Il tuo browser non supporta JavaScript!

Limina Mentis

Cent'anni di Giovanni Vailati

Libro: Libro in brossura

editore: Limina Mentis

anno edizione: 2009

pagine: 462

23,00

Rassegna storiografica decennale. Vol. 4

Libro: Copertina morbida

editore: Limina Mentis

anno edizione: 2018

pagine: 324

Aldilà dell'intento solidaristico e socialista di ogni iniziativa Limina mentis, ciascuna serie di volumi collettivi dedicati alla ricostruzione storiografica della cultura moderna e contemporanea, sostenuta dalla collana "Esprit" (Voci e frammenti di filosofia contemporanea), sottende un'originale metodologia fondata sulla: varietà delle «voci interpretative»; sulla contestualizzazione esistenzialistica di ciascun soggetto/oggetto di studio (irripetibilità delle narrazioni culturali); sulla «rappresentazione polifonica» di due secoli anti-monodici come Ottocento e Novecento; sulla instaurazione di un dialegesthai tra «voci», vive e morte, nella consapevolezza che ogni racconto storico, oltre a derivare da momenti culturali determinati e unici, concorra a creare nuovi e originali orizzonti di ricerca; e su una nuova concezione dinamica della nozione di «manuale» inteso come infinito work in progress di una comunità solidale di ricercatori (I. Pozzoni).
25,00

Frammenti di filosofia contemporanea. Vol. 22

Libro: Copertina morbida

editore: Limina Mentis

anno edizione: 2018

pagine: 214

"Aldilà dell'intento solidaristico e socialista di ogni iniziativa Limina mentis, ciascuna serie di volumi collettivi dedicati alla ricostruzione storiografica della cultura moderna e contemporanea, sostenuta dalla collana Esprit (Voci e Frammenti di filosofia contemporanea), sottende un'originale metodologia fondata sulla varietà delle 'voci interpretative', sulla contestualizzazione esistenzialistica di ciascun soggetto/oggetto di studio (irripetibilità delle narrazioni culturali), sulla 'rappresentazione polifonica' di due secoli anti-monodici come Ottocento e Novecento, sulla instaurazione di un dialegesthai tra 'voci', vive e morte, nella consapevolezza che ogni racconto storico, oltre a derivare da momenti culturali determinati e unici, concorra a creare nuovi e originali orizzonti di ricerca e su una nuova concezione dinamica della nozione di 'manuale' inteso come infinito work in progress di una comunità solidale di ricercatori." (I. Pozzoni)
25,00

Guastatore. Quaderni neon-avanguardisti (Il). Vol. 9

Libro

editore: Limina Mentis

anno edizione: 2018

pagine: 148

10,00

Rassegna storiografica decennale. Vol. 2

Libro: Copertina morbida

editore: Limina Mentis

anno edizione: 2018

pagine: 334

"Ciascuna serie di volumi collettivi dedicati alla ricostruzione storiografica della cultura moderna e contemporanea sottende un'originale metodologia fondata sulla varietà delle 'voci interpretative', sulla contestualizzazione esistenzialistica di ciascun soggetto-oggetto di studio (irripetibilità delle narrazioni culturali), sulla 'rappresentazione polifonica' di due secoli anti-monodici come Ottocento e Novecento, sulla instaurazione di un dialegesthai tra 'voci', vive e morte, nella consapevolezza che ogni racconto storico, oltre a derivare da momenti culturali determinati e unici, concorra a creare nuovi e originali orizzonti di ricerca e su una nuova concezione dinamica della nozione di 'manuale' inteso come infinito work in progress di una comunità solidale di ricercatori." (I. Pozzoni)
25,00

Aleia. Il viaggio

Manuela Dallonda

Libro: Libro in brossura

editore: Limina Mentis

anno edizione: 2018

pagine: 234

Aleia è una figura ispirata alla famosa Ipazia: scienziata, filosofa, matematica vissuta tra il 300 ed il 400 D.C. ad Alessandria d'Egitto. A differenza del personaggio reale, veramente esistito, ucciso da un gruppo di fanatici cristiani Aleia decide, insieme a due suoi discepoli della scuola di filosofia da lei diretta, di fuggire dalla città in seguito alle persecuzioni religiose. Inizia così il suo viaggio, accompagnata dai fidati Toleo e Sinesio, tra le meraviglie ed i pericoli d'Egitto ma non solo, sempre più a sud, nelle terre di un'Africa a lei sconosciuta, risalendo il Grande Fiume, aggregata ad un gruppo di nomadi Beja. La fuga in cerca di una vita tranquilla, di un nuovo porto sicuro, sarà un viaggio non solo fisico - in luoghi solo immaginati ed a volte bellissimi - ma diventerà anche il viaggio della scoperta di sé, come donna e non solo come scienziata. Tra insidie e preoccupazioni, la fuga diverrà un viaggio che costringerà Aleia a misurarsi con una vita molto diversa da quella a cui era abituata: la algida e distaccata scienziata Aleia scoprirà anche l'amore e con esso le gioie ma pure i dolori che questo a volte riserva.
15,00

