Il tuo browser non supporta JavaScript!

Di Felice Edizioni

Identità bonefrana. Poesia tra radici e visioni

Adam Vaccaro

Libro: Copertina morbida

editore: Di Felice Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 128

"Dall'alto anche della sua ricca storia intellettuale, Adam Vaccaro, lui che davvero non solo 'ha letto' ma anche scritto 'tutti i libri', si situa dando fondo qui, in questa sorta di satura lanx, a tutte le sue risorse, creative e intellettuali: come un dono rituale per testimoniare il debito e il legame alle sue 'radici' e la sua Bonefro può ben essere fiera di aver trovato nella sua storia una celebrazione e consacrazione tanto innamorata, fatta com'è con 'intelligenza del cuore', giusto come recita l'ultimo testo della silloge. Innamorata e al tempo stesso rigorosamente ferma: con occhio attento e direi 'scientifico', da una 'certa distanza' non solo cronologica come ammoniva il Verga, mica uno qualsiasi!, della novella 'Fantasticheria'." (dalla prefazione di Vincenzo Guarracino)
12,00

Poeti per l'infinito

Libro: Copertina morbida

editore: Di Felice Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 192

"'L'infinito' di Leopardi è così: il testo, nel senso più etimologico del termine, di una serie infinita di "distrazioni", di insorgenti polluzioni di immagini e parole, come punti di accensione sentimentale e fantastica che mettono in questione il soggetto della scrittura e impediscono contemporaneamente al lettore di acquietarsi all'ombra di un significato definitivamente costituito immettendolo in una ricerca infinita, in un accumulo, prima ancora che di risposte, di domande. Cosa si ripromette, allora, questa silloge che nell'anno del bicentenario della sua composizione assume anche il valore di un omaggio? Si ripromette di rintracciare e raccogliere ciò che di quel testo nella poesia del nostro tempo, di poeti che l'indagine degli specialisti ha poco e nient'affatto fino ad ora interrogato, è rimasto nell'oscillazione tra totalità e scomparsa del senso." (Dalla prefazione di Vincenzo Guarracino)
20,00

Experientia. D'amore e di solitudine

Vittorio Soriani

Libro: Copertina morbida

editore: Di Felice Edizioni

anno edizione: 2018

pagine: 156

"Silenzio è - dopo la parola amore - il termine più ricorrente in questi versi. Tra l'altro, quello che più rappresenta il paradosso della poesia. Perché il silenzio non dovrebbe avere parole o suoni per descriverlo. È il foglio bianco, o al massimo, un foglio trapassato. Ma il silenzio, come ben sappiamo, è uno spazio sterminato di informazioni sonore. Quando John Cage volle farne un concerto ci spinse ad aguzzare non solo le orecchie, ma anche testa e cuore. Quest'ultimo che, per l'appunto, solo in un grande silenzio puoi sentire pulsare." (Dalla prefazione di Canio Loguercio)
15,00

Zeta l'ultima della fila

Daniele Cavicchia

Libro: Copertina morbida

editore: Di Felice Edizioni

anno edizione: 2018

pagine: 168

Sedici racconti (scritti nel periodo fine 2013 - inizio 2015) tra l'onirico e il visionario si susseguono e intersecano in modo solo in apparenza casuale. Immagini simbolico-metaforiche assumono le sembianze di oggetti, luoghi, personaggi che interagiscono in una dimensione surreale. Le scene si aprono su situazioni apparentemente comuni per poi prendere una piega inaspettata, dove i protagonisti per primi si stupiscono di ciò che sta accadendo. Si insinua il dubbio che si tratti di realtà, dell'unica possibile e che l'esistenza non possa essere altro che un sogno sognato da altri, la cui logica ci è incomprensibile.
15,00

Post-it. Appunti sulla scuola

Alessandra Angelucci

Libro: Copertina morbida

editore: Di Felice Edizioni

anno edizione: 2015

pagine: 152

"Alessandra Angelucci disegna in 30 Post-it, pubblicati nel corso di un anno scolastico sul quotidiano 'La Città' di Teramo, tanti aspetti della vita nelle aule dei nostri giorni. Gli argomenti sono i più vari, ovviamente. Dalla convivenza, a volte difficile, con le nuove tecnologie al bullismo, purtroppo sempre più diffuso ma sintomo di solitudine e abbandono, dalle gioie dei risultati ottenuti alle tristezze di vite che si spengono quando dovrebbero essere più che vive, dai problemi con i genitori alle sorprese di una gita di istruzione, dalle incombenze di registri, programmi e interrogazioni alle riflessioni su precari in età da pensione. Ma l'aspetto più pregevole dei Post-it di Alessandra Angelucci è la capacità di scrivere con leggerezza, sarei tentato di usare un termine molto di moda per quanto un po' snob come sprezzatura. La capacità, cioè, di descrivere situazioni profonde anche con un linguaggio ricercato ma quasi con nonchalance, con semplicità." (Dalla prefazione di Paolo Di Vincenzo)
10,00

