Il tuo browser non supporta JavaScript!

Scorpione

Il giallo della Lince

Mario Guadagnolo

Libro

editore: Scorpione

anno edizione: 2020

pagine: 176

"Il giallo della Lince" racconta i fatti occorsi alla regia torpediniera Lince che in viaggio verso la sua destinazione Genova, il 4 agosto del 1943 si spiaggiò sul litorale di Cirò Marina di Punta Alice e che dopo 24 giorni, il 28 agosto, ancora bloccata sulla spiaggia fu silurata dal sommergibile inglese Ultor al comando del capitano di corvetta George Hunt. Fu una strage. La nave saltò in aria e morirono 10 marinai e un ragazzo del posto di cui non fu mai più ritrovato il corpo. I resti della torpediniera giacciono tuttora a qualche metro di profondità sul litorale di Punta Alice. La Marina diede una versione ufficiale dell'accaduto attribuendo lo spiaggiamento alla perdita di controllo della nave a causa della nebbia. Tale versione dagli abitanti di Cirò Marina e alla luce della logica non appare credibile per cui l'autore Mario Guadagnolo si è tuffato nella ricerca storica di documenti e testimonianze che dimostrano l'improbabilità di tale versione ufficiale. Nel libro l'autore propone un'altra versione dei fatti a suo parere più aderente alla verità storica perché supportata da documenti d'archivio e testimonianze dei protagonisti superstiti.
18,00

'U megghie d'u megghie. Nonsoloantologia

Claudio Frascella

Libro: Copertina morbida

editore: Scorpione

anno edizione: 2019

pagine: 160

Storie di vita quotidiana tra tarantini che si incontrano per strada. Ne vengono fuori fatti tipici, divertenti, autoironici, modi di dire che si ripetono e si tramandano inconsapevolmente di generazione in generazione.
15,00

Mari di Taranto. Golfo, mar Grande, mar Piccolo tra Puglia, Lucania, Calabria

Fabio Caffio

Libro: Copertina rigida

editore: Scorpione

anno edizione: 2019

pagine: 152

La Regina dello Jonio fondata dai coloni spartani sull'antica rotta tra la Grecia e la Japigia è strettamente legata al mare. Taranto non è solo la città "cartolina dei due mari" ma è anche ricca di testimonianze storiche, di importanti impianti produttivi, di specialità uniche come i suoi "frutti di mare" e soprattutto una delle grandi protagoniste della storia occidentale. Una storia che si allarga via mare alla Lucania, alla Calabria e a tanti altri luoghi del Mediterraneo.
16,00

Tazebao di un'epoca. Donne in movimento nella Taranto degli anni '70 e '80

Vanna Pozzessere

Libro

editore: Scorpione

anno edizione: 2019

pagine: 160

Le storie, i luoghi, le ragioni delle lotte delle donne. Il percorso faticoso per guadagnare pari dignità e pari libertà, nella piena coscienza del diritto alla vita e alle libere scelte. Manifesti, locandine, pieghevoli custoditi dall'autrice per oltre un ventennio. E ancora riferimenti a testi storici, riviste, quotidiani locali e nazionali.
18,00

La stella del Sud

Rina Bello

Libro: Copertina morbida

editore: Scorpione

anno edizione: 2019

pagine: 208

""La stella del Sud" di cui parla Rina Bello è la dimensione dell'anima; è squarcio di immenso; è desiderio di seminare valori nell'anima di chi legge, è apoteosi di tenerezza e sublime metafora di speranza. Questa luce stellare ci rivela la presenza di una scrittrice matura e dotata, anche nelle prose, di una poetica precisa, fluida e ricca di saggezza. Recupera tra l'altro, in modo personalissimo, il rapporto tra l'uomo e la natura che è ormai difficile da trovare nelle opere letterarie odierne poiché molti scrittori rappresentano soltanto drammi metropolitani dominati di terrore e violenze. Rina invece ci parla di solitudine, di emozioni, di rispetto reciproco, ricordi di famiglia, paesaggi agresti e marini, amicizie e della voce del mare e del vento". (Dalla prefazione di Teresa Gentile)
16,00

Il passato a casa di tutti. Taranto in foto d'epoca

Libro: Copertina morbida

editore: Scorpione

anno edizione: 2019

pagine: 268

«Il volume nasce per accontentare quasi solo le curiosità e la piacevole insistenza di molti concittadini, poco inclini alle fredde luci dei "media" e che pare preferiscano ancora, con un po' di passatismo e gradevole retorica, bearsi ai profumi d'inchiostro e rispondere, carezzandola, al ruvido tattile invito della pagina. "Scatti" che hanno dimostrato che in ogni tempo Taranto può essere una signora molto fotogenica anche senza "trucco" e in ... desabbilè.»
20,00
12,00

