Il tuo browser non supporta JavaScript!

BOOK TIME

Il pesce del principe, il caviale del vescovo. Pesce, pesca e mercato ittico a Milano (secoli XVI-XX)

Giorgio Dell'Oro

Libro: Copertina morbida

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2015

pagine: 191

"In questo libro vediamo ricostruito un ambiente ormai scomparso, dove le attività artigianali e commerciali urbane trovavano una naturale compensazione in quelle agricole e ittiche. Il paesaggio ricco di ruscelli, canali, fiumi e laghi era una parte fondamentale dell'ambiente lombardo, sia in termini di percezione naturalistica sia in termini di attività economica. Ed ecco uscire dalle pagine uno straordinario mondo ricco di una fauna ittica in gran parte scomparsa: anguille che risalivano in massa i fiumi; pesci persici, agoni e carpe che popolavano laghi e fiumi; lucci voraci che costituivano prede ambite, e persino storioni italiani che davano origine a un caviale locale, ritenuto migliore di quello orientale perché assai più delicato. [...] Accanto alla ricostruzione dell'ambiente naturale, il libro dedica un ampio spazio all'attività e all'interazione dell'uomo con l'acqua dolce. Cosi troviamo un'attenta descrizione dei vari metodi di pesca [...]; né manca una panoramica sulla ricca attività di piscicoltura [...]. Un'ulteriore sezione ci racconta la complessa evoluzione della regolamentazione del settore della pesca, a partire dalle norme emanate durante il periodo spagnolo su su fino all'Italia unita e oltre, mostrando come il funzionamento sia sempre stato complesso e frammentato e spesso segnato da molte gravi inadempienze a tutti i livelli. (dalla presentazione di Emanuela Scarpellini)
20,00

Facce da... spettacolo

Andrea Ancona, Roberto Brivio, Bruno Prosdomici

Libro: Copertina morbida

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2015

pagine: 196

Una veloce e breve storia dagli anni Sessanta agli anni Ottanta raccontata attraverso le esperienze teatrali di Roberto Brivio, supportata dalle caricature d'epoca di Bruno Prosdocimi e note di colore raccolte da Andrea Ancona dalla viva voce di alcuni protagonisti. Una serie di tableau divertenti nei quali il Teatro fa la parte del Leone.
16,00

Contro Roma e contro Benedetto Croce

Giovanni Papini

Libro: Copertina morbida

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2015

pagine: 49

"L'idea del presente volume consiste nella riedizione del papiniano Discorso di Roma, noto anche come Contro Roma e contro Benedetto Croce: un testo che, con il suo titolo originario e le successive soppressioni dei corsivi indicanti i moti di protesta del pubblico, è entrato nel volume Esperienza futurista, dall'autore inteso come riepilogativo di quell'esperienza. Come ricorda lo stesso Papini in una nota a Esperienza futurista 1913-1914 (Vallecchi, Firenze 1919): 'Questo discorso fu letto a Roma, nel Teatro Costanzi, il 21 febbraio 1913. Fu stampato la prima volta nella rivista 'Lacerba' di Firenze (a. I, n. 5, 1° marzo 1913). Ristampato la seconda volta in foglio volante per cura del Movimento Futurista (Milano, Tip. Taveggi) col titolo: Contro Roma e contro Benedetto Croce'. Il volume intendeva raccogliere gli scritti - in massima parte di articoli pubblicati su 'Lacerba' tra il febbraio 1913 e il dicembre 1914 - che, secondo le parole dell'introduzione (Consuntivo), rappresentavano 'i principali documenti del suo passaggio attraverso il Futurismo', e che avevano parzialmente trovato una loro prima sistemazione nel volumetto stampato per le edizioni di Lacerba per ben due volte nel 1914 con il titolo Il mio Futurismo." (Ermanno Paccagnini)
5,00

Il senatore Fox

Luigi Lunari

Libro: Copertina morbida

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2015

pagine: 90

"Il senatore Fox" (1979) prende lo spunto dalla situazione drammaturgica del "Volpone", or "the Fox" di Ben Jonson (1606). Ambientato in una favolosa Venezia rinascimentale, il "Volpone" è la storia di un uomo ricco e avaro, che si fìnge in punto di morte e che a tutti promette di lasciarli eredi delle sue sostanze, in cambio dell'essere nominato lui erede dei loro averi. Spostato al giorno d'oggi, ambientato nel bosco o sottobosco politico di una piccola città italiana del Varesotto, "Il senatore Fox" ha avuto la sua prima assoluta nel 1981, al Teatro dell'Accademia dei Filodrammatici di Milano, con la regia di Lorenzo Grechi, e con immediato e convincente successo di pubblico e di critica. Alla ribalta internazionale è approdato nel 2003, quando Pierre Mondy (popolare commissario Cordier in televisione), dopo una prima esperienza a Nantes nel 1998, lo ha portato in scena a Parigi, nello storico Théàtre de la Porte Saint-Martin, per un long run di cinque mesi, con la regia di Jean-Luc Tardieu. Testo di raffinata scrittura e di travolgente efficacia satirica, a più di trent'anni dal suo esordio, Il senatore Fox conserva a tutt'oggi - e diciamo pure "purtroppo" - tutta la sua attualità. Al punto che non solo esso è stato rappresentato in mezza Europa - dalla Spagna all'Estonia - ma che anche in Italia se ne fanno tuttora continue edizioni nelle varie lingue regionali (veneto, triestino, napoletano, romagnolo...) a dimostrazione che tutto il mondo è paese e tutta l'Italia è varesotto.
10,00

