Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Adriana Bonavia

Quando si contempla. Meditazioni nella natura

Adriana Bonavia

Libro: Copertina morbida

editore: ED-Enrico Damiani Editore

anno edizione: 2019

pagine: 143

Cosa significa contemplare? Significa vedere oltre ciò che si guarda, ascoltare oltre ciò che si ode, sentire oltre la sensazione che si prova. E, così facendo, fecondare il proprio mondo spirituale, attivare in sè il senso della propria appartenenza alla vita cosmica. In questo memoir interiore, un piccolo breviario di mindfulness naturale, Adriana Bonavia Giorgetti ripercorre la propria storia sub specie contemplationis dall'infanzia alla maturità, riconoscendo che la contemplazione può offrirsi spontaneamente - come quando, da bambina, si perdeva nei capelli di sua madre - e può pure venire consapevolmente coltivata come facoltà dello spirito in ogni fase della vita. Quando si contempla la vita si arricchisce di incontri e di relazioni con le persone, ma anche con i paesaggi, gli insetti, le piante, le mani di un artigiano o l'opera di un artista. Diviene una vita di amicizie, come narra la profonda intesa dell'autrice con il bambù. A guidarla nel cammino, maestri cercati o incontrati come per caso, luminose costellazioni o fiori che sbocciano sul balcone, immagini e voci del sogno, versi di grandi poeti, esperienze dell'Essere che, come preziose briciole, segnano la via. E riportano a quello che veramente siamo.
14,00 11,90

L'arte di coltivare l'orto e se stessi

Adriana Bonavia Giorgetti

Libro: Copertina morbida

editore: PONTE ALLE GRAZIE

anno edizione: 2015

pagine: 123

L'orto sembra essere un luogo in cui lavorare per produrre ortaggi, niente di più. Eppure non pochi artisti, mistici, scrittori, hanno cercato il modo di coltivarne uno, a imitazione forse del Creatore, che è per Dante "l'ortolano eterno" che si prende cura di noi, sue fronde. L'orto, microcosmo fecondo e perciò necessario, ha sempre parlato all'uomo che ha avuto l'umiltà di ascoltarlo. L'uomo moderno, che non produce più quello di cui si nutre, sembra aver perduto la capacità di comprenderlo. L'autrice di questo libro ricostruisce le proprie esperienze di orticultore inesperto e cerca di tradurre per noi la ricchezza che il rapporto diretto con la Terra e la Natura produce in chi le coltiva e se ne prende cura. La scoperta è che considerando l'orto come una terra di significati e non come una terra di fatti, si può godere non solo dei suoi frutti materiali ma anche di quelli, altrettanto ricchi, spirituali: la cura, la generosità, la fatica, l'attesa, l'ascolto, la protezione. L'orto cura chi si prende cura di lui.
10,00 8,50

Meditare dentro un platano

Adriana Bonavia Giorgetti

Libro: Copertina morbida

editore: AnimaMundi Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 144

"Meditazioni dentro un platano" è la cronaca del dialogo interiore che l'autrice ha intessuto con un platano: un albero comune, come ce ne sono tanti anche nei viali di città; un ponte naturale tra la terra e il cielo, che può farci riscoprire e rinnovare il patto di alleanza sacra con la natura. Ce n'è un immenso bisogno. Non conosciamo più le vie dell'amore, del rispetto, della reverenza verso di essa. Siamo tuttavia tanto preoccupati del suo stato da indire conferenze e convegni internazionali dove gli studiosi s'interrogano sul futuro del pianeta, ne diagnosticano i mali, propongono cure radicali o palliative, e raramente si accordano su di esse. E se invece tornassimo a fare esperienza dell'incontro con la vita della Natura? Se provassimo a dialogare con un albero, un ruscello, un frutto, un passerotto? Forse riconosceremmo l'unità che ci lega a tutto il vivente, scopriremmo che tutti noi e tutte le cose siamo proiezioni di un'unica totalità. E da questo punto potremmo ripartire. Questo libro racconta un'esperienza di tale ordine, il percorso spirituale che per oltre un anno ha animato la vita dell'autrice.

Meditare dentro un platano

Adriana Bonavia Giorgetti

Libro: Copertina morbida

editore: PONTE ALLE GRAZIE

anno edizione: 2016

pagine: 136

In un periodo di grande dolore e incertezza, l'autrice si rivolge al platano del suo giardino per meditare, per trovare un nuovo cammino. Questo libro è la cronaca di quei giorni, di quel dialogo interiore che un essere umano ha intessuto in campagna con un albero, un platano, come ce ne sono tanti nei viali: un ponte naturale tra la terra e il cielo, che può farci riscoprire e rinnovare il patto di alleanza sacra con la Natura. Ce n'è un immenso bisogno. Non conosciamo più le vie dell'amore, del rispetto, della reverenza verso di essa. Siamo tuttavia tanto preoccupati del suo stato da indire conferenze e convegni internazionali dove gli studiosi si interrogano sul futuro del pianeta, propongono cure palliative per i suoi malanni. E se invece tornassimo a fare esperienza dell'incontro con la vita della Natura? Se provassimo a dialogare con un albero, un ruscello, un frutto, un passerotto? Forse riconosceremmo l'unità che ci lega a tutto il vivente, scopriremmo che noi tutti e tutte le cose siamo proiezioni di un'unica totalità. E da questo punto potremmo ripartire.
13,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.