Il tuo browser non supporta JavaScript!

Università La Sapienza

La nuova disciplina dei licenziamenti individuali dopo il Jobs Act

Libro: Copertina morbida

editore: Università La Sapienza

anno edizione: 2019

pagine: 105

Il presente volume compendia i risultati del progetto di ricerca di Ateneo "La nuova disciplina dei licenziamenti individuali dopo il Jobs Act" che ha avuto l'obiettivo di approfondire l'evoluzione e i mutamenti della normativa sanzionatoria al licenziamento illegittimo del lavoratore subordinato. Con il contributo di più autori vengono affrontati i temi della contrattazione collettiva in tema di licenziamento disciplinare, di decisioni organizzative come ragione del licenziamento per giustificato motivo oggettivo, di licenziamento ritorsivo, di forma del licenziamento a seguito delle nuove tecnologie, di reintegrazione in relazione ai licenziamenti espressamente nulli, di sanzione al licenziamento per superamento del periodo di comporto, di prescrizione, di licenziamenti collettivi e di indennità risarcitoria. Si delinea, infine, all'interno di una ricostruzione della disciplina europea, una prospettiva comparativa con l'ordinamento giuridico spagnolo. Si è, così, cercato di approfondire gli aspetti di maggiore interesse e problematicità che sono emersi dall'applicazione della disciplina del contratto a tutele crescenti anche alla luce della recente modifica del c.d. "Decreto dignità" e della pronuncia della Corte costituzionale n. 194/2018.
12,00

Armando Saitta. Due storie d'Europa

Libro: Copertina morbida

editore: Università La Sapienza

anno edizione: 2018

pagine: 204

Il testo si compone di due saggi scritti da Armando Saitta: "Dalla Res Publica Christiana agli Stati Uniti di Europa" (1948) e "L'idea di Europa dal 1815 al 1870" (1956). La convinzione è quella di poter offrire una visione organica della storia europea che copre l'intera modernità, ne coglie i nodi problematici, ne evidenzia le tensioni con lo spirito nazionalista. Del resto, le ragioni con cui Saitta guardava all'Europa erano tutt'altro che un mero interesse storiografico ma una pratica di vita alla quale conformarsi. Pur nel suo stile erudito, la lettura europea di Saitta risulta un testo importante per comprendere la volontà di riscossa di quella generazione uscita annichilita dal ventennio fascista. L'Europa, la sua storia, la convinzione di una stretta connessione con la dimensione europea per la più esatta comprensione della storia d'Italia, sono una costante di fondo del modo di fare storia di Saitta; una bussola efficace per orientarsi nella sua vasta produzione storiografica.
12,00

Luce d'Eramo. Un'opera plurale crocevia dei saperi

Libro: Copertina morbida

editore: Università La Sapienza

anno edizione: 2020

«Ho sempre amato e studiato gli scrittori che, in ogni epoca, hanno raccontato storie del proprio tempo. Così ho tentato di fare anch'io nei miei romanzi. M'interessano le situazioni estreme, la gente nei lager in "Deviazione", i sovversivi in rotta con la società in "Nucleo Zero", alcuni ospiti extraterrestri clandestini in "Partiranno", i vecchi parcheggiati nelle case di riposo in "Ultima luna", i ragazzi che si difendono aspirando alla chiusura mentale e affettiva in "Si prega di non disturbare". In "Una strana fortuna", una donna lotta contro la propria pazzia con animo vittorioso, fino a sentirsi normale ed essere così sconfitta. Dunque mi calamita la diversità, quello che non è riconducibile a comportamenti accettati da tutti, 'conformi'. Questa è la spinta di fondo delle storie che racconto». (Luce d'Eramo, "Io sono un'aliena", Roma, Edizioni Lavoro, 1999, p. 27)
30,00

