Il tuo browser non supporta JavaScript!

PACINI EDITORE

Amore e cioccolato

Lorenzo Lambardi

Libro: Copertina morbida

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2019

pagine: 172

Mary, figlia del magnate Richard, è impegnata nel restaurare un grande, vecchio hotel a Mountain Rock, al confine tra Usa e Canada. Attende di essere raggiunta dal fidanzato italiano John. Intanto le sono vicini e lavorano con lei, allegramente e affettuosamente, gli amici July e Alan. Richard non approva l'iniziativa della figlia (che invece è stata aiutata dalla madre) e, soprattutto, non accetta come futuro genero John, a cui preferisce Steve, un giovane che si rivela perfido e pericoloso. Una volta giunto a Mountain Rock farà di tutto infatti per ingraziarsi Mary, ricorrendo persino a mezzi scorretti, per impedire a John di avvicinarla.
15,00

Vino, culture, lingue e linguaggi. Modelli di rappresentazione linguistici e semiotici: il caso dell'enogramma italiano e tedesco

Caterina Ferrini

Libro: Copertina morbida

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2019

pagine: 164

L'esportazione di un prodotto marcatamente culturale quale il vino italiano in Germania impone la necessità di interrogarsi sulla ricezione dello stesso da parte della cultura di approdo. Il testo analizza le differenze culturali che intercorrono tra due collettività e tenta di individuare una modalità di misurazione di qualcosa di vago, qual è la cultura in alcuni suoi tratti. La ricerca focalizza la propria attenzione sui codici semiotici, legati al prodotto culturale vino e al suo abbigliamento, che contribuiscono a veicolare i valori identitari dei territori a cui il vino è legato. Ogni cultura si manifesta nei suoi prodotti intellettuali o di cultura materiale: il vino e il suo abbigliamento raccolgono e riprendono tratti culturali di appartenenza venendo anche a rafforzare simbolicamente l'identità di un territorio, un territorio inteso come luogo geografico, come forma di vita, come identità tramandata storicamente, come sede di valori visibili e vitali.
13,00

La Sicilia e le Madonie. Dalla preistoria all'epoca bizantina

Giovanni Gennuso

Libro: Copertina morbida

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2019

pagine: 350

Il testo ricostruisce la storia della Sicilia e delle Madonie attraverso i nuovi reperti archeologici e studi storici. Dando un carattere complessivo a un territorio che per lunghi anni è stato il crocevia e un punto strategico per i contatti fra il mediterraneo e il Tirreno. Il contatto di popoli primitivi fatto di scambi, di caccia, di agricoltura e cultura, i vari insediamenti sparsi nell'isola messi in relazione fra loro ci aiutano a capire meglio l'unicità del territorio e la storia delle Madonie.
23,00

La Torre civica di Camaiore. Anatomia di un monumento

Elisabetta Abela

Libro: Copertina morbida

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2019

pagine: 88

«La Torre Civica di Camaiore non è solo un campanile, non è solo un monumento dalla storia antichissima, non è solo l'opera dell'ingegno dei camaioresi di oltre sette secoli fa. È anche e soprattutto il simbolo della città e del suo paesaggio, l'impronta che ci è più familiare dello skyline del centro storico quando severa sovrasta la piazza e il brulicare della vita paesana o quando si accende di toni caldi all'ora del tramonto. Per tale motivo questa Amministrazione Comunale, nel corso del primo mandato, ha fatto del restauro conservativo della Torre Civica, il primo passo per il rilancio del centro di Camaiore con un congruo investimento finanziario. Un simbolo che è diventato in questi ultimi anni anche una tavolozza colorata che illuminiamo in occasioni speciali per promuovere tematiche di carattere sociale. Ma dei simboli è fondamentale, oltre a mantenerne lo stato di salute, approfondirne la conoscenza perché possa essere tramandata e diventare così patrimonio di una comunità. Il Gruppo Archeologico Camaiore, con l'indispensabile contributo scientifico dell'archeologa Elisabetta Abela, frutto di un'accurata analisi dei tessuti murari, ci guiderà in un viaggio appassionante che ci condurrà fino agli albori della Camaiore che oggi conosciamo e di questo non possiamo che essergliene grati». (Alessandro Del Dotto Sindaco di Camaiore)
12,00

Storia illustrata di Genova

Gabriella Airaldi

Libro: Copertina morbida

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2019

pagine: 229

"Ahi genovesi uomini diversi...": ancor oggi i celebri versi danteschi (Inf. XXXIII, 151) sono i più adatti a illustrare il giudizio che, con toni variamente sfumati, accompagna la storia dei Genovesi in tutte le età. Nato alla fine dell'XI secolo tra le Alpi e il Tevere, il Comune italiano, che ha fatto dell'economia di mercato l'asse delle sue scelte politiche, ha portato molte città non solo a conquistare una sovranità di fatto e a formare Stati regionali, ma a modificare le forme di partecipazione sociale. Nessun Comune però ha scommesso con la stessa determinazione di Genova sul valore sovvertitore del denaro e dell'accumulo di capitale, sulla libertà d'azione del privato, dell'individuo e del grande gruppo familiare inteso come un'azienda da diramare nel mondo. La fede nella libertà e nella città-repubblica sono componenti essenziali della società genovese di ogni tempo.
25,00

«Cavato dal spagnuolo e dal franzese». Fonti e drammaturgia del «Cerceriere di sé medesimo» di Lodovico Adimari e Alessandro Melani (Firenze 1681)

