Il tuo browser non supporta JavaScript!

NUOVA CULTURA

Il liberismo

Oreste Mastronardi

Libro: Libro in brossura

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 80

Per comprendere la corrente di pensiero liberista non si può astrarre dalla teoria. I neoclassici a differenza dei classici spostano l'ago della bilancia sulle preferenze del consumatore e teorizzano su due grandi categorie di riferimento: i consumatori e i produttori. L'equilibrio di questi due soggetti economici sono il pane della loro teoria. Io mi sono soffermato sull'equilibrio del produttore ritenendo quest'ultimo fondamentale per comprendere la teoria economica. La parte riservata alla macroeconomia è finalizzata a comprendere gli aggregati macroeconomici e i relativi equilibri. Lo sviluppo dei sistemi economici secondo il pensiero liberista non può prescindere dal mercato e dai fenomeni congiunturali e strutturali, pertanto la conoscenza della teoria economica è la condizione fondamentale per capire tali eventi.
10,00

Rendimento scolastico-accademico. Valutazione e promozione

Giuseppe Boncori

Libro: Copertina morbida

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 412

Questo libro è preliminarmente dedicato a tutti gli insegnanti che mirano a cambiare gli alunni loro affidati, facendoli passare da un situazione di ignoranza ad una di conoscenza, in una parola di rendimento o profitto educativo, in ambiente diverso: scolastico, accademico... In altri termini, il rendimento - valutato in modo valido e attendibile - è la base per sconfiggere la dispersione - scolastica, accademica - da un lato e, dall'altro, per decidere se una struttura formativa/educativa serve o no, persegue e realizza - direbbero i filosofi - la propria "entelécheia", cioè quella sorta di "finalità interiore", lo scopo (telos) (en) per cui si esiste. Ogni docente sa per esperienza quali sono i fattori più associati/correlati al successo dell'apprendimento, sia quelli comuni ad ogni età e situazione personale, attitudinale, ambientale sia quelli propri dei singoli individui. Il lavoro fatto in questo volume è quindi dedicato ad ordinare le varie conoscenze dei docenti e/o ricercatori, mostrando i risultati della ricerca pedagogico-sperimentale e correlazionale-fattoriale riguardo al rendimento educativo scolastico, fino all'università. (Cit. Premessa)
35,00

Educazione fisica nel primo ciclo d'istruzione. Dai nuclei fondanti alla progettazione didattica. Suggerimenti metodologici e spunti didattici

Cristiana D'Anna

Libro: Copertina morbida

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 184

L'Educazione Fisica nel I Ciclo d'Istruzione, in una nuova prospettiva euristica e culturale, afferma oggi la propria valenza epistemologica all'interno del curriculum scolastico. Il testo evidenzia l'implicita capacità d'interazione intenzionale della disciplina con lo sviluppo degli altri saperi, assumendo il ruolo di collante metodologico nell'attuale orizzonte delle competenze trasversali. Partendo da un quadro diacronico che illustra l'evoluzione normativa dell'Educazione Fisica, il volume consta di principi didattici generali e della definizione dei nuclei fondanti della disciplina, arricchito da suggerimenti metodologici utili alla progettazione didattica (dal curricolo d'istituto al curricolo disciplinare). Grazie al forte legame tra attività motorie e processi cognitivi - favorevole allo sviluppo delle competenze chiave e delle life skills anche in ottica inclusiva - viene illustrato il Progetto Nazionale Sport di Classe (MIUR-CONI-CIP) e prendono corpo alcuni spunti didattici a titolo esemplificativo che coronano qualitativamente il prodotto in appendice.
19,00

Inclusive education. A critical view on italian policies

Silvia Zanazzi

Libro: Libro in brossura

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 230

22,00

Rileggere Visalberghi

Libro

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 142

A oltre sessanta anni dalla sua pubblicazione, Misurazione e valutazione nel processo educativo (1955) di Aldo Visalberghi rappresenta ancora un utile punto di riferimento per leggere criticamente gli approcci emergenti nella valutazione di apprendimenti, scuole e università. Di fronte all'affermarsi di una "cultura della valutazione" che sembra negare il "senso della misura" invocato da Aldo Visalberghi, i richiami alla necessità di un rapporto dialettico tra valutazione e misurazione e a un'oggettività "relativa e critica" conservano intatto il loro valore. Questo lavoro restituisce una prima raccolta di contributi degli esperti che, il 18 e 19 gennaio 2016, hanno partecipato al Convegno "Misurazione e Valutazione di scuole e università. Inattualità di Aldo Visalberghi", organizzato presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell'Università di Catania. Le relazioni si concentrano sulla rilevanza del testo del 1955 in riferimento a due dinamiche ben presenti, oggi, nel nostro sistema educativo: quella relativa alla rilevazione degli apprendimenti e quella legata alla valutazione di scuole e università.
19,00

Rassegna di psicologia (2018). Vol. 1

Libro: Copertina morbida

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 86

16,00

Valuation and management of real estate

Liala Baiardi

Libro: Libro in brossura

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 122

14,00

Abitare poeticamente la terra

Emerico Giachery

Libro: Libro in brossura

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 48

"Poeticamente" ha in queste pagine un senso molto lato: ricerca dell'autentico, apertura a orizzonti della bellezza e del sacro. Centrale, col suo rilievo larico e simbolico, la "casa con l'anima". Tra pagine di pensatori e poeti e ricordi di semplici esistenze amiche si scorgono sentieri verso una possibile arte del vivere entro la cara misura del quotidiano.
9,00