Norme incostituzionali e nuovo sistema degli stupefacenti

Marco Gambardella

Libro: Copertina morbida

editore: Università La Sapienza

anno edizione: 2020

pagine: 384

Il libro esamina le importanti novità che si sono avute a proposito della disciplina penale degli stupefacenti, anche alla luce delle esperienze di altri Paesi. Tutto ha avuto origine dalla sentenza costituzionale n. 32 del 2014, che ha dichiarato l'illegittimità della legge "Fini-Giovanardi" del 2006 la quale aveva equiparato sotto il profilo sanzionatorio le droghe "leggere" a quelle "pesanti", ripristinando la previgente disciplina abrogata. Problemi si sono posti soprattutto con riferimento agli effetti della declaratoria d'incostituzionalità di una norma penale "non incriminatrice", poiché la sentenza n. 32/2014 ha annullato norme che disciplinavano il trattamento sanzionatorio e non già norme incriminatrici. Il sistema degli stupefacenti è stato inoltre profondamente innovato con la trasformazione della circostanza attenuante del "fatto di lieve entità" in ipotesi autonoma di reato. Il quadro normativo è stato poi modificato a seguito dell'emanazione del d.l. n. 36 del 2014 (che ha reintrodotto nelle tabelle le circa 500 droghe venute meno per effetto della sentenza n. 32/2014), e della l. n. 242 del 2016 che ha reso lecita la coltivazione della cannabis sativa L. Il lavoro nella parte conclusiva analizza la normativa sovranazionale: la Convenzione sugli stupefacenti di New York del 1961, la Convenzione sulle sostanze psicotrope di Vienna del 1971, la Convenzione delle Nazioni Unite contro il traffico di stupefacenti di Vienna del 1988 e la decisione-quadro del Consiglio dell'Unione Europea del 2004. L'analisi ha permesso di verificare le limitazioni poste dagli atti internazionali al legislatore italiano, anche con riferimento all'eventuale legalizzazione dell'uso personale della cannabis.
18,00

La fonte viva

Miguel Barnet Lanza

Libro: Copertina morbida

editore: Università La Sapienza

anno edizione: 2020

pagine: 324

La vicenda culturale, ma soprattutto politica, dei paesi americani-indo-africani di cui ci parla Barnet ha avuto tempi ed esiti diversi, dovuti a una storia e a contesti territoriali profondamente differenziati. In tempi più o meno recenti i paesi sudamericani, in particolare quelli dell'area caraibica e andina, hanno dovuto misurarsi con lo spettro della dominazione coloniale, che ha assunto configurazioni diverse a secondo dei tempi in cui di volta in volta essa si è manifestata. Barnet è un intellettuale militante sempre attento a rappresentare la storia di un paese, a interpretarne la condizione presente ma anche, e forse soprattutto, a tracciarne a grandi linee la parabola evolutiva. La morale e la pratica militante di questo intellettuale si modulano nel tempo, per accompagnare le trasformazioni di una società. La novità sta in questo: che non si tratta solo di eredità, ma di rifunzionalizzazione di una eredità. Questa trasformazione di un'eredità si pone alla base della cultura cubana, soprattutto di quella contadina. In questo senso Barnet non è un nostalgico di valori e modi ancestrali, non è creatore a sua volta di miti, magari letterari. A lui interessa capire i vari sostrati culturali che hanno fatto del popolo cubano non un mosaico, ma un quadro definito.
18,00

Der Weg ist das Ziel. Imparare il tedesco in un mondo plurilingue. Ediz. italiana e tedesca

Jörg Senf

Libro: Copertina morbida

editore: Università La Sapienza

anno edizione: 2019

pagine: 402

Che le lingue (europee) non siano poi una "materia" tanto lontana e straniera, iniziamo a avvertirlo nell'attuale realtà pluriculturale. Partendo da nozioni neuroscientifiche, questa terza edizione del manuale bilingue (le prime due sono state pubblicate da Euroma) propone un percorso dinamico attraverso gli aspetti pragmatici del capire, parlare, leggere, scrivere, tradurre. Per acquisire grammatica e lessico si tiene conto delle affinità con la lingua inglese, l'uso del tedesco standard sarà esercitato su testi autentici, anche tramite ricerca autonoma nel web.
18,00

Capovolgere il mondo. Saggio sulla cronaca andina di Felipe Huaman Poma

Carlos Miguel Salazar

Libro: Copertina morbida

editore: Università La Sapienza

anno edizione: 2019

pagine: 350

In seguito alla Conquista spagnola alcuni europei documentarono territori, tradizioni, mitologie e lingue, dando vita al racconto sul Nuovo Mondo. Pochi però furono i cronisti meticci e indigeni. Huaman Poma de Ayala (1535 circa), indio e cronista, riveste un ruolo cruciale nella storia delle Ande. Di madrelingua quechua, compose in spagnolo la Nuova cronaca e buon governo, manoscritto di quasi 1.200 pagine con 398 disegni. L'opera sull'impero Inca e la colonizzazione scomparve tuttavia per tre secoli ed è stata pubblicata solo nel 1936. Poma aveva raccolto il pensiero degli avi e quello dei cristiani, proponendo una narrazione geniale sui mutamenti travolgenti della realtà. In questo saggio si mette in evidenza l'ignorato mondo etnico guidato da un Inca-re descritto da Poma, diverso da quello del cronista Garcilaso. Inoltre, si offrono per la prima volta in italiano svariati brani e disegni che consentono al lettore di assumere la prospettiva dello sguardo indigeno.
25,00