Cronistoria di un amore mai nato

Nico Tanzi

Libro

editore: Scorpione

anno edizione: 2019

pagine: 116

... un uomo e una donna, entrambi caratterizzati da un raffinato bagaglio culturale che li guida in un sofisticato approccio alla vita ed alle relazioni individuali e sociali. Essi sono irrimediabilmente divisi - però - da un diverso modo di "leggere" proprio la vita...
13,00

Le questioni energetiche della Puglia. Dalle origini ai giorni d'oggi

Silvio Labbate

Libro

editore: Scorpione

anno edizione: 2019

pagine: 224

Nel quadro delle questioni energetiche nazionali, il caso della Puglia è senza dubbio uno dei più interessanti degli ultimi due decenni circa. Gli sforzi profusi dalla classe dirigente regionale nel favorire gli investimenti nel campo delle energie alternative rappresentano infatti un "suo generis". Partendo dall'analisi del passato, lo studio fa una ricostruzione generale della situazione pugliese fino ai nostri giorni, rafforzando la conoscenza dei processi storici che hanno determinato l'evoluzione delle scelte in questo settore. In primo luogo si affronta il contesto nazionale e il ruolo della Regione all'interno delle disposizioni governative, per poi procedere all'approfondimento dello scenario locale. Il lavoro pone le basi per capire in quale direzione si sta procedendo oggi, con Palazzo Chigi, che punta ancora fortemente sull'approvviggionamento di fonti fossili, avallando progetti quali il gasdotto TAP che interessa direttamente l'area pugliese, generando notevoli proteste da parte del territorio.
22,00

Giovanni Antonio del Balzo Orsini e la congiura dei Baroni. Una storia tarantina

Fosco Paracleto da Corneto

Libro: Copertina rigida

editore: Scorpione

anno edizione: 2019

pagine: 160

Si tratta di un poema epico del XV secolo, intitolato Tarentina, noto attraverso due codici coevi, ma edito per la prima volta nel 1899 da Giovanni Martucci, studioso del XIX secolo. L'autore, Fosco Paracleto da Corneto (Tarquinia), nato nel 1408, apparteneva alla famiglia dei Malvezzi di Bologna, fu frate agostiniano e nel 1460 fu nominato vescovo di Acerno da Pio II (Enea Silvio Piccolomini), dove morì nel 1487. Il poeta racconta, in modo "surreale" (il poema, infatti, si apre e si chiude con una scena negli Inferi), la vicenda della «congiura dei baroni» (1459-1462) contro Ferdinando I (Ferrante) d'Aragona, re di Napoli dal 1458, appoggiato dal Papa. La guerra fu guidata da Giovanni Antonio del Balzo Orsini, ultimo Principe di Taranto e da Giovanni d'Angiò, figlio di Renato che era stato re di Napoli. Il tentativo della congiura riscossa fallì, poiché la vittoria finale toccò a Ferdinando I. Interessante la parte dedicata alla morte del Principe di Taranto, di cui il poeta dà una versione (quella del suicidio) lontana da quelle fornite dagli storici contemporanei. Il libro si avvale anche di una presentazione del prof. Cosimo Damiano Fonseca, accademico dei Lincei.
18,00

Taranto e la scienza degli snalfabeti. Tracce e simboli della preistoria nel territorio tarantino

Michele Accogli

Libro: Copertina morbida

editore: Scorpione

anno edizione: 2019

pagine: 336

Il volume presenta un amplissimo panorama delle realtà preistoriche e protostoriche dell'area ionica con un'imponente bibliografia sulla materia e un ampio dizionario scientifico. L'opera illustra i più importanti siti pre e protostorici tra cui: Grotta di Porto Badisco, Scoglio del Tonno, Porto Perone, Torre Castelluccio, Grotta delle Veneri, Grotta Romanelli, Grotta Sant'Angelo (Statte). Presentazione di Emanuele Greco.
20,00

Dizionario dialettale Tarantino. (La lingua parlata a Taranto)

Enzo Risolvo

Libro: Libro in brossura

editore: Scorpione

anno edizione: 2018

pagine: 944

Un'opera che certo soddisfa la inguaribile passione dell'autore per la sua terra ma che offre un servizio alla città e un ripensamento sulla "vivace" presenza di valori diversi nella parlata dei tarantini, che più di ogni pietra, casa, monumento, relitto e reperto materiale risuona di storia e dei molti, e quali, si siano "avventurati" nella difficile (spesso ardua impresa di fare Taranto, nel travaglio vissuto tra i due mari nel rinnovarsi delle generazioni e di quelle culture che hanno plasmato il suo popolo, testimone soprattutto nella propria lingua di così tanto passato. Migliaia di voci, 950 pagine, derivazioni, brevi storie, tutte le sonorità della nostra lingua-dialetto. Il volume permette di trovare spiegazione ad ogni curiosità circa la parlata di Taranto.
60,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.