Il tuo browser non supporta JavaScript!

GRUPPO ALBATROS IL FILO

Soave

Lorenzo N. Ghitti

Libro: Copertina morbida

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2020

9,90 9,41

Nebbia

Graziella Croci

Libro: Copertina morbida

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2020

pagine: 94

Stella è una donna tranquilla e abitudinaria, vive sola in un paesino di montagna. Forte e sensibile, lontana dalle convenzioni e dai falsi moralismi, occupata a "tenere i suoi simili alla larga dal confine del suo regno e della sua vita" è convinta che questo isolamento potrà proteggerla dal dolore e dalle delusioni. L'incontro casuale con un labrador color miele, un grande amore a prima vista, cambierà la sua vita, diventando il suo fidato compagno. Insieme intraprenderanno un'avventura meravigliosa in un'isola perfetta creata dai misteriosi esseri Luminosi. Custode e guardiana di questo luogo incantato scoprirà che niente è come sembra. L'autrice ci dona una storia avvincente dalla grande potenza evocativa in cui emergono forti l'amore e il rispetto per ogni essere vivente.
12,50 11,88

Questione di punti di vista

Raffaella Cosentino Borsetto

Libro

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2020

pagine: 582

L'avvocato Raffaello Cosentino, il protagonista di questo legal-thriller, si trova alle prese con una truffa ordita ai danni di una cliente. Troverà il bandolo per dipanare la matassa grazie all'aiuto di una bizzarra compagnia di amici, ciascuno con le proprie, utilissime, competenze professionali e peculiarità personali. La soluzione arriverà per una serie di interventi non legali, cioè fuori dall'ambito giuridico in senso stretto.
14,90 14,16

La Repubblica di Sabbiolino. DDR... ma non troppo!

Francesco Pietro Cristino

Libro: Copertina morbida

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2020

pagine: 184

Con la caduta del Muro di Berlino tutti i simboli della Repubblica Democratica Tedesca sono crollati uno ad uno, lasciando spazio a prodotti e stili di vita occidentali. Con una sola eccezione: Unser Sandmännchen ('il nostro Sabbiolino') era una trasmissione per bambini che andava in onda la sera sulla tv di Stato della Ddr e il cui protagonista aveva il compito di accompagnare i giovani telespettatori tra le braccia di Morfeo, spargendo su di loro la sua sabbia magica. Come tutti i prodotti della propaganda, anche Sabbiolino era pensato per far crescere le nuove generazioni nel mito del socialismo. Nonostante questo è riuscito a vincere la corrente contraria che, dopo la Wende, ha visto una progressiva occidentalizzazione della parte est della Germania, approdando al di là del Muro. Anzi, ad oggi, può essere considerato uno dei simboli più fulgidi della cosiddetta Ostalgie, ossia la nostalgia per alcuni aspetti di quella drammatica vicenda che fu la Ddr, depauperati ormai di ogni valenza politica e vissuti come simulacri di un'infanzia mitica e lontana. Narrare un periodo così delicato della Storia attraverso il personaggio di Sabbiolino fornisce quindi una chiave di lettura valida ed inedita, per raccontare con delicatezza il brusco passaggio di un'intera generazione all'età adulta.
13,90 13,21

Io c'ero... e racconto

Elisabetta Fara

Libro: Copertina morbida

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2020

pagine: 188

C'è un filo rosso che unisce e caratterizza profondamente le vicende narrate in questo volume: non solo l'intento di fissare nero su bianco aneddoti e piccole avventure di un passato ancora vivo nella memoria, ma anche e soprattutto la volontà di trasmettere al lettore un caleidoscopio di emozioni e sensazioni che, ancor prima dei fatti nudi e crudi, sono la molla che riporta a galla ogni singolo momento narrato, dai più solenni ai più semplici, tutti a modo loro significativi. Si tratta sovente di scampoli di vita quotidiana che si intrecciano con quelli di altre persone, a tessere la trama di una storia umana che non trova posto nei libri di Storia, ma ha la peculiarità di risultare intima e familiare anche a chi ne è distante nel tempo e nello spazio. Una narrazione costellata di volti cari e luoghi amati, come Barbania Canavese, dove l'autrice da bambina ha trascorso felici momenti di vacanza, ma anche alcuni anni della Seconda Guerra Mondiale: un periodo difficile, che tuttavia la campagna, tra giochi all'aria aperta, momenti di aggregazione e attività contadine, ha saputo a suo modo mitigare. "Io c'ero... e racconto", dunque, costruisce un immaginario ponte tra passato, presente e futuro, per non dimenticare ciò che è stato e, allo stesso tempo, mantenere la ferma convinzione che "dopo un tempo ne viene un altro".
13,90 13,21