«L'acqua sorgiva mi restò negli occhi». Passaggi/paesaggi fluidi tra arti visive

Libro: Libro in brossura

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2015

pagine: 89

"In questo terzo millennio dei flussi telematici, e di persone e merci che scorrono senza posa - in cerca di una migliore qualità della vita, che non sia solo un benessere più ampio ma soprattutto condiviso - l'arte deve proporre una riflessione estetica, e non estetizzante, sull'abitare dell'uomo sulla terra, per contrastare i processi di de-territorializzazione che ci lasciano senza storia e geografia, in perfetta crisi d'identità. Un'esposizione internazionale dentro un mondo ormai globalizzato deve esaltare pluralità e differenze, rifuggendo da facili omologazioni per individuare problemi: perché se non riconosci il problema non riesci a trovare soluzioni. L'acqua, come fabbisogno alimentare ed energetico del domani, è un problema e una risorsa che è necessario riconoscere oggi. L'acqua, come potenza fecondatrice, ma anche come calamità sui territori, deve tornare a essere il centro di una riflessione sull'abitare, affinché tanto le metropoli quanto i paesaggi del terzo millennio sappiano convivere con i flussi della natura." (dall'introduzione di Giuseppe Arcidiacono)
18,00

Omaggio a Orlando Sora artista del Novecento

Giovanna Rotondo

Libro: Copertina morbida

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2015

pagine: 155

"Nel panorama della pittura del Novecento campeggia la figura di Orlando Sora, un artista di straordinario talento che non ha avuto in vita, e nemmeno dopo la morte, quel riconoscimento che gli è dovuto. L'apparire non era nelle sue corde e questo, certamente, gli ha nociuto, così come non ha favorito la conoscenza della sua vasta e multiforme produzione artistica." (dalla prefazione di Gianfranco Scotti)
24,00

Guida ai paesi dipinti di Lombardia. Ediz. italiana e inglese

Salvatore Giannella, Benedetta Rutigliano

Libro: Copertina morbida

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2015

pagine: 218

"Già dall'8000 a.C. la comunicazione in Lombardia, resa efficace dalla bellezza della forma, passava attraverso l'arte murale: ne sono prova, ancora evidenti, i graffiti lasciati dai Camuni in Valcamonica, esempio di arte rupestre più importante d'Europa. Questo primato è in qualche modo onorato da un secondo primato lombardo. Arcumeggia, frazione di Casalzuigno, in provincia di Varese, è infatti il primo paese dipinto d'Italia: è nel 1956 che nasce la prima "Galleria all'aperto dell'affresco", un vero e proprio museo all'aria aperta dove passeggiare tra le opere di grandi maestri che raccontano ognuno una storia, per lo più legata alle vicende del luogo, dipinta sui muri delle case degli abitanti. Ancora arte come racconto, arte come segno per comunicare in maniera immediata: perché cosa è più efficace dell'immagine? Arte per il popolo, per chi è di passaggio, non solo per gli addetti ai lavori. Arcumeggia è il primo di oltre 200 paesi dipinti in Italia, di cui 27 sono in Lombardia. Così le tesserine raccolte in questo volume sintetizzano la storia regionale per immagini, una storia destinata a tutti." (dall'introduzione di Flavio Caroli)
16,00

La cucina lontano da casa. 85 ricette di un'italiana londinese-85 Recipes of an Italian Londoner

Maria Rosario Lazzati

Libro: Copertina morbida

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2015

pagine: 273

Nel 1993, Maria Rosario Lazzari si trasferisce da Milano a Londra, dove insegna e scrive di cucina italiana. Racconta il suo inserimento in un paese straniero attraverso 85 ricette, scritte in italiano e in inglese. Alcune celebrano le tradizioni famigliari, così efficaci nel consolare la nostalgia di casa; altre rivelano l'allegria di nuovi incontri nella sua cucina e intorno alla tavola. Molte descrivono l'adattamento a ingredienti diversi in un mondo nuovo. Tutte evidenziano l'ampiamento degli orizzonti gastronomici a contatto con nuove cucine e tendenze alimentari. È un dialogo tra tradizione e rinnovamento. Introduzione di Simonetta Agnello Hornby.
20,00

Indovina il film 2. Una scena, un'immagine appena...