L'immortalità delle vittime. Gli abruzzesi alla grande guerra

Alfredo Fiorani

Libro: Copertina morbida

editore: Di Felice Edizioni

anno edizione: 2015

pagine: 136

La Grande Guerra e gli abruzzesi sono al centro della ricerca storica di Alfredo Fiorani. Buone ragioni per accostarsi alla lettura del saggio L'immortalità delle vittime le offre Enzo Fimiani, che ne ha curato la prefazione. Nelle pagine del libro l'autore cerca di tracciare, seppure sinteticamente, l'impatto che il primo conflitto mondiale 1915-1918 ebbe sull'Abruzzo e sui tanti giovani che per esso sacrificarono la propria esistenza. Attraverso memorie, testimonianze, resoconti Fiorani ha rintracciato legami e situazioni inimmaginabili che quel conflitto assurdo rese possibile, al di là del dolore che strinse tutti nell'aspirazione di riconsegnare l'Italia agli italiani. G. D'Annunzio, B. Croce, N. Sauro, G. Volpe, E. Hemingway sono solo alcune delle figure che per motivi più disparati si accostarono alla terra d'Abruzzo. Un libro che guarda dentro e fuori delle trincee, che s'intrattiene sui campi dell'onore e sul fronte interno con particolare riguardo ai tanti fanti abruzzesi o semplicemente agli abruzzesi che, pur nell'anonimato, per ragioni diverse si distinsero e contribuirono a conseguire la Vittoria senza cedere mai il passo né alla paura né all'indifferenza.
10,00

La figlia del corvo

Pietro Corsi, Janna M. Yancey

Libro: Copertina morbida

editore: Di Felice Edizioni

anno edizione: 2014

pagine: 88

10,00

Controluce

Ineke Holzhaus

Libro: Copertina morbida

editore: Di Felice Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 104

La poetica di Ineke Holzhaus è estremamente sensitiva, sono i suoi sensi a comporre, soprattutto il senso della vista, ma anche quello particolare della memoria che mesce presente al passato. È una voce intima e nel contempo compartecipe a quanto fuori accade o accadde, testimoniandolo...
12,00

La camera dei ragazzi

Willelm Van Toorn

Libro: Copertina morbida

editore: Di Felice Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 104

"Ad una prima lettura, veniamo catturati dalle vicende di W, terzo figlio di una famiglia di provincia che per motivi economici si trasferisce ad Amsterdam, dove nasce negli anni Trenta, frequenta la scuola, sperimenta le prime amicizie, i primi amori, i primi ideali. Ed ecco che la camera dei ragazzi, «una segreta grotta al buio quando il lavoro si ferma», dietro la sartoria del padre, è il luogo dove W con i suoi fratelli parla di cose proibite, si confronta su temi politici e religiosi, inizia ad avere le prime intuizioni sul mondo, un mondo che conosce la seconda guerra mondiale e le sue inesorabili conseguenze. Inconsapevole del fatto che «in nessun posto potrà mai sentirsi a casa come in quella d'infanzia, malgrado crisi, guerre, straniamento», W cresce, diventa un insegnante, trova l'amore, cerca la sua identità nella città "rinata", nei viaggi, nei segni di una storia che evolve continuamente. Ad una seconda lettura, ci accorgiamo che dietro a ogni poesia rivive più che un ricordo, rivive l'essenza di uno sguardo che osserva attentamente se stesso e l'uomo, rivive la purezza disincantata - e per questo coraggiosa - di un ragazzo che ritrova la sua Origine." (V. Di Felice)
15,00

Nei dintorni della civiltà

Francesco Cusa

Libro: Copertina morbida

editore: Di Felice Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 64

"Francesco Cusa sfida in modo chisciottesco questo Grande Zero ed enumera, descrive, guarda, vede, ha visioni, premonizioni, anche se questo inesorabile buio del logos, come un intimo ed universale Finis Terrae «è una cosa sorda che non si può concepire. È una cosa reale che non si può considerare»." (Dalla prefazione di Nazim Comunale), "In bilico tra ballata e invettiva civile, la poesia di Francesco Cusa si articola sulla doppia temporalità della cronaca contemporanea e del tempo grande insulare, quello dei paesaggi geologici e antropologici che egli fissa con visione accurata nelle parole." (Dalla postfazione di Matteo Meschiari)
10,00

Dalla fiamma e dalla luce. La vita attraverso le lettere

Michail Jur'evic Lermontov

Libro: Copertina morbida

editore: Di Felice Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 592

"Michaíl Júr'evic Lérmontov (1814-1841) è uno dei rari artisti della parola che hanno saputo esprimersi agli stessi livelli di eccellenza nella poesia, sia lirica sia narrativa, nella prosa, nella drammaturgia e nella traduzione. Nella letteratura russa chiuse l'epoca d'oro della poesia e con "Un eroe del nostro" tempo aprì quella altrettanto gloriosa dei grandi romanzi. Se a ciò si aggiunge che era anche un buon pittore, componeva musica, suonava da virtuoso diversi strumenti e come ufficiale di cavalleria combatté più volte in battaglia dimostrando sempre uno straordinario coraggio, si capirà perché valga la pena di avvicinarsi alla figura affascinante e per molti aspetti ancora misteriosa di questo giovane genio irrequieto, morto a soli ventisei anni in un duello che sembra preso pari pari dal suo romanzo". (Roberto Michilli)
26,00

Architettura sacra dell'Ottocento in Abruzzo. Pratola Peligna e il Santuario di Maria ss. della Libera

Raffaele Giannantonio

Libro: Copertina morbida

editore: Di Felice Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 224

"Con scritti di: Cosimo Savastano, Antonio Martinelli, Paolo Petrella e Luigi Paolantonio. In una riuscita integrazione di approcci diversi, i saggi di questo volume estendono l'esame delle vicende storiche del Santuario e della sua architettura fino ai lavori di messa in sicurezza resi necessari dai recenti eventi sismici (Paolo Petrella), aggiungono al santuario della Libera altri interessanti esempi di nuova architettura religiosa nell'Abruzzo del tardo Ottocento (Antonio Martinelli), analizzano approfonditamente il suo pregevole corredo artistico, fino alle testimonianze della scuola del Patini (Cosimo Savastano), non tralasciando l'indispensabile sintesi dell'evoluzione storico-urbanistica di Pratola Peligna sino agli inizi del XIX secolo (Luigi Paolantonio)." (Dalla prefazione di Cettina Lenza)
25,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.