Buttati che è morbido

Alessandra Tava

Libro: Copertina morbida

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2020

pagine: 252

"Mi chiamo Giovanna, per gli amici Vanna, ho trentadue anni, forse ne dimostro un po' meno. Sono venuta in vacanza a New York cinque anni fa, mi sono innamorata e non me ne sono più andata. Io e Mike ci siamo incontrati una notte all'uscita di un locale tra la seconda e la settima strada, è stato amore a prima vista. Dopo due mesi e mezzo eravamo sposati. Adesso non sono più innamorata e tanto meno sposata. Non riesco però a fare a meno della frenesia quotidiana che mi rende talvolta isterica ma che mi fa detestare la quiete di altri posti. Non riesco a fare a meno dell'energia che emanano le persone che escono a centinaia dalla metropolitana alle otto del mattino". Vanna, Ginevra, la diciannovenne che una mattina si è svegliata e ha deciso di mollare tutto e rincorrere il suo sogno americano, Richard, che si sente libero di esprimere la sua omosessualità senza freni e inibizioni, Leon e la sua anima persa in cerca di stabilità... Storie che si intrecciano, amori, amicizie e incontri che lasciano il segno nella propria vita, occhi che si riempiono di luce, anche quando si è tristi, perché in fondo la vita ci riserva sempre delle grandi sorprese.
13,90 13,21

Angela. Una vita, un amore tra Islam e Cristianesimo

Jasmine, Fatima

Libro: Copertina morbida

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2020

pagine: 158

Alcuni amori si trasformano in incubi e fanno vivere esperienze dolorose e scioccanti. Angela è una donna indipendente, bella e in carriera, quando incontra Ali. All'inizio le cose tra i due vanno bene, decidono di sposarsi e di andare a vivere insieme. Poi arrivano i figli e la felicità di una famiglia vera e propria. Ma con il tempo qualcosa cambia, dall'Italia si trasferiscono in Giordania e lì il peso delle tradizioni e dell'osservanza delle regole imposte dalla religione musulmana è forte, soprattutto in certe famiglie come quella di Ali. Quando il ritorno in Italia sembra essere la soluzione per uscire dalla crisi, Angela realizza che la mentalità del marito è irrimediabilmente distante dalla sua, e che influenza in modo intollerabile la loro quotidianità e le scelte dei loro figli. Ma anche per Ali arriverà il tempo di un cambiamento inaspettato...
13,90 13,21

Le lettere scritte dai Ministri del Re di Sardegna nell'anno 1790

Giuseppe Caccherano

Libro: Copertina morbida

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2020

pagine: 808

Il nutrito carteggio fra Damiano di Priocca (Torino 1749 - Pisa 1813), uomo politico, rettore dell'Università di Torino e ministro degli Esteri che si batté contro la cacciata dei Savoia dal Piemonte, e il ministro sabaudo degli Esteri, conte de Hauteville (Rumilly 1731-1810), avvenuto nel 1790, all'indomani della Rivoluzione Francese, è ricco di notizie e di osservazioni interessanti. Giuseppe Caccherano, con meticolosità e con un'accurata ricerca archivistica, in queste pagine ci ripropone passi e documenti che ci restituiscono un importante quadro storico, culturale e sociale, un tassello fondamentale per capire ancora meglio la Storia, per capire da dove veniamo e quindi, forse, intuire dove andremo. Dalle lettere emergono sia le sottili trame diplomatiche tra tutti gli Stati, italiani, europei e del Vicino Oriente, la questione della successione al trono del Sacro Romano Impero e conseguentemente del Granducato di Toscana, sia i costumi del tempo, a partire dalle tante richieste di dispensa di bigamia, all'eco perdurante dell'affare Cagliostro, dalle abitudini culturali e religiose, alle virtù e soprattutto, come sempre, ai vizi di allora. Un racconto affascinante e divertente di un mondo lontano e vicino al tempo stesso.
25,50 24,23

La casa di Cerri

Rosemy Conoscenti

Libro: Copertina morbida

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2020

pagine: 122

La casa di Cerri è un luogo che esiste davvero, ma soprattutto è un luogo dell'anima: è lì che una giovane e insicura Rosemy si reca un giorno di tanti anni fa per vincere le sue paure e imparare il canto lirico. Viene accolta dalla signora Franca, che in breve diventerà amica fedele e maestra di vita, e da allora il canto non la lascerà mai. "Tentativo di parziale autobiografia tra il serio e il faceto per cantare comunque alla vita", questo libro trabocca di passione e di amore per la bellezza. L'autrice tesse una narrazione gioiosa e raffinata che, attraverso il fil rouge della musica, tocca i più diversi temi a lei cari: la famiglia, l'amore, la cultura, la fede e tutto ciò che arricchisce la sua esistenza. Così, nel suo ritratto, convergono quelli di altre donne: donne comuni eppure speciali, compagne di vita, ma anche donne celebri e straordinarie, eroine tragiche e appassionate della letteratura e della musica lirica. Il racconto, così, da individuale si fa corale, tanto grande da librarsi sopra i tetti della casa di Cerri e abbracciare il mondo intero.
14,90 14,16