Rapporto sullo stato sociale 2019. Welfare pubblico e welfare occupazionale

Libro: Copertina morbida

editore: Università La Sapienza

anno edizione: 2019

pagine: 531

Giunto alla sua tredicesima edizione, il Rapporto - redatto nel Dipartimento di Economia e Diritto, con il sostegno del Master di Economia Pubblica e il contributo anche di studiosi ed esperti esterni - costituisce un appuntamento stabile di dibattito proposto dalla Sapienza Università di Roma sulle problematiche strutturali e congiunturali del welfare state collegate al più complessivo contesto economico-sociale. Le tematiche specifiche analizzate nel testo di quest'anno, riguardano il welfare aziendale, le sue motivazioni e la sua diffusione nei diversi paesi e specificamente nel nostro; le sue connessioni con il welfare pubblico, con le relazioni industriali, con la produttività e le dinamiche salariali, con le diseguaglianze nell'accesso ai beni e servizi sociali. Il Rapporto approfondisce poi le problematiche attuali dello stato sociale in Europa e in Italia collegate alle politiche economico-sociali seguite dai responsabili dell'Unione e da quelli nazionali. Si analizzano le dinamiche demografiche e migratorie, le politiche nel mercato del lavoro, l'andamento delle diseguaglianze nella distribuzione del reddito, le tendenze nei settori dell'istruzione e della sanità.
27,00

La disabilità tra riabilitazione e abilitazione sociale. Il caso dei Gudat Akal a Mekelle e Wukro

Virginia De Silva

Libro: Copertina morbida

editore: Università La Sapienza

anno edizione: 2019

In lingua tigrina gudat akal significa "corpo danneggiato", espressione utilizzata nel contesto locale per indicare la disabilità fisica. Basato su una ricerca antropologica realizzata tra l'ottobre 2014 e l'agosto 2015 in due aree urbane del Tigray (nord Etiopia), questo libro studia le modalità di costruzione sociopolitica della disabilità, una categoria relazionale, porosa e fluida, plasmata da differenti sistemi medici e regolata da specifici rapporti di forza. Il testo si articola in cinque parti: un capitolo introduttivo e quattro sezioni tematiche approfondiscono storie, discorsi, diseguaglianze, pratiche (r)esistenziali e ruoli di cura nella gestione pubblica e intima della disabilità. Riflessioni e descrizioni si alternano in un costante intreccio dialogico tra soggettività e istituzioni. Attraverso la lente dell'antropologia medica, fondata sulla ricerca etnografica, l'Autrice riesce a mostrare come le più intime percezioni del sé risultino influenzate da processi socio-politici più ampi e profondi.
25,00

La geomorfologia di Roma

Maurizio Del Monte

Libro: Copertina morbida

editore: Università La Sapienza

anno edizione: 2018

pagine: 194

Perché i fondatori di Roma si insediarono sui Sette Colli? Quali processi generarono le erte colline affacciate sul Tevere? Per quale motivo il maestoso Circo Massimo fu eretto tra l'Aventino e il Palatino? Il volume risponde a queste e a molte altre domande, mostrando quanto le caratteristiche geomorfologiche e geologico-ambientali condizionarono le scelte insediative iniziali e la crescita di una delle città di maggior rilievo per lo sviluppo della civiltà. L'analisi della configurazione attuale della superficie topografica e delle sue modifiche nel corso dei secoli faranno emergere aspetti nascosti e forme sorprendenti, di particolare interesse per le attività di ricerca e per la gestione del territorio urbano. Al lettore si offre anche la possibilità di un'insolita fruizione dell'immenso patrimonio culturale di Roma: alcuni itinerari geo-naturalistici sveleranno le forme del paesaggio fisico dei tempi di Romolo e Remo.
25,00

Mutilazioni genitali femminili. Tradizione, diffusione, complicanze, trattamenti

Libro: Copertina morbida

editore: Università La Sapienza

anno edizione: 2018

pagine: 176

La presente opera è indirizzata agli studenti in Medicina, Infermieristica e Ostetricia, al personale sanitario dei Dipartimenti di Emergenza, alle infermiere, agli operatori sanitari che si occupano di donne e bambine sottoposte a MGF, ai padri e ai familiari di bambine che rischiano di essere sottoposte a MGF, nel tentativo di migliorare l'informazione sul fenomeno, fornendo loro una visione d'insieme sull'argomento, sulla gestione organizzativa, sull'approccio terapeutico e, soprattutto, sulle possibili conseguenze che potrebbero presentarsi proseguendo nella tradizione. Il manuale contiene spunti di riflessione, informazioni dettagliate dal punto di vista chirurgico, infettivologico, ginecologico e legale.
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.