Rassegna storiografica decennale. Vol. 1

Libro: Copertina morbida

editore: Limina Mentis

anno edizione: 2018

pagine: 330

"Ciascuna serie di volumi collettivi dedicati alla ricostruzione storiografica della cultura moderna e contemporanea sottende un'originale metodologia fondata sulla varietà delle 'voci interpretative', sulla contestualizzazione esistenzialistica di ciascun soggetto-oggetto di studio (irripetibilità delle narrazioni culturali), sulla 'rappresentazione polifonica' di due secoli anti-monodici come Ottocento e Novecento, sulla instaurazione di un dialegesthai tra 'voci', vive e morte, nella consapevolezza che ogni racconto storico, oltre a derivare da momenti culturali determinati e unici, concorra a creare nuovi e originali orizzonti di ricerca e su una nuova concezione dinamica della nozione di 'manuale' inteso come infinito work in progress di una comunità solidale di ricercatori." (I. Pozzoni)
25,00

Rassegna storiografica decennale. Vol. 1

Libro: Copertina morbida

editore: Limina Mentis

anno edizione: 2018

pagine: 330

"Ciascuna serie di volumi collettivi dedicati alla ricostruzione storiografica della cultura moderna e contemporanea sottende un'originale metodologia fondata sulla varietà delle 'voci interpretative', sulla contestualizzazione esistenzialistica di ciascun soggetto-oggetto di studio (irripetibilità delle narrazioni culturali), sulla 'rappresentazione polifonica' di due secoli anti-monodici come Ottocento e Novecento, sulla instaurazione di un dialegesthai tra 'voci', vive e morte, nella consapevolezza che ogni racconto storico, oltre a derivare da momenti culturali determinati e unici, concorra a creare nuovi e originali orizzonti di ricerca e su una nuova concezione dinamica della nozione di 'manuale' inteso come infinito work in progress di una comunità solidale di ricercatori." (I. Pozzoni)
25,00

La malattia invettiva

Ivan Pozzoni

Libro: Libro in brossura

editore: Limina Mentis

anno edizione: 2018

pagine: 38

«Non è di certo difficile scoprire sotto o dentro la sua semantica un animo vispo, che non accetta un mondo assuefatto all'ingiustizia, alla sopraffazione, all'annullamento dello spirito libero dell'arte [...] Pozzoni ci scuote dicendoci: "Non sono più sufficienti quei libri e quei principi destinati a finire in un magazzino ammuffito che fa da concime, magari, a edizioni che prepotentemente entrano nelle case e nelle coscienze coi loro messaggi fasulli e raccomandati. Svegliatevi! Altra deve essere l'economia, il mercato, la morale, la vita insomma. E se siete poeti, forse solo voi pensate di esserlo, smettete di infastidire viole e girasoli, prati e mareggiate, notturni e solatii; e magari datemi una mano in questa rivoluzione che vi riguarda da vicino" [...] Pozzoni vive della sua unicità frutto di una macedonia di culture varie, importanti e articolate; di tante culture che si fanno voce distinta, assordante, grido alla Munch, eco rimbalzante su piane infagottate di grani biondi, maturi, pronti a mietiture» (Nazario Pardini).
10,00

Platone nel pensiero moderno e contemporaneo. Vol. 13

Libro: Copertina morbida

editore: Limina Mentis

anno edizione: 2017

pagine: 268

30,00

Tardomoderno immaginario. Vol. 6

Libro

editore: Limina Mentis

anno edizione: 2017

pagine: 84

"Scrivere - è l'universale convinzione - si muta presto in enfatica condanna romantica e patetica, vissuta con sospirosa rassegnazione da pària dei sottopassaggi, da menestrello dei lucernai, con l'intensità di una corrusca burrasca di sangue in prossimità delle rapide dell'ineffabile successo. Che se davvero si concretasse di bell'e buono una mattina ti lascerebbe - quanto ci vuoi scommettere? - incredulo, sbigottito, in stato chirale. Te per primo. Eh, già. [...] Dopo tanto slapstick esistenziale, scale avvitate a spirale, ripide umiliazioni, impervi viottoli accidentati, stretti cornicioni al ventiquattresimo piano, promesse giudaiole, premesse cecaiole, illusioni inamidate, acidi calcoli sgretolati... scoprire che alla mèta hai conquistato una bolla di chewing-gum scoppiata!" (A. Saveriano)
15,00

Pescatori di favole. Le mistificazione del Vangelo di Marco

Mikos Tarsis

Libro: Libro in brossura

editore: Limina Mentis

anno edizione: 2017

pagine: 158

"I vangeli sono frutto dell'ideologia petro-paolina, presente anche in quello attribuito a Giovanni Zebedeo, un testo molto manipolato che voleva porsi contro i sinottici. Ma di tutti i vangeli quello che ha deciso, in maniera univoca, come doveva essere interpretato Gesù Cristo è stato il primo, scritto da Marco, discepolo di Pietro. Questo significa che se si riesce a smontare Marco, si può capire dove s'annidano le mistificazioni operate da Pietro, quelle che hanno trasformato il Gesù politico in un Cristo teologico. Dopo duemila anni di storia dell'esegesi confessionale è ora di azzardare un'esegesi del tutto laica, in cui finalmente il Cristo appaia per quello che era: ateo e sovversivo." (Mikos Tarsis)
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.