Il tuo browser non supporta JavaScript!

CELID

Reggia di Venaria Reale. Oltre il tempo e lo spazio

Francesco Pernice

Libro

editore: CELID

anno edizione: 2011

pagine: 68

La Reggia di Venaria, la più prestigiosa fra le Residenze Sabaude, fu iniziata nella seconda metà del Seicento per competere con le più importanti corti europee. Vi lavorarono grandi architetti come Amedeo di Castellamonte, Michelangelo Garove, Filippo Juvarra e Benedetto Alfieri, che lasciarono la loro impronta in varie parti dell.imponente complesso. Degradata a caserma dopo l'età napoleonica e in seguito abbandonata, la Reggia conobbe un lungo periodo di decadenza, di degrado e di spoliazioni, da cui è emersa dopo dieci anni di lavoro a partire dal 1999 grazie a un colossale progetto di restauro sotto la direzione tecnica di Francesco Pernice e con la collaborazione delle istituzioni, tra cui il Ministero, l'Università, la Regione, la Provincia e i Comuni interessati all'intervento. Il libro testimonia lo stato di rudere in cui versava la Reggia e il suo recupero filologico, unico nel suo genere per le tecniche e i materiali impiegati, che hanno consentito di ridurre i costi dell'intervento. Un viaggio nel tempo che documenta gli straordinari risultati del cantiere di restauro più grande d'Europa.
10,00

Cinemafie. Giovani in primo piano

Libro: Copertina morbida

editore: CELID

anno edizione: 2011

pagine: 112

"Cinemafie. Giovani in primo piano" prende in esame un nutrito numero di pellicole italiane realizzate nell'arco di cinquant'anni, dagli anni Sessanta ai giorni nostri, che stimolano una riflessione critica su una delle piaghe più vergognose del nostro Paese: la tentacolare irradiazione delle mafie al Sud, al Nord, nelle Isole e in particolare il ruolo giocato dai giovani, dai bambini e dai ragazzi in questo contesto. L'universo giovanile, se da un lato combatte fermamente il sistema mafioso, con fulgidi e coraggiosi esempi di lotte individuali e più recentemente organizzate e collettive, è tuttavia, in particolare negli ultimi decenni, vittima di tale sistema, sotto molteplici aspetti. Basti pensare ai giovani ammazzati dalla mafia, o sotto scorta perché si espongono in prima persona, denunciando fatti e individui; alle vittime ignare, pura merce di scambio o vendetta; o ancora ai minori reclutati, spesso ancor bambini, tra le fila della criminalità organizzata. Si tratta di una questione, oltre che grave, incandescente, che nel volume viene trattata da punti di vista e prospettive differenti, a partire da un comune denominatore: il forte impegno del cinema italiano, anche quello contemporaneo, nel denunciare tale terribile fenomeno.
11,00

Dalla fabbrica alla residenza. La metamorfosi dell'ex Tobler a Torino. Una realizzazione dello studio Cucchiarati

Francesca Civera

Libro: Copertina morbida

editore: CELID

anno edizione: 2011

pagine: 153

Come comincia e dove finisce un progetto di architettura? È a partire da quest'interrogativo che il testo ripercorre la storia della nascita del nuovo complesso residenziale di via Aosta 8, a Torino. Si inizia con una passeggiata nel quartiere Aurora, illuminante per scorgere dietro il disordine sociale e urbanistico dell'area la presenza di significative preesistenze edilizie che si mescolano a manufatti industriali dismessi, solo di recente oggetto di riqualificazione e riuso. È quanto è avvenuto per l'edificio che Beppe Fenoglio progettò nei primi anni del Novecento per il gruppo industriale Gilardini, ma che il quartiere ama ricordare come ex sede della Chocolat Tobler. Oggi della fabbrica rimane il ricordo, conservato nel restauro delle facciate esterne, dietro le quali si cela il progetto dello Studio Cucchiarati per l'impresa costruttrice DE-GA: ampie vetrate, terrazzi-giardini pensili, tetti verdi e una corte interna che per i residenti è diventata punto di riferimento e di socializzazione, palcoscenico di sperimentazione di un cohousing spontaneo e imprevisto, esempio eloquente di un nuovo modo di concepire l'abitare in città estraneo all'individualismo esasperato che la società contemporanea vorrebbe imporci. È forse solo a questo punto, quando il progetto si rapporta con gli utenti e diventa un loro prodotto, che esso si può considerare concluso e l'architettura comincia a vivere. Prefazione di Luca Gibello.
18,00