Metodologia delle relazioni internazionali. Cenni concettuali generali

Agostinho Issau

Libro

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 116

"Ricordare che le nuove scoperte in campo di metodologie delle/nelle relazioni internazionali possono favorire non solo il dialogo tra le realtà esistenti e le comunità di scienziati impegnati nell'analisi, ma garantire una operazione scientifica di supervisione sui fenomeni storico-concreti, costituisce un sicuro avanzamento di prospettiva nel mondo dello studio di fenomeni complessi come quelli storico-politici a livello internazionale. Questo è il pregio del piccolo ma utile libro che presentiamo all'attenzione del pubblico: rendere praticamente visibili i segni di un rinnovamento intellettuale intorno all'esistenza di fenomeni che possono essere misurati e studiati sotto l'egida di una formulazione dell'analisi politica sempre più specializzata e libera da ogni pregiudiziale condizionamento. Fa testo, in questo caso, l'attitudine dell'autore Issau Agostinho, il quale fornisce un quadro essenziale e un resoconto scientificamente valido dell'utilizzo più moderno della metodologia in questa area di interessi particolari." (Guglielmo Rinzivillo)
16,00

La sostenibilità nell'impresa bancaria

Maria Fedele

Libro

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 214

Il tema trattato si focalizza sui meccanismi che governano la sostenibilità in uno scenario in cui emerge con vigore la necessità di assumere decisioni e di adottare comportamenti che tengano in debita considerazione le aspettative degli stakeholder. In particolare, si basa sulla stessa prospettiva costruttivista dell'impresa bancaria considerata come sistema vitale, in cui la sostenibilità deve essere considerata come un sano dinamismo e non come la spasmodica ricerca di un singolo punto di equilibrio. Sostenibilità che rende consonanti anche le relazioni che intercorrono tra le imprese bancarie e il contesto di riferimento. Da tali considerazioni trae origine il presente studio che intende colmare un gap presente in letteratura, poiché il focus è stato incentrato sulle percezioni, le interpretazioni e le opinioni dei dipendenti in merito a pratiche organizzative sulla tutela ambientale e sullo sviluppo sociale da parte dei dipendenti di una realtà bancaria che, pur essendo di dimensioni ridotte, è leader nel territorio di appartenenza ed è fortemente orientata proprio verso l'incorporazione della sostenibilità nella propria attività.
38,00

Ius e nova saeculi aetas in un mitografo tardoantico

Maurilio Felici

Libro: Libro in brossura

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 192

Fabio Planciade Fulgenzio, di cui è discussa l'identificazione con l'omonimo e contemporaneo vescovo di Ruspe, visse nell'Africa della fine del V e la metà del VI sec. d.C. Di fede cristiana, con molta probabilità un grammatico, ci ha lasciato opere quali i Libri mitologiarum, la Virgiliana Continentia, l'Expositio sermonum antiquorum e il De aetatibus mundi et hominis: che, pur avendo prestato il fianco a più di una critica sotto il profilo filologico, hanno del pari goduto di grande prestigio durante il Medio Evo (ed oltre). Fulgenzio si fece promotore di un tentativo di sintesi tra cultura classica e cultura cristiana. Nei suoi scritti traspaiono sicure competenze giuridiche le quali, oltre che per l'utilizzazione di un lessico adeguato, si lasciano soprattutto apprezzare per i numerosi riferimenti (diretti o mediati) al diritto sacro della religione tradizionale romana. Inoltre, recependo il concetto lineare del tempo in virtù delle conoscenze bibliche, propose un modello di storia che individuava nella nascita del Cristo l'avvento definitivo di una nova saeculi aetas per l'umanità, pur nell'ambito di un genere letterario antico.
20,00

Ulisse legato. Lo Stato in Europa tra democrazia antieconomica e tecnocrazia impolitica

Giuseppe Casale

Libro

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 188

Piaccia o non piaccia, l'Unione europea è una realtà, tanto più manifesta quando i governi nazionali lamentano di non potere intervenire come i cittadini richiedono. Partendo da quest'evidenza, il libro intende individuare le logiche istituzionali del "tripode dell'impolitica europea", esplicitando i coerenti presupposti del paradosso che vede delle istituzioni sovranazionali trovare nella loro natura non elettiva la radice legittima del compito di predeterminare le opzioni di governi democraticamente eletti. L'allegoria di Ulisse che chiede di essere immobilizzato per resistere alla seduzione delle sirene fa da sfondo alle analisi sulla convenienza che lo Stato trova nella "politica delle mani legate", impedendosi di cedere alle tentazioni del consenso e per esse acconsentire alle domande antieconomiche cui la democrazia espone. Le riforme e le strette sui bilanci imposte in conseguenza dell'"eurocrisi" degli scorsi anni confermerebbero l'utilità di istituzioni che, con l'orecchio fisiologicamente insensibile al "canto delle sirene", sappiano trattenere i governi da indirizzi non più sostenibili, sostituendosi al timone in virtù delle proprie competenze nautiche.
19,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.