Roberto Burchielli

Libro: Copertina morbida

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2015

pagine: 191

"Come promesso nella pagina finale del primo volume di Indovina il film, vi ho lanciato un'altra sfida. Ho preparato duecentosette nuovi quesiti, sono scene descritte nel dettaglio, divise in undici capitoli o livelli. Per chi è nuovo a questo gioco e non ha letto il volume uno: più si va avanti e più diventa difficile indovinare il film a cui appartengono. Si parte da un primo gruppo dove ci sono le pellicole che hanno avuto molta popolarità tra il pubblico e i classici del cinema di tutti i tempi, per arrivare all'ultimo, con i film più recenti e quelli detti "di nicchia" o per cinefili. Usate questo libro come meglio vi piace: come gioco (ogni scena indovinata vale un punteggio a seconda della sua difficoltà), per mettere alla prova la vostra memoria visiva e il vostro amore per lasettima arte, oppure per passare delle piacevoli serate tra amici. Chi invece non ama il gioco, ma ama il cinema, si serva di questo libro per evocare i piacevoli momenti che ha trascorso davanti al grande schermo e ritrovare, per un attimo, le emozioni provate nella buia sala di un cinematografo. Come sempre le soluzioni le trovate in fondo al libro in ordine alfabetico. A tutti, buon divertimento!" (Roberto Burchielli)
16,00

Derby!

Gianni Brera

Libro: Copertina morbida

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2015

pagine: 356

"Gli articoli che ho raccolto in questo volume hanno una cosa in comune: riguardano in ciascun caso partite disputate fra l'Inter e il Milan. La scelta del derby milanese come filo conduttore per una raccolta di cronache e critiche breriane è facile da giustificare. Fra tutti gli incontri, proprio il derby, lo scontro fra le due squadre di una medesima città, è quello che scatena i più grandi entusiasmi. Nel derby gli stadi sono pieni di tifosi: a differenza delle altre partite, non c'è la distanza geografica che preclude a molti sostenitori della squadra ospite la partecipazione al rito: sugli spalti i due campi avversi sono pertanto in equilibrio ben maggiore dell'ordinario, il che ha pure la sua importanza nel creare un clima di esaltazione collettiva. Se dunque l'oggetto genera grandi trasporti emotivi, anche la prosa che lo descrive avrà una qualità particolare. Nell'immensa produzione di articoli di Brera, mi è parso giusto usare questo come criterio di scelta, per offrire al lettore uno spaccato significativo di ciò che scriveva quando scriveva di calcio." (dalla postfazione di Paolo Brera).
20,00

La bella Italia. Vent'anni dopo Srebrenica

Roberto Burchielli

Libro: Copertina morbida

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2015

pagine: 120

"La Bella Italia" è il nome di un ristorante italiano a Srebrenica in Bosnia. È il luogo dove convergono le vicende di molte persone dal 1992, periodo contrassegnato da una guerra atroce, ad oggi. Questa è la storia del suo proprietario, Bruno, un cuoco italiano, e dei suoi atti di eroismo, che l'hanno portato a salvare una ventina di bambini bosniaci prigionieri in un campo di concentramento serbo. È anche la vicenda di Luciana, una donna di quasi cinquant'anni, pianista riconosciuta in tutto il mondo per il suo talento, e di Federica la figlia adottiva. Il libro narra del loro viaggio verso il passato alla ricerca della vera madre della ragazza. Ratko Mladic e Radovan Karadzic sono stati arrestati da pochi anni. Hanno organizzato lo stupro di ventimila donne in Bosnia, hanno ucciso centomila persone e ne hanno deportate un milione. Tutto ciò si è svolto in Europa, ieri. "La Bella Italia" è il racconto emozionante e ricco di tensione di questi avvenimenti, ma anche una storia di coraggio, di affetto materno, di redenzione, di altruismo, di tolleranza. È una vicenda di donne che hanno vinto gli orrori della guerra con il loro amore.
13,00

Perché si mangia?-Why do we eat?

Edoardo Boncinelli

Libro: Copertina morbida

editore: BOOK TIME

anno edizione: 2015

pagine: 65

"Perché mangiamo? Perché dobbiamo introdurre dentro di noi un flusso continuo di materia, di energia e di informazione." La frase di Edoardo Boncinelli riecheggia, statuaria ed equilibrata, non solo nel documentario 'Cibo in evoluzione', ma anche in questo libello (che ripropone integralmente l'intervento tenutosi presso il Circolo Filologico Milanese ad apertura dell'omonimo ciclo di conferenze) con la limpida nettezza della constatazione. Ha in sé la sintesi delle forme classiche, come le sentenze latine, e la materialistica dolcezza dello shakespeariano "siamo fatti della stessa materia dei sogni". Il discorso di Boncinelli è incalzante: dal processo metabolico alla definizione di "vita", per estendersi all'evoluzione biologica come unico vero concetto unificante della biologia stessa.
6,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.