Strutture di calcestruzzo armato precompresso. Con riferimento agli eurocodici

P. Giorgio Debernardi

Libro: Copertina morbida

editore: CELID

anno edizione: 2011

pagine: 406

La precompressione è sovente vista come un argomento separato rispetto al cemento armato. Nelle normative internazionali questi temi sono trattati in modo unitario in quanto vi è una continuità, data dalla precompressione parziale, tra il calcestruzzo armato e il precompresso. Questo fatto dà luogo ad alcune perplessità all'utente italiano che è abituato diversamente. Il volume, che è rivolto principalmente agli studenti, può essere utile anche ai professionisti per inquadrare meglio i principi fondamentali e trovare i supporti alle normative. Lo scopo che si propone questo testo è duplice: spiegare i concetti base del comportamento delle strutture precompresse e illustrarne la modellazione; fornire le indicazioni progettuali in applicazione delle normative. Il riferimento principale è costituito dalle norme europee e in particolare dall'eurocodice 2 (EN 1992-1-1) con i documenti annessi relativi ai prodotti. La verifica della sicurezza è basata sul metodo semiprobabilistico agli stati limite.
38,00

50 quiz di geometria

Enrico Carlini

Libro

editore: CELID

anno edizione: 2011

5,00

Defendente Ferrari a Leini

Libro: Copertina morbida

editore: CELID

anno edizione: 2011

pagine: 122

Il dipinto con la "Adorazione dei Magi" di Defendente Ferrari della parrocchiale di Leini è stato a lungo esposto nelle sale della Galleria Sabauda di Torino a fianco di altre opere dello stesso artista a illustrare importanti aspetti della cultura figurativa nel ducato di Carlo II di Savoia. In occasione della restituzione dell'opera restaurata alla sua sede storica, è stata condotta la ricerca, da cui è scaturito un più chiaro profilo del contesto storico e artistico e dell'autorevole ambito di committenza di questa pala d'altare. Nel volume viene analizzata la realtà della comunità leinicese di allora, il suo ruolo nelle dinamiche di rapporti con i comuni confinanti ed è illustrato il processo di affermazione territoriale dell'antica famiglia dei Provana tra valli di Lanzo, Leini e Caselle. Alla storia più antica del dipinto si intrecciano le sue vicende di tutela più recenti, grazie alle quali la tavola ha continuato a destare vivo interesse negli studiosi, che ne hanno sottolineata l'importanza nella produzione figurativa più matura dell'artista chivassese. L'illustrazione dei restauri ultimi condotti sull'opera e l'esame del panorama pittorico cinquecentesco nell'area eporediese, così come si è venuto definendo grazie ai recenti interventi di tutela, restituiscono una preziosa cornice al dipinto.
15,00

Borghi e borgate di Torino tra tutela e rilancio civle

Libro: Copertina morbida

editore: CELID

anno edizione: 2011

pagine: 144

Il titolo evocativo si prefigge di indagare un tema di pressante attualità, quello dei borghi e delle borgate che compongono a pieno titolo la struttura consolidata di una città non qualsiasi: quella Torino che ha avuto sin dal Cinquecento una affermata vocazione di capitale. Ma la centralità del tessuto urbano e della funzione svolta non si gioca solo sul riconoscimento, già consolidato, di un centro più antico, ma in modo imprescindibile su altre centralità, quelle delle borgate prima ancora che dei borghi, allargamento della città verso il proprio territorio. Il tema - declinato secondo matrici di lettura storica, geografica, territoriale, fino alla scala della pianificazione da autori coinvolti a vario titolo nel complesso fenomeno urbano - si presenta di assoluta preminenza non solo per la "riscoperta" di Torino in occasione di questi festeggiamenti per i 150 anni dell'Unità d'Italia, ma alla luce del dibattito più aggiornato sulla tutela del contesto ambientale cittadino, secondo quanto prescritto anche in ambito internazionale, aprendo la questione a una riflessione di più ampia scala.
15,00

Cultura architettonica e ambiente alpino

Libro: Copertina morbida

editore: CELID

anno edizione: 2011

pagine: 170

Il volume esamina alcuni nodi del dibattito sulle interazioni tra montagna e architettura della modernità. Partendo da studi focalizzati in modo specifico su aspetti e luoghi del Moderno in quota, il volume propone un confronto tra esperienze della modernità da un lato sulle Alpi, e dall'altro nei paesi nordici. Un "Leitmotiv" individuabile attraverso molti scritti è l'affiorare dell'esigenza del comfort cittadino nell'architettura di montagna. Ritorna, infatti, l'idea di una cultura architettonica che, affrontando il tema del progetto in territori marcati profondamente dalla natura, porta con sé l'esigenza di una "Gemütlichkeit" urbana che incide, in certi casi in maniera rilevante, sulle scelte compositive.
20,00