La promessa del legionario

Diego Celi, Pino Privitera

Libro: Copertina morbida

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2020

pagine: 166

Salvatore Alibrando, classe 1900, è un contadino che cerca come tanti di sbarcare il lunario nella Sicilia degli anni '30. La fatica e il lavoro non lo spaventano, ma sogna di poter fuggire da quel destino che appare immutabile e che da sempre è caratterizzato da sacrifici, miseria e stenti. A Santa Lucia del Mela, il paese dove è nato e vive, di occasioni ve ne sono ben poche. Tutto, da sempre, è in mano ai soliti personaggi. Per quelli del suo stato sociale solo sudore e poche lire, fame e miseria. L'occasione si presenta nel 1936. Il governo fascista richiede braccia instancabili, energiche e vigorose per l'Africa. Salvatore sente quelle discussioni nel paese e legge, per quel poco che riesce a comprendere, quegli appelli della patria a trasferirsi nelle terre del nuovo impero coloniale italiano: firma. Non immagina di diventare un legionario, ma per lui la sorte ha previsto le atrocità della guerra civile spagnola, tra un diluvio di bombe, proiettili di mitragliatrice, di moschetto e bombe a mano a Puerto del Escudo. Qui nasce dal profondo del suo cuore, con la paura incombente della morte, quella sacra promessa che vorrà a tutti i costi mantenere: costruire una piccola chiesa, simbolo di pace e di fede.
13,90 13,21

La vita non è un film

Fabrizio Trezzi

Libro: Copertina morbida

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2020

pagine: 152

Nessuna nuvola per Brenda ed Evan, due ragazzi londinesi. Lui scrittore di successo, lei ingegnere per sbaglio, ottiene un lavoro come pubblicista presso una delle più prestigiose agenzie della City, superando con successo una dura selezione. Complice la metro di Londra, tentacolare ed infinita, che li vede conoscersi, incontrarsi ed innamorarsi: il loro amore non conosce limiti né confini, è senza misura. Si abbandonano completamente al sentimento, al rapimento dei sensi: scalano i più alti gradini della sensualità sfiorandone tutte le varianti possibili. Sono due figure complementari, l'uno è parte dell'altra. Belli, raffinati, ambiziosi, amano godersi la vita e tutti gli aspetti che essa offre. Il loro linguaggio è basico, senza nessun artificio, moderno, si relazionano attraverso i social che come loro viaggiano veloci, corrono e correndo vanno oltre... Fabrizio Trezzi nel "La vita non è un film", dipinge una storia d'amore, utilizzando un metodo descrittivo improntato sull'immediatezza: le frasi sono corte, incisive, dai toni concitati, spesso evocative. Attraverso i sistemi moderni di comunicazione come la messaggistica oppure l'uso di emoticon, l'autore dona al lettore un fresco sapore adolescenziale dove tutto è per sempre... Ma purtroppo la vita non è un film.
13,90 13,21

Senza respiro

Clizia Nalin Benedettelli

Libro: Copertina morbida

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2020

pagine: 174

Si lasciano mai definitivamente le case dell'infanzia? Sono i fari nella nebbia che illuminano il nostro cammino. Gli oggetti fungono da tramite tra loro e noi, sono quei testimoni muti di un'infanzia che scorre via troppo velocemente. È una dimensione che con difficoltà si abbandona, purtroppo il processo fisiologico non ci permette di rimanere in tale condizione. Troppo presto ci rendiamo conto che la vita non ci regala nulla, anzi, ogni cosa va conquistata, combattuta, le difficoltà spesso sono insormontabili. Eppure, se in mano ci torna un oggetto, un ricordo di quel tempo che fu, la mente ci riporta indietro nel passato, a quando eravamo bambini, e subito la pace entra nel cuore. Non per tutti il percorso dell'infanzia è così dolce da ricordare, a volte è doloroso, tortuoso, difficile da dimenticare. Crea una sorta di barriera tra il mondo infantile e quello adulto, segna per sempre le scelte future, fa rimpiangere ciò che non è stato e non si è avuto. Frammenti autobiografici in Senza respiro, dell'autrice Clizia Nalin Benedettelli dal coraggio straordinario, che mette a nudo le sue fragilità, le sue paure. Più volte si è trovata a cadere, ma con una forza da leonessa, leccandosi le ferite, si è rialzata offrendo alla vita il suo sorriso migliore. Con fede e speranza affronta il percorso della malattia, cercando di trovare il lato positivo che in ogni cosa esiste. Il suo amore per la vita e per la sua famiglia rendono il testo una testimonianza toccante: è un messaggio d'amore, come solo chi ha sofferto molto sa donare.
14,90 14,16

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.