Il tuo browser non supporta JavaScript!

NUOVA CULTURA

«Italy our Ally». La propaganda italiana in Gran Bretagna durante la prima guerra mondiale

Veronica De Sanctis

Libro

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2019

pagine: 196

Durante la Grande Guerra la propaganda si impose per la prima volta in maniera massiccia come strumento di lotta. Diversamente dagli altri Stati belligeranti, l'Italia giunse tardi a comprenderne l'utilità. Il volume, basato principalmente su fonti inedite dell'Archivio Storico Diplomatico del Ministero degli Esteri, ricostruisce l'azione svolta dal Sottosegretariato di Stato per la Propaganda all'estero e per la Stampa (novembre 1917 - novembre 1918) retto dall'onorevole Romeo Gallenga Stuart, in particolare riguardo all'attività svolta in Gran Bretagna dai funzionari dell'Italian Foreign Action Bureau di Londra.
20,00

Scuole innovative. L'Embodied Cognition Design come paradigma dei nuovi spazi scolastici

Libro

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2019

pagine: 226

Interrogarsi sull'ipotesi di un uso "nuovo" dello spazio scolastico per favorire l'apprendimento degli alunni in ambito pedagogico rappresenta per il futuro una sfida e, al contempo, un'occasione di grande convergenza interdisciplinare per l'evoluzione del progetto dello spazio e dell'interno architettonico delle scuole. Il libro raccoglie le visioni e le considerazioni, talvolta anche divergenti, elaborate attraverso un percorso di formazione e di workshop dal titolo Scuole Innovative. Embodied Cognition Design come paradigma dei nuovi spazi scolastici basati entrambi sull'idea di sperimentare le nuove forme e i nuovi significati di cui si deve arricchire lo spazio dell'apprendimento.
24,00

Il discorso di moda. Le riviste femminili dal 1960

Bianca Terracciano

Libro

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2019

pagine: 258

Stampa, linguaggio, lettori, cultura, prescrizioni, testimonial e narrazioni, questi i termini che formano l'universo tematico di riferimento di una ricerca sulle riviste di moda italiane pubblicate dal 1960 a oggi, orientata a comprendere le strategie mirate alla diffusione e all'accettazione di massa del rapporto abito-corpo idealtipico, diretto a esprimere le tendenze di stagione attraverso una sorta di pedagogia degli stili. In altre parole, il sistema della moda sopperisce all'arbitrarietà e all'evanescenza delle tendenze, radicandosi su temi accettati e conosciuti dal pubblico, operando continui riferimenti intertestuali. Gli stili si cristallizzano così in stereotipi vestimentari e corporei, in grado di riprodursi e sedimentarsi nelle culture e partecipare a futuri processi di traduzione, che verranno trasformati a loro volta in nuove mode.
20,00

Corpi in azione e valutazione. Le potenzialità didattico-formative degli strumenti di valutazione motoria nella scuola dell'infanzia e nella scuola primaria

Gilda Cecoro

Libro

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2019

pagine: 106

La valutazione, in un quadro complesso inerente la didattica delle attività motorie, si presenta come un iter articolato che deve inevitabilmente esaminare la pluralità dei fenomeni congiunti all'educazione motoria, data l'interdipendenza reciproca tra i processi valutativi e la didattica del movimento. La struttura docimologica delle attività di movimento nella scuola dell'infanzia e nella scuola primaria, oltre a includere tutta la complessità del sistema didattico - organizzativo della scuola italiana, deve afferrare la prosperità dell'esperienza senso - motoria nel periodo sia dell'infanzia che della preadolescenza. Nel valutare attività didattiche volte a incoraggiare apprendimenti motori, o che utilizzino esperienze motorie per agevolare i processi di apprendimento, non si possono semplicemente assumere metodologie e protocolli quantitativi o qualitativi propri dell'ambito motorio - sportivo e trasferirli nei contesti educativi, in quanto l'atto valutativo risulterebbe depauperato dal giudizio dei significati che l'esperienza motoria può assumere nel processo di insegnamento - apprendimento. La contestualizzazione, invece, può consentire alla valutazione motoria di assumere un carattere ecologico, assegnando alle proposte didattiche una maggiore originalità e unione con i vari contesti di azione.
15,00

The italian style. Economy, culture and society

Romano Benini

Libro: Libro in brossura

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 182

18,00
16,00

Rivista geopolitica

Tiberio Graziani

Libro: Libro in brossura

editore: NUOVA CULTURA

anno edizione: 2018

pagine: 218

In questo numero: focus Dopo la «fine di Eurasia»: dobbiamo aver paura della Russia? Una lettura critica della riflessione geopolitica di Dmitri Trenin sulla Russia post-sovietica, Corrado Stefanachi La questione dei rapporti inter-etnici e inter-religiosi nell'assetto costituzionale del Kazakhstan, Alessandro Lundini Il Pakistan e il dilemma dell'organizzazione del territorio: centralizzazione o autonomie provinciali?, Francesco Brunello Zanitti Analisi e confronto delle politiche di aiuto allo sviluppo di Cina e Giappone nell'Africa sub-sahariana e loro applicazione pratica nei casi Angola e Mozambico, Massimilano Porto e Alberto Belladonna prospettive gongos in China: Government in Disguise or NGO in Action?, Liew Ting Ting Prospettive dell'ordinamento singaporiano: il delicato equilibrio fra autoritaris mo, stabilità sociale e pragmatismo economico, Giacomo Guarini Geopolitica e diritto: il caso colombiano, Nicola Fatone Da Khomeini a Khamenei: la Guida suprema e la politica estera iraniana, Claudia Candelmo I rapporti tra Helsinki e Mosca e l'avvicinamento della Finlandia alla Nato, Rodolfo Bastianelli.
24,00
16,00
16,00
16,00
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.