Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Altiero Spinelli

Europeismo. Per un'Europa libera e unita

Altiero Spinelli

Libro: Copertina morbida

editore: Ist. Enciclopedia Italiana

anno edizione: 2019

pagine: 134

L'Europa è sempre più al centro del dibattito politico e culturale globale, ma al tempo stesso è l'elemento cardine di una crisi economica e democratica. Ma come nasce l'idea di Europa? Treccani propone una voce che definisce i contorni originari della genesi di un luogo tanto geografico quanto culturale, ma che prima ancora è stato soprattutto un sentimento e un modo di interpretare l'esistenza. Il testo di Altiero Spinelli racconta così la nascita e la diffusione di un'idea di condivisione politica che ha visto nel cittadino europeo il centro di un discorso capace di lasciarsi alle spalle la tragedia di due guerre figlie della violenza cieca degli Stati nazionali. La voce Europeismo, rivista alla luce della contemporaneità da Giuliano Amato, è una guida utile a individuare, in un contrappunto critico, le risorse inesplorate e le criticità di un'idea che deve farsi comunità. Con un saggio di Giuliano Amato.
10,00

Il manifesto di Ventotene

Altiero Spinelli, Ernesto Rossi

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2017

pagine: 216

"Quegli anni in quell'isola sono ancora presenti in me con la pienezza che hanno solo i momenti ed i luoghi nei quali si compie quella misteriosa cosa che i cristiani chiamano l'elezione. [...] compresi che fino a quel momento ero stato simile a un feto in formazione, in attesa di essere partorito, che in quegli anni, in quel luogo nacqui una seconda volta, che il mio destino fu allora segnato, che io assentii ad esso e che la mia vera vita, quella che ora sto portando a termine, cominciò." (Altiero Spinelli). Prefazione di Eugenio Colorni e presentazione di Tommaso Padoa Schioppa. Con un saggio di Lucio Levi.
14,00

Il manifesto dei federalisti europei

Altiero Spinelli

Libro: Libro in brossura

editore: Ultima Spiaggia

anno edizione: 2016

pagine: 144

Il "Manifesto dei federalisti europei" - presentato qui nell'edizione critica a cura di Piero S. Graglia - scritto interamente da Altiero Spinelli nel 1956, è la naturale evoluzione del primo "Manifesto di Ventotene", che lo stesso Spinelli elaborò con i compagni Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni, preludio alla nascita del sogno europeo; di quel testo vuole recuperare i principi fondanti, aggiornandoli e attualizzandoli alla luce della breve stagione di fitta collaborazione tra i federalisti e i governi moderati agli inizi degli anni Cinquanta, e dei pochi esiti che ne scaturirono.
15,00

Come ho tentato di diventare saggio

Altiero Spinelli

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2014

pagine: 433

A vent'anni era già un rivoluzionario di professione pronto per il Tribunale speciale fascista; a poco meno di trentacinque abbozzava il progetto di un federalismo europeo per il quale avrebbe lottato per il resto della vita. Nei riguardi della propria azione Altiero Spinelli nutriva ad un tempo orgoglio e timore che non ne rimanesse segno, così negli ultimi anni si decise a scrivere questo libro, che racconta la sua vita fino alle soglie del dopoguerra: la giovinezza, le prime letture, l'adesione al partito comunista, la scoperta dell'amore e del sesso, la cospirazione, i sedici anni di carcere e di confino, i primi passi dell'impegno per il federalismo europeo. Ne è risultata una "confessione" di rara intensità, dove le tessere dell'esperienza personale e politica sono ricomposte in un esemplare romanzo di formazione, una testimonianza che ha pochi eguali nella memorialistica del Novecento italiano.
15,00

Il manifesto di Ventotene (rist. anast.)

Altiero Spinelli, Ernesto Rossi

Libro: Copertina morbida

editore: CELID

anno edizione: 2017

pagine: 125

"Il "Manifesto di Ventotene", scritto da Altiero Spinelli in collaborazione con Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni, è considerato tra i più importanti contributi al dibattito sull'unità europea svoltisi durante la seconda guerra mondiale. Il "Manifesto", da cui è nato il Movimento Federalista Europeo, costituisce l'inizio della lotta per la federazione europea condotta dai movimenti per l'unità europea. La Consulta Europea del Consiglio regionale del Piemonte, in occasione del 60° anniversario dei Trattati di Roma e a 76 anni dalla redazione del "Manifesto", ha deciso di realizzarne la ristampa anastatica insieme ad altri scritti di Spinelli e di Colorni indispensabili per comprendere adeguatamente il messaggio contenuto in questo documento. La ragione non è soltanto celebrativa. Il problema della federazione europea è all'ordine del giorno, perché è l'unica risposta adeguata alle sfide esistenziali con cui si confronta il processo di unificazione europea. Con la ristampa del "Manifesto di Ventotene" la Consulta Europea intende riaffermare il suo impegno nella lotta per la federazione europea e fornire un punto di riferimento per coloro che vogliono partecipare al dibattito sulla costituzione europea con piena consapevolezza di ciò che è in gioco" (Dalla Presentazione della Consulta Europea del Consiglio regionale del Piemonte). Il volume contiene un saggio di Norberto Bobbio. Introduzione di Sergio Pistone.
10,00

