e Vasco Rossi, nelle terre a sud del Po si muove da oltre mezzo secolo un sottobosco di musicisti, più o meno famosi, che scrivono canzoni soprattutto per passione. Completano il testo un dizionario ragionato sui brani dedicati all'Emilia-Romagna e un elenco dei musicisti e dei gruppi della regione.
18,00

Tradizioni. Un dialogo su religione, identità e relazione

Moni Ovadia, Brunetto Salvarani, Izzidine Elzir

Libro: Copertina morbida

editore: Città Nuova

anno edizione: 2019

pagine: 100

Nelle pagine di questo libro dialogano tra loro, mossi dalla curiosità di conoscere la tradizione altrui, Moni Ovadia, uomo di teatro di origini bulgare, proveniente da una tradizione ebraica, Izzedine Elzir, imam di Firenze di origini palestinesi, e Brunetto Salvarani, teologo "pop" emiliano, laico e cristiano. Si trovano in questo modo a scoprire, o piuttosto, a riscoprire, che la diversità è il motore della vita sociale, e che l'accettazione del diverso da sé è il principale contributo alla definizione della propria identità e alla composizione dei conflitti.
12,00

Un tempo per tacere e un tempo per parlare. Il dialogo come racconto di vita

Brunetto Salvarani

Libro: Copertina morbida

editore: Città Nuova

anno edizione: 2016

pagine: 264

Un invito alla mutua conoscenza in un mondo che fa i conti con la diversità. Storie e volti di dialogo interreligioso e interculturale. Un libro autobiografico, che non è un'autobiografia: ma piuttosto la constatazione che, guardando gli anni trascorsi dall'adolescenza, l'autore ha attraversato - sempre dalla sua Carpi, sempre da laico, sempre con più dubbi che certezze - diverse stagioni del dialogo. Da quello speranzoso e ottimista a oltranza di un post-concilio parrocchiale e grintoso a quello aperto a tutto di un Paese che si è trovato da un giorno all'altro religiosamente pluralistico; da quello, denso di angoscia, dopo eventi tragici come quelli dell'11 settembre a quello, continuamente messo in discussione, condannato dal clima culturale generale a essere letto come l'anticamera del relativismo; fino a quello di papa Francesco che invita a camminare insieme senza curarci troppo delle differenze dogmatiche. Tante storie, tanti volti, tante buone pratiche, più o meno riuscite, ma in ogni caso affrontate con passione, l'unica cosa che dà sale a una vita.
18,00

La Bibbia di De André

Brunetto Salvarani

Libro

editore: CLAUDIANA

anno edizione: 2015

pagine: 100

A oltre quindici anni dalla scomparsa, la figura di Fabrizio De André continua a essere al centro di un'amplissima fioritura di iniziative, tanto da far pensare che il cantautore genovese sia riuscito a intercettare, soprattutto post-mortem, un grande bisogno di poesia e di legami sociali. Brunetto Salvarani ripercorre le domande sulla religione e le tracce della Bibbia affioranti a più riprese nella produzione del Bob Dylan italiano, l'agnostico Faber, di cui racconta la vita corsara e i temi chiave, intrecciando strettamente biografia e scelte artistiche.
9,50

De Judaeis. Piccola teologia cristiana di Israele

Brunetto Salvarani

Libro

editore: GABRIELLI EDITORI

anno edizione: 2015

pagine: 160

Il libro, che già dal titolo latino si pone in antitesi ai tradizionali trattati cristiani adversus Judaeos (contro gli ebrei), esce in occasione dei 50 anni della dichiarazione del concilio Vaticano II Nostra aetate (28/10/1965 - 28/10/2015), con la quale la chiesa cattolica ha riaperto, dopo diciannove secoli, il dialogo con il popolo ebraico, a lungo giudicato da essa perfido e deicida. Vengono perciò presentati i sette temi cruciali nel dialogo fra cristiani ed ebrei: 1) Israele, il popolo scelto da Dio; 2) Le Scritture ebraiche; 3) Gesù di Nazaret, Yehoshua ben Yosef; 4) L'antigiudaismo cristiano; 5) La Shoà; 6) Lo Stato d'Israele; 7) La memoria, il futuro. In appendice: Intervista a Pierre Lenhardt. Alla fine di ogni capitolo, si traccia un sintetico Promemoria per le comunità cristiane, affinché questo dialogo passi dalle intenzioni alla pratica vissuta.
14,00

Non possiamo non dirci ecumenici. Dalla frattura con Israele al futuro comune delle chiese cristiane

Brunetto Salvarani

Libro

editore: GABRIELLI EDITORI

anno edizione: 2014

Obiettivo del libro è di ripercorrere per grandi scenari e in senso storico il tema ecumenico. Il testo si sofferma su alcuni riquadri fondamentali: - La frattura più grave e tragica, quella fra la nascente comunità cristiana e Israele. - Il secolo dell'ecumenismo, il Novecento, con il concilio Vaticano II. - I tanti problemi tuttora irrisolti, forse più etici che teologici. Infine, in un ampio capitolo, uno sguardo sull'oggi e le speranze. - In ordine sparso sono presentate alcune figure che hanno rappresentato delle svolte decisive, o dei momenti chiave: fra gli altri, Matteo Ricci, Jules Isaac, Luigi Sartori, e -naturalmente - lo stesso papa Francesco.
16,00
1,03

Il Fattore R. Le religioni alla prova della globalizzazione

Brunetto Salvarani

Libro

editore: EMI

anno edizione: 2012

Il fattore R è il primo libro della collana "Fattore R - Religioni tra tradizione e globalità", Il primo volume della collana introduce il tema ispiratore: uno sguardo attento sul nuovo scenario delle religioni nel mondo d'oggi. La dimensione religiosa, che era data per agonizzante, si mostra ben viva. Ma è davvero il "ritorno di Dio"?
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.