Nicola Usula

Libro: Copertina morbida

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2019

pagine: 262

«Se mi si chiedesse di sintetizzare in due parole la trama del Carceriere di sé medesimo di Lodovico Adimari e Alessandro Melani (Teatro del Cocomero, Firenze, 1681), direi che non racconta altro che l'amore contrastato del principe e della principessa di due regni nemici, in cui si innesta l'espediente dello scambio di persona. Questo equivoco, o "dato di fatto falso", è innescato da un poveretto (di mezzi e di comprendonio) che indossa l'armatura abbandonata dal principe e perciò si ritrova incarcerato, nientemeno che sotto la custodia di quest'ultimo, il quale diventa così carceriere "di sé medesimo". Se a questo dramma per musica si togliessero il tempo dello sviluppo drammatico, l'abilità poetica e teatrale di Adimari, e gli affondi "affettuosi" della musica di Melani, non rimarrebbe che una storia smilza e neppure troppo avvincente, pane per i denti dei detrattori dell'opera del Seicento, che ancora continuano a pensare al melodramma postmonteverdiano come a una "cacciata dall'Eden". Eppure, nonostante la trama semplice e un finale più che scontato, questo dramma per musica racconta molte più storie e più mondi di quanto non paia a prima vista. Si tratta infatti di una delle numerosissime revisioni dell'Alcaide de sí mismo di Calderón de la Barca (1651), mediata dalla versione francese che ne diede Thomas Corneille sotto il titolo Le geôlier de soi-mesme (1655): nel 1681 a Firenze andò dunque in scena il risultato artistico dell'incontro di almeno tre diverse culture teatrali. Gli esiti letterari e teatrali delle varie combinazioni di questi mondi hanno attirato l'attenzione di ispanisti, francesisti e italianisti, nonché teatrologi e musicologi, tutti accomunati dallo stesso filone di ricerca, il cui vero significato mi pare risieda nell'immagine leibniziana della "piega", così come la raccontava Gilles Deleuze. Secondo la lettura del filosofo francese "il Barocco produce pieghe di continuo [...] curva e ricurva le pieghe, le porta all'infinito, piega su piega, piega nella piega". La complessità del mondo delle manipolazioni dei testi teatrali durante il Seicento sembra rispondere proprio a questa dinamica da origami, in cui ogni entità è in realtà la piega di qualcun'altra e a sua volta ne attiva un numero che può dirsi infinito. E così El alcaide di Calderón deriva dalla "piegatura" di elementi letterari e drammatici che lo precedono, e allo stesso tempo genera un altissimo numero di differenti esiti teatrali, a seconda della nazione e dell'autore che si cimenta nella sua revisione. E ciò fino al Carceriere di sé medesimo promosso nel 1681 al Teatro del Cocomero dagli Accademici Infuocati, il quale a sua volta, come vedremo, fu punto di partenza per ulteriori manipolazioni testuali...» (Nicola Usula)
25,00

STEM. Pisa 2020

Giuseppe Meucci, Alberto Di Minin, Andrea Piccaluga

Libro: Copertina rigida

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2019

pagine: 276

49,00

A Marianeve. Il mago Caramello e altri racconti

Nonna Lela

Libro: Copertina morbida

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2019

pagine: 48

12,00

Pinocchini. Scelti e fotografati da Piero Fiaschi

Piero Fiaschi

Libro: Copertina rigida

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2019

pagine: 136

25,00

Controcorrente. Un viaggio nel cambiamento della Toscana

Antonio Mazzeo

Libro: Copertina morbida

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2019

pagine: 111

Per molti giovani nascere al sud significa essere messi di fronte alla scelta obbligata di andare a cercare il futuro altrove. Antonio Mazzeo è stato uno di questi e il suo viaggio "controcorrente" lo ha portato a Pisa prima da studente universitario, poi da imprenditore e infine da politico. Tra voglia di cambiamento e resistenze, soddisfazioni e delusioni, questo libro racconta una idea di Toscana che, ben salda sui valori della sua storia e della sua tradizione, sappia innovarsi per guardare al presente ma soprattutto al futuro: dal lavoro all'ambiente, dalla sanità alle infrastrutture, dalla sicurezza all'innovazione sono tante le sfide iniziate in questi anni che chiedono ora di essere portare a compimento. Prefazione di Simona Bonafè.
10,00

La passione per la Repubblica. Studi dedicati a Marina Tesoro

Libro: Copertina morbida

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2019

pagine: 398

Omaggio alla carriera scientifica di Marina Tesoro, il volume offre un caleidoscopio di sguardi incentrati sul tema della Repubblica e del sentire repubblicano. Declinati tra storia moderna e stringente attualità, ispirati a una storiografia intesa come generoso magistero e passione civile, i saggi di amici, allievi e colleghi ripercorrono progetti, pratiche, piccole e grandi storie italiane di oltre due secoli. Tra rivoluzioni, costruzione della nazione, guerre e dopoguerra, trovano spazio esperienze diverse di cammino verso la democrazia e la libertà e le tante sfide cui sono chiamate oggi le istituzioni in tema di tutela del mondo in cui viviamo, di racconto e di memoria del nostro passato.
24,00

Il giornalista e la legge. Manuale pratico. Gli elementi di diritto necessari per evitare trappole e insidie nella vita professionale quotidiana

Antonio Scuglia, Antonio Valentini

Libro: Copertina morbida

editore: PACINI EDITORE

anno edizione: 2019

pagine: 190

La diffamazione (sui media tradizionali e sul web), la deontologia e i procedimenti disciplinari, la rettifica, il diritto all'oblio, il segreto professionale, la privacy, la tutela dei minori, i doveri degli uffici stampa, il diritto d'autore: sono tante le macchie d'olio sulle quali quotidianamente i giornalisti, costretti a un ritmo sempre più frenetico, rischiano di scivolare. Questo volume, con i vari capitoli tematici e i "Piccoli consigli fra amici"finali, vuole essere un prontuario pratico ed essenziale per aiutare i colleghi a orientarsi fra i dubbi più diffusi.
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.