I dialoghi di Ventotene

Eugenio Colorni, Altiero Spinelli

Libro: Copertina morbida

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2018

pagine: 238

Di cosa trattava, nelle forme e nei contenuti, "quello strano e straordinario dialogo" che nel 1939 Spinelli cominciò a intrecciare con Colorni e che proseguì fino alla partenza di quest'ultimo da Ventotene? Ce lo svelano (in parte) questi dialoghi "socratici" tra Altiero ed Eugenio, che vengono qui raccolti. Perché, seguendo la loro interrelazione si riesce finalmente ad avere un'idea concreta dello stesso procedere della discussione culturale tra i due protagonisti del "gruppo di Ventotene", ovvero di quella pagina importante di elaborazione teorica che si sviluppò parallelamente al dibattito politico federalista, da cui scaturì il "Manifesto". Si tratta di una ricerca intellettuale senza confini che affronta temi conoscitivi chiave afferenti a numerose discipline (come i sistemi, l'amore, la filosofia, la scienza, i fini e i mezzi, l'antropomorfismo, l'economia, l'azione, il successo, il distacco) affrontati in forma dialogica assai fruibile, che più e più volte sfidano intellettualmente l'interlocutore (e il lettore) in modo spesso divertente. È una festa iconoclasta, liberatoria, fantastica dell'apprendimento che si sviluppa in condizioni quasi proibitive; e da cui, senza dubbio, possiamo tutti imparare.
16,00

Il manifesto di Ventotene

Altiero Spinelli, Ernesto Rossi

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2006

pagine: 240

"Quegli anni in quell'isola sono ancora presenti in me con la pienezza che hanno solo i momenti ed i luoghi nei quali si compie quella misteriosa cosa che i cristiani chiamano l'elezione. [...] compresi che fino a quel momento ero stato simile a un feto in formazione, in attesa di essere partorito, che in quegli anni, in quel luogo nacqui una seconda volta, che il mio destino fu allora segnato, che io assentii ad esso e che la mia vera vita, quella che ora sto portando a termine, cominciò." (Altiero Spinelli)
9,50

Empirico e Pantagruel. Per un'Europa diversa. Carteggio 1943-1945

Ernesto Rossi, Altiero Spinelli

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2012

pagine: 336

Ricostruire l'Italia, immaginare un'Europa diversa. Sono queste le due ideali parole d'ordine che guidano gli autori di questo carteggio, Ernesto Rossi e Altiero Spinelli, negli anni 1943-1945. Raccolte qui troviamo le circa cento lettere che i due si scambiarono mentre svolgevano attività clandestina in Svizzera e, per il solo Spinelli, anche in Italia e in Francia. Un'attività che i due autori del Manifesto di Ventotene (1941) e fondatori del Movimento federalista europeo (agosto 1943) intrapresero nel tentativo di far sorgere in Svizzera un attivo centro di propaganda politica a favore dell'unificazione federale dell'Europa, coinvolgendo nel loro progetto resistenti provenienti da Olanda, Jugoslavia, Francia, Norvegia e Germania e anche alcune delle forze antifasciste italiane risorgenti o di nuova formazione, come il Partito socialista e il Partito d'azione. Un carteggio ricco, conflittuale, fonte di preziose informazioni sul dibattito che animò la Resistenza italiana, sui problemi della ricostruzione dello Stato e sull'unificazione politica dell'Europa, e che comprende anche lettere di protagonisti della nuova Italia: Leo Valiani, Manlio Rossi-Doria, Aldo Garosci. Un dibattito che presentava ancora zone d'ombra che queste lettere contribuiscono a chiarire, restituendo tutto il valore di una grande lezione di coerenza e passione politica.
40,50

Europa terza forza. Politica estera e difesa comune negli anni della guerra fredda. Scritti 1947-1954

Altiero Spinelli

Libro

editore: Il Mulino

anno edizione: 2000

pagine: 424

Prosegue l'edizione cronologica degli scritti più significativi di Altiero Spinelli. Gli anni 1947-1954 sono caratterizzati dal problema della ricostruzione economica e civile dell'Europa, ma soprattutto dal confronto tra i due blocchi e dal problema della difesa dell'Europa contro le minacce provenienti dall'Est. A questo problema gli Stati Uniti cercano di dare una soluzione fondata sulla difesa integrata europea, e necessariamente su un governo europeo, incoraggiando i movimenti federalisti che in Europa propagandavano la necessità della nascita di una federazione politica. In questo senso Spinelli ha giocato, con gli scritti qui raccolti e con l'azione politica diretta, un ruolo importante di propaganda e di progettazione.
23,24

La rivoluzione federalista. Scritti (1944-1947)

Altiero Spinelli

Libro

editore: Il Mulino

anno edizione: 1996

pagine: 384

Nel settembre 1944 Spinelli rientrò in Italia dalla Svizzera aggregandosi al gruppo dirigente milanese del Partito d'azione; dai documenti politici, dagli articoli e anche dalle lettere a Ernesto Rossi ritrovati da Graglia emerge il ruolo fondamentale giocato da Spinelli e dalla sua visione federale e transnazionale nell'elaborazione delle posizioni dell'azionismo "di sinistra". La seconda parte del volume, dedicata alla breve parentesi francese, riscopre gli scritti allora pubblicati in Francia da Spinelli e mette in luce l'importanza di questa "missione all'estero" di Spinelli. La terza parte è la testimonianza del periodo in cui Spinelli abbandonò di fatto l'attività federalista per dedicarsi alla politica italiana.
20,66

L'europa

Altiero Spinelli

Libro

editore: Il Mulino

anno edizione: 1994

10,33
25,82

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.