Introduzione ai modelli matematici nelle scienze territoriali

Roberto Monaco, Giorgia Servente

Libro: Copertina morbida

editore: CELID

anno edizione: 2011

pagine: 170

Il presente volume fornisce gli strumenti per la costruzione, l'analisi e l'utilizzo di modelli matematici di evoluzione nelle scienze territoriali. I modelli proposti non hanno tanto la pretesa di essere usati in sede di predizione, quanto per la valutazione e la comparazione di assetti ambientali e socio-territoriali, al fine di fornire un supporto metodologico alle scelte pianificatorie, individuando l'eventuale criticità dei valori dei parametri caratterizzanti il sistema stesso. Dopo un primo capitolo dedicato a modelli classici di dinamica delle popolazioni, seguono due capitoli in cui si propongono modelli più specifici per le scienze territoriali. L'ultimo capitolo mostra alcune tecniche statistiche che permettono, da un lato, di ridurre di complessità le basi di dati che individuano l'assetto territoriale e, dall'altro, di determinare, identificandoli, i parametri presenti nei modelli matematici, che devono essere la combinazione pesata delle variabili territoriali stesse.
16,50

Progettualità architettonica e organizzativa per le nuove aree industriali. Un percorso multidisciplinare verso le APEA

Libro: Copertina morbida

editore: CELID

anno edizione: 2010

pagine: 304

Cosa sono le Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA)? A quali parametri dobbiamo fare riferimento per progettare e valutare gli scenari di progetto? Questo volume propone una linea metodologica per elaborare, a partire dal dialogo multidisciplinare tra le competenze di architettura, economia e giurisprudenza, un innovativo approccio alla prefigurazione delle aree produttive ecologicamente attrezzate. Nelle APEA, infatti - contesti dove non solo si lavora, ma anche si vive -, la sostenibilità ambientale è leggibile non solo nel rapporto virtuoso fra cicli di lavorazione e ambiente, ma anche nel modo di confrontarsi con le molte realtà e dinamiche di rigenerazione urbana.
30,00

Paradossi dell'architettura. Intorno all'«Eupalinos» di Paul Valéry

Libro: Copertina morbida

editore: CELID

anno edizione: 2010

pagine: 99

L'architetto Eupalinos di Megara costruì un tempietto per Ermes riuscendo a infondervi l'immagine matematica di una ragazza di Corinto da lui molto amata. L'anima di Fedro ne racconta le abilità all'anima di Socrate nel celebre dialogo Eupalinos o l'Architetto, pubblicato da Paul Valéry nel 1921, mentre Le Corbusier scriveva Vers une architecture. Ne viene fuori un confronto serrato sui temi del fare artistico nel Novecento, tra geometria ed emozione. Del dialogo esistono due versioni in italiano ormai storiche, quella di Raffaele Contu del 1932 e quella di Vittorio Sereni del 1947. La messa in scena del dialogo al Castello del Valentino di Torino nel 2009 è stata l'occasione di un confronto tra storici dell'arte, architetti, artisti, critici, linguisti. Questo libro, primo di una collana dedicata ai dialoghi di architettura, ne raccoglie gli esiti e presenta per la prima volta in traduzione italiana lo scritto di Paul Valéry Paradosso sull'architetto.
14,00

Prochet. Cristalli e porcellane a Torino da 150 anni

Antonietta Cerrato, Cristina Franco, Rosanna Romanisio Amerio

Libro: Copertina morbida

editore: CELID

anno edizione: 2010

pagine: 71

Prochet è un negozio storico di Torino. Nato nel 1861, si è specializzato presto nella vendita di cristalli e porcellane pregiate, tanto da essere nominato Fornitore della Real Casa già nel 1902. Ancora oggi rappresenta con competenza e professionalità i marchi più prestigiosi. Il libro racconta la sua storia dalle origini ai nostri giorni, svela interessanti aspetti della Torino di fine Ottocento - inizio Novecento, ma anche le vicende delle manifatture, l'evoluzione delle tecniche di lavorazione e i contributi delle esposizioni nazionali e internazionali. Un negozio è soprattutto ciò che vende, e i veri protagonisti di questo libro sono i servizi di cristallo e di porcellana, i vasi, i piatti da collezionismo, mostrati attraverso un sapiente confronto tra tecniche di lavorazione, decori e artisti di marchi quali Royal Copenhagen, Richard-Ginori, Herend, Lalique e Baccarat.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.